Finanziamenti alle PMI? L’alternativa al canale bancario è una piattaforma fintech

Il P2P lending sta lentamente rivoluzionando le regole del gioco in tema di finanziamenti, tanto ai privati che alle imprese, venendo a creare alternative reali al settore bancario. Si tratta di soluzioni che, coniugando tecnologia e innovazione consentono di erogare servizi, prima di competenza unica delle banche, con una marcia in più.
Silvia Ceriani avatar
Silvia Ceriani
Marketing & Communication - Fintech enthusiast
PrestaCap

Il P2P lending sta lentamente rivoluzionando le regole del gioco in tema di finanziamenti, tanto ai privati che alle imprese, venendo a creare alternative reali al settore bancario. Si tratta di soluzioni che, coniugando tecnologia e innovazione consentono di erogare servizi, prima di competenza unica delle banche, con una marcia in più.

Sono questi i pilastri su cui si basa l’attività di PrestaCap piattaforma europea per i finanziamenti alle PMI, che si pone come vera alternativa al tradizionale canale bancario. La piattaforma, fondata a fine 2014 da quattro amici appassionati di finanza e innovazione, connette imprese in cerca di un finanziamento con investitori istituzionali internazionali, rappresentando una soluzione rapida, efficace e conveniente per entrambe le parti.

Le PMI possono accedere in modo sicuro e veloce a finanziamenti fino a 250 mila euro, attingendo direttamente ai capitali di investitori da tutta Europa, ai quali per contro è offerta la possibilità di ottenere rendimenti competitivi diversificando il proprio portafoglio investendo su imprese con diversi livelli di rischio.

Dall’erogazione del primo finanziamento nel marzo 2016, PrestaCap ha ampiamente esteso la sua presenza affermandosi come importante player nel mercato italiano e tedesco. In Italia ad oggi sono più di 7mila le aziende che si sono rivolte alla piattaforma. Il CEO della società, Christian Nothacker dichiara: “Il numero di imprese da cui sono pervenute richieste è cresciuto in modo esponenziale negli ultimi mesi, ci aspettiamo di erogare finanziamenti per almeno 100 milioni di euro nel 2017”.

I vantaggi per le imprese richiedenti sono molteplici: da un lato la possibilità di ottenere una risposta in merito alla propria richiesta nel giro di poche ore, dall’altro quella di vedersi erogare il finanziamento già tre giorni dopo la richiesta in caso di documentazione completa. La rapidità è proprio uno dei punti di forza e di distinzione della piattaforma rispetto ai tradizionali istituti finanziari, ma non solo. PrestaCap permette infatti soluzioni di finanziamento flessibili e su misura che ben si adattano alle moderne dinamiche aziendali.

L’operatività a livello europeo consente poi di eliminare rischi e svantaggi di prodotti locali offerti da altre piattaforme e, al tempo stesso, di fornire alle imprese accesso diretto ai capitali di un bacino molto ampio di investitori. La società, che in precedenza si chiamava iBondis, ha da poco festeggiato un anno dall’inizio della sua operatività con un’operazione di rebranding sul mercato italiano dove con il marchio PrestaCap ha ora un nome più vicino alla sua identità. Fa parte di questa operazione anche il lancio di una piattaforma potenziata.

Con uffici a Londra e Berlino e un team di varie nazionalità, motivato ed in rapida crescita (è in arrivo una decina di nuovi componenti), PrestaCap può vantare una conoscenza profonda del mercato europeo avvalorata dal sostegno di investitori internazionali già presenti in altre aree fintech, e dall’impegno di collaboratori provenienti da precedenti carriere nel settore bancario, nonché tutte le carte per stravolgere le dinamiche del mercato dei finanziamenti.

D’altro canto, oggi più che mai, in un contesto di piena crisi come quello attuale dove alcune delle più importanti banche italiane si sono trovate in pesante dissesto, con chiare conseguenze in tema di accesso al credito, il sostegno che il fintech può offrire alle PMI risulta determinante. Ci spiega Christian: “Crediamo nel valore delle piccole imprese come motore di crescita dell’economia e daremo il massimo impegno per soddisfare le richieste in essere nonché per diffondere consapevolezza nel mondo imprenditoriale circa le soluzioni di finanziamento alternative alle banche ad oggi disponibili”.

Silvia Ceriani avatar
Silvia Ceriani

Marketing & Communication - Fintech enthusiast