Visa si compra Plaid. Exit da 4760 milioni di euro.

Visa, la multinazionale dei servizi finanziari ha deciso di acquistare Plaid, fintech specializzata nella fornitura di API per i pagamenti digitali.
Visa Plaid-min.png

Visa Inc. ha annunciato oggi di aver siglato un accordo definitivo per l'acquisizione di Plaid, una startup che semplifica la connessione sicura dei propri conti finanziari alle app che milioni di utenti utilizzano tutti i giorni per gestire la propria vita finanziaria. Visa ha comprato l'intero capitale sociale di Plaid per $ 5,3 miliardi (al cambio attuale 4.760 milioni di Euro).

I prodotti di Plaid consentono ai consumatori di condividere comodamente le proprie informazioni finanziarie con migliaia di app e servizi come Acorns, Betterment, Chime, Transferwise e Venmo. I consumatori si affidano a queste app e servizi per pianificare la propria spesa, aumentare i propri risparmi e monitorare i propri investimenti. Ad esempio, quando un utente configura un account Venmo, è Plaid che consente all'utente di collegare il proprio conto bancario al proprio account Venmo.

La connettività tra istituti finanziari e sviluppatori è diventata sempre più importante per facilitare la capacità dei consumatori di utilizzare le applicazioni fintech. Il 75% dei consumatori di Internet al mondo ha utilizzato un'applicazione fintech per muovere il proprio denaro nel 2019, un 18% in più rispetto al 2015 (Fonte: EY Global FinTech Adoption Index).

Plaid è una delle principali imprese al mondo a consentire questa connettività su larga scala. Oggi, una persona su quattro con un conto bancario negli Stati Uniti ha utilizzato Plaid per connettersi a oltre 2.600 sviluppatori fintech in oltre 11.000 istituzioni finanziarie.

"Siamo estremamente entusiasti della nostra acquisizione e di come migliora la traiettoria di crescita della nostra attività", ha affermato Al Kelly, CEO e presidente di Visa. “Plaid è leader nel fintech, ha capacità e talento di prim'ordine. L'acquisizione, combinata con i nostri numerosi sforzi fintech già in corso, consentirà a Visa di offrire ancora più valore a sviluppatori, istituzioni finanziarie e consumatori".

"La missione di Plaid è rendere i soldi più facili per tutti e siamo entusiasti di poter continuare a mantenere questa promessa su scala globale", ha affermato Zach Perret, CEO e co-fondatore di Plaid. "Visa è considerata da miliardi di consumatori, aziende e istituzioni finanziarie una parte fondamentale dell'ecosistema finanziario e insieme Visa e Plaid possono sostenere la rapida crescita dei servizi finanziari digitali".

L'acquisizione di Plaid da parte di Visa rappresenta sia un ingresso in nuove attività sia miglioramenti complementari alle attività esistenti di Visa. In primo luogo, il business fintech incentrato su Plaid apre nuove opportunità di mercato per Visa sia negli Stati Uniti che a livello internazionale. In secondo luogo, la combinazione di Visa e Plaid offre l'opportunità di offrire funzionalità avanzate di pagamento e servizi a valore aggiunto agli sviluppatori fintech. Infine, l'acquisizione consentirà a Visa di lavorare più da vicino con imprese fintech in tutte le fasi del loro sviluppo e guidare la crescita nel core business di Visa.

"Questa acquisizione è la naturale evoluzione del percorso di 60 anni di Visa", ha affermato Kelly. "La combinazione di Visa e Plaid ci metterà al centro del mondo fintech, espandendo il nostro mercato e accelerando la nostra traiettoria di crescita dei ricavi a lungo termine".

Abbiamo forti relazioni con Visa e Plaid. La combinazione delle capacità di Plaid con la sicurezza e la portata della rete globale di Visa ci offrirà interessanti opportunità per migliorare i nostri prodotti", ha affermato Dan Schulman, presidente e CEO di PayPal.

"Riteniamo che l'acquisizione da parte di Visa di Plaid sia uno sviluppo importante nel fornire ai consumatori maggiore sicurezza e controllo sull'utilizzo dei loro dati finanziari. Proteggere i dati dei clienti e aiutarli a condividere le informazioni in modo sicuro è stata a lungo una priorità assoluta per Chase. Non vediamo l'ora di collaborare con Visa per continuare a costruire una grande esperienza per i nostri clienti condivisi", ha affermato Gordon Smith, copresidente, JPMorgan Chase.