Blockchain e diritto: convegno all'Università degli Studi di Milano

L'Università degli Studi di Milano Statale organizza un convegno il 25 e il 26 ottobre per discutere di tecnologia blockchain, diritto e sostenibilità.
blockchain università degli studi di milano statale

"Good for all: towards a paradigm shift. Blockchain, Law and Governance" è il titolo del convegno promosso dal Dipartimento di Diritto Pubblico Italiano e Sovranazionale dell’Università degli Studi di Milano, con il patrocinio dell’Ordine degli Avvocati di Milano. Il convegno si propone di portare all'attenzione di un pubblico di accademici, studenti, professionisti e mondo dell’industria, le sfide che le nuove tecnologie stanno portando agli istituti tradizionali del diritto, dell’economia e della sociologia.  

L’intera giornata del 25 ottobre prevede numerosi panel dedicati a tematiche specifiche: dopo l’introduzione da parte delle Istituzioni, CONSOB e Banca d’Italia, due esperti internazionali si interrogheranno sulle questioni generali sollevate dall'espansione della tecnologia blockchain. Seguiranno poi panel in cui si tratterà di questioni economiche, e dei riflessi delle cripto-monete sul mondo della finanza; parallelamente si indagherà sui nuovi modelli contrattuali, i c.d. smart (legal) contracts, interrogandosi sugli effetti giuridici dai medesimi prodotti. 

I lavori proseguiranno nella mattinata del 26 ottobre quando si riuniranno esperti per esaminare come la tecnologia blockchain possa essere messa al servizio dello sviluppo sostenibile. In particolare, si discuterà anche su come le nuove tecnologie potranno, e dovranno, essere impiegate per implementare i Sustainable Development Goals stabiliti dall'Agenda 2030 delle Nazioni Unite. 

Seguiranno poi due sessioni parallele: una esaminerà se e come la tecnologia blockchain possa modificare i procedimenti di risoluzione delle controversie tra privati. L’altra indagherà sul Regolamento europeo sulla tutela dei dati personali (GDPR) e, più in generale, delle questioni di tutela della privacy il cui rispetto sembra essere pregiudicato dalla diffusione delle nuove tecnologie. I lavori saranno chiusi da Tony Lai, Professore di The Stanford Center for Legal Informatics (CODEX)

I relatori, internazionali, europei e italiani: Oliver Goodenough, Andrej Zwitter, Paolo Ciocca, Giacomo Zucco e Marco Pagani di WizKey provengono dal mondo dell’accademia, delle istituzioni e professionisti di settore; insieme, rifletteranno su se, e come, le nuove tecnologie, tra cui la blockchain, stanno portando a un cambio di paradigma. 

Il proposito sarà comprendere se gli effetti prodotti dall'evoluzione tecnologica debbano essere regolamentati implementando nuovi strumenti normativi, ovvero se il tradizionale quadro giuridico, a livello sia nazionale sia sovranazionale, si presti a essere emendato per disciplinare anche i nuovi strumenti giuridici ed economici nonché i più recenti fenomeni sociali.

La partecipazione al convegno è gratuita, ma per motivi organizzativi è necessaria la registrazione on line.