Blockchain e la rivoluzione legale degli Smart Contracts

Smart Contracts

Ad oggi il perfezionamento di alcuni atti, gli atti pubblici, richiede – con varie modalità - l’intervento di una parte terza (es. Notaio) le cui dichiarazioni hanno il valore di certificare come “verità” erga omnes quanto dichiarato (sono le c.d. “Third Trusted Parties”).

Senza tali Third Trusted Parties, la società vivrebbe nell’incertezza più totale: di chi è questo immobile? Il denaro che ho inviato è stato ricevuto dalla giusta persona? Quando è avvenuta quella determinata operazione? Quanti BOT ho acquistato?

Continue reading »

Internet delle cose e le assicurazioni

Internet delle cose

La nostra società è una società dove le persone e i prodotti sono sempre più interconnessi tra di loro. Basti pensare che “la popolazione mondiale è superata dal numero di dispositivi connessi in una proporzione di 1.5 a 1” e secondo i dati della IDC (International Data Corporation) il numero di dispositivi e oggetti connessi a Internet potrebbe arrivare nel 2020 a 21 miliardi.

Continue reading »

La banca del futuro, il futuro della banca

Banca del futuro

Le banche, come le imprese, si trovano ad affrontare una difficile congiuntura economica scaturita dagli eventi ormai noti degli ultimi 5 anni. C’è poi quell’onda devastante dello sviluppo tecnologico che ha innescato un cambiamento sui mercati finanziari ed ha portato ad una profonda evoluzione delle banche. Molte di loro devono ricostruire una strategia competitiva per crescere, per aumentare la redditività e la capacità di differenziarsi rispetto ai concorrenti tradizionali ed emergenti.

Continue reading »

Come creare delle reti IoT decentralizzate attraverso la blockchain

IoT

Immaginate una lavatrice che in maniera assolutamente autonoma contatta il fornitore e invia gli ordini quando sta per esaurire il detergente, prenota le date della propria manutenzione, scarica nuovi programmi di lavaggio da fonti esterne (online), fa partire il lavaggio quando calcola che il prezzo dell’energia elettrica è più basso (es. la notte o nel week end). Tutto senza alcun intervento umano.

Continue reading »

Le banche saranno costrette a condividere i loro dati

Cavo di una banca

Il 13 gennaio è entrata in vigore la nuova direttiva europea sui servizi di pagamento la c.d. PSD2 dal suo acronimo in inglese che cerca di promuovere l’innovazione, la sicurezza e la concorrenza all’interno del sistema bancario. Gli Stati membri hanno tempo due anni per recepirlo e trasporlo nei propri ordinamenti, obbligando così la comunità bancaria ad aprire i loro conti a terzi e instaurare relazioni commerciali.

Continue reading »