Raisin: che cos'è e come funziona

Raisin permette alle banche attive in Unione Europea di offrire i propri prodotti in un unico marketplace. Attraverso la piattaforma, i clienti possono confrontare i servizi e le soluzioni offerte e sottoscrivere i prodotti più adatti ai loro bisogni: si va dai conti deposito vincolati ai conti deposito liberi.
Maria Comotti avatar
Maria Comotti
Giornalista e mamma, trasformo le mie passioni in scrittura e uso la curiosità come lente di ingrandimento
raisin come funziona

Si fa presto a dire Europa: a livello bancario fino a non molto tempo fa, chi fosse interessato a cercare offerte e tariffe migliori in altri paesi dell'UE, avrebbe dovuto considerare procedure di apertura dei conti variabili e complesse in lingue straniere, o addirittura la necessità di una presenza fisica nel paese del prodotto scelto. Poi, è arrivato il mondo Fintech e oggi si può davvero parlare di un mercato unico europeo, con realtà come Raisin che collegano in modo semplice e trasparente clienti, banche e partner di distribuzione attraverso una piattaforma da cui privati e imprese di tutta Europa possono acquistare prodotti di risparmio offerti dalle banche di qualsiasi Paese europeo.

Cosa fa

Raisin è il primo marketplace paneuropeo per i prodotti di risparmio e investimento. E' stato lanciato nel 2013 in Germania con il nome WeltSparen.de (la sede principale è tutt'ora a Berlino). Ora i servizi di Raisin sono disponibili in inglese in tutta Europa (Raisin.com) e sono presenti piattaforme localizzate per il mercato tedesco, austriaco, francese, spagnolo, britannico, irlandese e olandese.

Cosa si può fare grazie a Raisin? I clienti hanno la possibilità di aprire gratuitamente conti deposito a tassi di interesse competitivi in tutta Europa e di investire in una vasta gamma di ETF. Le informazioni sulle offerte delle banche partner sono disponibili online tramite il sito e il sistema bancario online di Raisin: i clienti possono confrontare facilmente i servizi e le soluzioni finanziarie offerte e sottoscrivere poi i prodotti più adatti alle proprie esigenze. Raisin tiene i suoi utenti continuamente aggiornati su eventuali novità e offerte anche tramite la sua newsletter.

A chi si rivolge

E' possibile aprire un account Raisin se si risiede in un paese UE/SEE e si hanno almeno 18 anni di età. Non possono accedere alle offerte, per le normative relative al trasferimento dei dati, i residenti negli Stati Uniti d'America così come i titolari di una carta verde.

Raisin si propone alle banche come un marketplace paneuropeo di depositi, dunque come un'opportunità per espandere e diversificare la propria offerta e per monetizzare la loro liquidità in eccesso. Le banche partner vengono selezionate con cura per offrire ai clienti offerte vantaggiose e un servizio sicuro. Di ogni banca partner e di ognuno dei loro prodotti viene fornita un'ampia descrizione.

Come funziona

Una volta effettuata la registrazione a Raisin, l'utente può scegliere un prodotto di deposito da una delle banche partner nel sistema bancario online di Raisin (le variabili sono i tempi e l'entità della cifra che si vuole depositare) e presentare i documenti richiesti. L'apertura del conto di deposito e il trasferimento di fondi alla banca partner avviene automaticamente e i documenti vengono inviati alla casella di posta elettronica dell'utente nel sistema bancario online. Alla fine del termine concordato, la banca partner trasferirà i fondi, compresi gli interessi maturati, sul conto Raisin, a meno che non si decida di prolungare il deposito.

Ogni utente avrà quindi un conto di riferimento, un conto Raisin e un conto di deposito. Il conto di riferimento è il conto bancario indicato nella registrazione, l'unico utilizzabile in combinazione con il conto Raisin, sia per i pagamenti in entrata che in uscita.

Il conto Raisin è un conto corrente presso Raisin Bank che non genera interessi , ma funge da account di transazione online centrale. Quando si seleziona un deposito, verrà addebitato il conto Raisin e verrà accreditato l'importo corrispondente sul conto di deposito

Il conto di deposito è il conto che matura interessi detenuto presso una delle banche partner. Per ogni prodotto di deposito scelto, viene aperto un nuovo conto di deposito con la rispettiva banca partner.

Dopo aver creato il conto di deposito, l'importo viene automaticamente trasferito dal conto Raisin. Alla scadenza, ci sono tre possibilità: si può prolungare il deposito, selezionare un prodotto di deposito alternativo, oppure l'importo viene automaticamente trasferito sul conto Raisin. Quindi, se non si intraprende alcuna azione, alla scadenza l'importo depositato comprensivo degli interessi (meno le ritenute alla fonte, se applicabili) viene restituito al conto Raisin.

Sebbene non possa garantire al 100% la sicurezza delle banche partner, in fase di selezione delle stesse Raisin ha scelto di collaborare solo con banche soggette a un sistema di garanzia dei depositi nazionale in conformità con i regolamenti dell'UE e che dispongono di una licenza bancaria completa concessa dall'autorità di vigilanza nazionale. Nel caso di insolvenza, il sistema di garanzia dei depositi del rispettivo paese all'interno dell'UE compenserà i depositi fino a 100.000 euro per banca e cliente. In questo caso, Raisin informa il proprio utente e lo assiste durante il processo.

Quanto costa

Per i risparmiatori tutti i servizi forniti da Raisin sono gratuiti: apertura e manutenzione dell'account Raisin, gestione di bonifici bancari internazionali (in euro), saldi ed estratti conto e la presenza di un team di servizio clienti. Gratuiti anche l'apertura e la gestione dei conti di deposito a termine presso le banche partner di Raisin.

Possono esserci costi di conversione qualora si trasferisca denaro da un conto in valuta diversa dall'euro. A pagamento solo servizi aggiuntivi ed eccezionali.

Sono le banche partner a pagare a Raisin una commissione, parte della quale viene trasferita a Raisin Bank con sede a Francoforte. Queste commissioni consentono a Raisin di fornire i suoi servizi gratuitamente.

Come si crea un profilo

Prima di poter iniziare a investire, occorre creare un account su Raisin, registrandosi compilando un form sul sito. Vengono richiesti nome e informazioni di contatto (indirizzo mail, numero telefono cellulare), indirizzo, dati personali (luogo e data di nascita, nazionalità, residenza fiscale), quindi altre informazioni (professione, reddito annuale netto, fonte dei guadagni) e gli estremi del proprio conto principale (IBAN) su cui transiteranno anche tutte le transazioni effettuate con Raisin. Una volta completata la procedura di registrazione online, verrà fatta una videochiamata grazie al provider IDNow per autenticare il cliente. Con la propria mail e il PIN sarà possibile accedere al sistema bancario online e si potrà iniziare a trasferire i fondi.

Raisin è sicura?

Raisin non permette ai propri clienti di depositare una somma maggiore a 100.000 euro per ogni banca partner, quindi anche in caso di imprevista insolvenza, il fondo di garanzia del Paese d’origine della banca in questione sarà comunque in grado di coprire interamente la somma.

Dove si trovano maggiori informazioni

Sul sito di Raisin c'è una sezione sulle domande frequenti molto ben organizzata, con risposte esaurienti.

A chi chiedere supporto

Il contatto telefonico di Raisin è +49 30 770191295, disponibile dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 16.30. La mail di contatto è service@raisin.com

Maria Comotti avatar
Maria Comotti

Giornalista e mamma, trasformo le mie passioni in scrittura e utilizzo la curiosità come lente di ingrandimento del reale. Cresciuta professionalmente nel quotidiano .Com dove mi occupavo di raccontare il mondo della pubblicità, del marketing e degli eventi, ho poi collaborato con Il Sole 24 Ore, Il Mondo e altre testate economiche. Ora scrivo anche di design, architettura, running e fintech.