Yolt: che cos'è e come funziona

Scopri come migliorare la tua situazione finanziaria. Yolt offre un modo semplice per gestire i soldi dai diversi conti correnti in un'unica app.
Maria Comotti avatar
Maria Comotti
Giornalista e mamma, trasformo le mie passioni in scrittura e uso la curiosità come lente di ingrandimento
yolt

L'azienda

Yolt è stata lanciata nel Regno Unito nel 2017 dalla banca olandese ING Bank N. V., raggiungendo rapidamente 500.000 utenti registrati. La app è approdata in Italia con con una versione Beta a luglio 2018 ed è sviluppata da un team internazionale che guida anche l’espansione nel nostro Paese e ha sede negli uffici di Amsterdam e Londra. Yolt collabora anche con altre fintech per integrare sempre nuove funzionalità nell’app. Provate a scoprirla!

Cosa fa

Piattaforma di smart money

  • Yolt non è una banca, ma un aggregatore che permette di consultare conti correnti e carte di credito, tutto sincronizzato in un unico luogo. Questo significa quindi che non è possibile aggiungere o sottrarre denaro al proprio conto usando Yolt, perché il conto non può essere modificato una volta sincronizzato su Yolt.
  • E' una app che sfrutta appieno gli effetti della normativa europea PSD2, ai sensi della quale le banche devono consentire a soggetti terzi (noti come "fornitori di servizi informativi sul conto" e "fornitori di servizi di disposizione dei pagamenti") di accedere ai tuoi dati, a condizione che tu abbia concesso la tua autorizzazione.

Sincronizzazione e panoramica conto corrente

  • Con Yolt è possibile avere a disposizione in un'unica e semplice visualizzazione le informazioni finanziarie personali relative alle carte di credito, ai conti correnti e ai conti di risparmio aperti presso banche e altri istituti finanziari in Italia.
  • Per poter aggiungere un conto o una carta occorre che si trovi nell’elenco presente nella app: per ora si tratta di 25 istituti di credito (consultare qui). Se la propria banca non compare nell'elenco, è possibile inviare una richiesta tramite Yolt che cercherà di creare un'abilitazione.
Pianificazione finanziaria
  • Yolt è anche un pianificatore finanziario, in grado di mostrare la cronologia delle tue spese, rendendoti consapevole di quale sia l’ammontare medio speso per consentirti una migliore gestione finanziaria. E' possibile raccogliere gli addebiti per tipologia, per avere a colpo d'occhio un'idea di come spendi i tuoi soldi.
Monitoraggio delle bollette
  • Per monitorare facilmente tutte le tue bollette e i tuoi abbonamenti e verificare tutti questi abbonamenti in una sola app.
Scambio di denaro
  • E' un servizio che dovrebbe essere attivato a breve, gratuito tra i possessori di Yolt
Marketplace
  • Yolt consente di collegare prodotti e servizi di terzi ("Partner") all'app e permette di acquistare i prodotti e i servizi dei partner attraverso i collegamenti interni all'app stessa. L’utente potrebbe anche risparmiare grazie a queste soluzioni, ad esempio potrebbe cercare un contratto migliore per la fornitura di energia elettrica o un conto di risparmio che frutti più interessi.

Quanto costa

Il download e l'uso di Yolt sono completamente gratuiti. La app coinvolge dei partner che possono proporre offerte: se si sceglie servirsi presso uno di questi partner, Yolt riceve una commissione dal partner selezionato. Al momento questa è l'unica modalità di guadagno della app.

Come attivare il servizio

  • La app si può scaricare gratuitamente da Apple Store o Google Play: è sufficiente poi registrarsi, dichiarando di aver preso visione e accettato le condizioni generali di contratto e le condizioni sulla privacy. E' richiesto di indicare cognome, indirizzo email e numero telefonico a cui sarà inviato un codice OTP di conferma.

  • Dopo aver digitato il codice si potrà iniziare ad abbinare conti e carte. Scegliendo dall’elenco la banca si autorizza Yolt a chiedere informazioni finanziarie come saldo e movimenti, anche periodicamente.
  • Per usare la app occorre registrarsi e verificare la propria identità, come richiesto dalla normativa europea Know Your Customer (KYC). Il procedimento è semplice: si deve scattare un selfie, rispondere ad alcune domande e caricare una foto di un documento ufficiale.
  • Per poter operare Yolt ha inoltre bisogno, da parte dell’utente registrato, di un’autorizzazione a interrogare conti e carte automaticamente per riportare le informazioni all’interno della app. Basta davvero poco, provare per credere.

Il servizio è adatto a te?

  • Se un punto importante per te è la sicurezza, con Yolt puoi andare tranquillo. Si tratta infatti di una fintech che fa parte di ING Bank ed è soggetta agli stessi standard di sicurezza e riservatezza applicabili a una banca. ING (e quindi anche Yolt) è autorizzata dalla Banca dei Paesi Bassi (DNB). Yolt utilizza i sistemi di crittografia più aggiornati (PIN, impronta digitale o riconoscimento facciale), non vende dati a terzi e effettua prove di penetrazione e sicurezza.
  • Al momento è un puro strumento di gestione digitale del denaro, con le evoluzioni previste potrebbe trasformarsi in un soggetto che propone anche servizi in linea con le abitudini finanziarie dei propri iscritti.

  • Gli iscritti concordano sul design ottimo e la buon usabilità. Potrebbe valere la pena approfittare subito della possibilità di iscriversi, nell'attesa di evoluzioni che si preannunciano interessanti.

  • Una chicca: la funzionalità #Restadaspendere. In ogni momento Yolt ti mostra quanto puoi ancora spendere per il resto del mese, senza dover attingere ai risparmi e soldi messi da parte per bollette e altre spese. L'importo "Resta da spendere" viene calcolato sottraendo pagamenti pianificati imminenti dal saldo corrente. 

Dove ottenere info e supporto

Nel sito di Yolt c'è una sezione dedicata alle domande frequenti (FAQ). Se le risposte non soddisfano i propri dubbi, è possibile inviare una richiesta di spiegazioni compilando il form presente nella sezione dei contatti. Se serve ulteriore assistenza, si può contattare il team di assistenza clienti all'indirizzo hello@yolt.com.

Maria Comotti avatar
Maria Comotti

Giornalista e mamma, trasformo le mie passioni in scrittura e utilizzo la curiosità come lente di ingrandimento del reale. Cresciuta professionalmente nel quotidiano .Com dove mi occupavo di raccontare il mondo della pubblicità, del marketing e degli eventi, ho poi collaborato con Il Sole 24 Ore, Il Mondo e altre testate economiche. Ora scrivo anche di design, architettura, running e fintech.