Iban Wallet: che cos'è e come funziona

La piattaforma online che permette di investire in prestiti con rendimento fisso e con quattro diverse tipologie di redditività e vincolo.
iban wallet review.png

Investire in prestiti diretti, a partire da 1 solo €, senza essere degli addetti ai lavori, con rendimenti fissi che vanno dal 2,5% fino al 6%, maturati giornalmente. Un'utopia? Un inganno? Niente affatto, è la mission di Iban Wallet. E' una forma di investimento, quindi il rischio è comunque da calcolare.

Scopriamo insieme come fa Iban Wallet a promettere questi rendimenti e anche quali sono le tutele messe in atto e le diverse opzioni di investimento.

Le caratteristiche principali di Iban Wallet

Le caratteristiche principali del conto di investimento
Servizi/Funzionalità
Come si attiva Online
Rendimenti Fissi, dal 2,5 al 6%
Investimento minimo 1 euro
Vincolo investimento Da 0 a 3 anni
Costo deposito Gratis

Iban Wallet è una piattaforma online che permette l’investimento in conti di risparmio. La sua redditività è fissa e proviene da investimenti in prestiti esistenti sottoscritti da parte di diverse Istituzioni Emittenti di Prestiti. Quindi NON è un conto deposito, si tratta piuttosto di un conto di investimento.

Come funziona

Iban Wallet è una sorta di facilitatore nel processo del prestito, mettendo a disposizione delle parti implicate tutti gli strumenti e la sicurezza necessari.

Prestatori

Possono richiedere un prestito facilmente, fornendo le informazioni creditizie richieste e una serie di garanzie collaterali. Le istituzioni Emittenti di Prestiti che lavorano con Iban Wallet scelgono solo i migliori richiedenti.

Investitori

A differenza di quanto succede con altre piattaforme di P2P, invece di proporre ai finanziatori di investire in un prestito specifico, è Iban Wallet a farlo, aggiungendo diversi prestiti insieme. Quindi gli investitori non devono cercare e scegliere i prestiti da comprare, questo lo fa Iban Wallet, devono semplicemente investire.

In altre parole, Iban Wallet investe i soldi degli investitori in prestiti garantiti su cui guadagna molto e dà agli investitori una parte di ciò che guadagna, con rendimenti che sono fissi (ma non garantiti, altrimenti sarebbe un conto deposito. Però ci sono alcune garanzie di cui parleremo più avanti).

IbanWallet_Funzionamento.png

Come si apre un account

Basta registrarsi e iscriversi dal sito, fornendo alcuni dati (indirizzo e-mail che permette di fare l’autenticazione dell’account tramite apposito link inviato con e-mail), numero di telefono, dati personali; numero di telefono per la protezione del conto, dati di un documento personale valido che serve per la verifica dell’identità. A questo punto si è pronti per operare dal proprio account, anche da mobile.

IbanWallet_Account.png

Come ricaricare o ritirare soldi dall'account

Ricaricare

Per ricaricare il proprio account Iban Wallet basta cliccare su Account nel menu della barra in alto, scorrere verso il basso e cliccare il pulsante blu scuro Ricarica il mio account. Occorre quindi selezionare l’importo desiderato e scegliere la modalità preferita (Debito / Carta di credito o Bonifico bancario).

Ritirare

E' possibile ritirare soldi dal proprio Conto Iban (richiedendo il trasferimento dei fondi dal Conto Iban al proprio conto corrente bancario) in qualsiasi momento e senza spese, direttamente dall'applicazione Mobile o dal Web. Sullo schermo del proprio Conto Iban, e anche nel profilo, si trova infatti il pulsante Ritirare fondi che permette indicare la somma da ritirare per riceverla nel conto corrente.

Scegli il conto che fa per te

Iban Wallet propone al momento l’opportunità di investire in quattro diversi tipi di conto con diversi livelli di scadenza e di redditività. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Le garanzie offerte

IbanWallet_Garanzie.png

Con Iban Wallet si depositano fondi in un Istituto di Moneta Elettronica (EDE) regolato dalla Banca Centrale Europea.

Iban, attraverso i suoi istituti emittenti, investe in prestiti coperti totalmente da prestiti avallati e assicurati da una Garanzia collaterale.

In aggiunta, il 100% degli investimenti in prestiti hanno una Garanzia di Riacquisto (Buyback Guarantee) che si attiva da sola, ricomprando l’investimento per il valore nominale del principale a cui si aggiungono gli interessi maturati fino alla data di riacquisto. Ciò succede automaticamente e senza bisogno che gli investitori facciano nessun tipo di azione. Inoltre gli investitori ricevono sempre il tasso d’interesse fisso, al di là dell'andamento dei prestiti.

Il Cliente è anche protetto dal Safeguard Trust di Iban, un conto di accantonamento di riserva di capitale che offre un livello extra di protezione. In ogni caso, fino a oggi i Clienti Iban hanno sempre ricevuto il tipo di interesse fisso dei loro investimenti senza che ci sia stata necessità di mettere in moto meccanismi aggiuntivi di protezione degli investimenti.

Pro e contro di Iban Wallet

Pro

IbanWallet ha due punti di forza innegabili: i rendimenti fissi e la liquidità immediata. Ecco perché può rappresentare un'opzione invitante per gli investitori che vogliano raccogliere premi immediati e per coloro che desiderano un rapido accesso ai contanti con breve preavviso (perlomeno per l'opzione base, Conto Iban, che non vincola il capitale investito).

Contro

IbanWallet propone tassi di interesse medi inferiori al settore: questo può rendere altre piattaforme di prestito un’opzione più interessante per alcuni, soprattutto per gli investitori interessati a far crescere i propri soldi nel lungo periodo. Inoltre la reattività del centro di supporto non è certo delle migliori: una domanda posta in live chat non ha avuto risposta in giornata.

Dove chiedere informazioni e supporto

Ci sono molti modi per entrare in contatto con IbanWallet, a partire dal telefono (per l'Italia è 800 147 222), passando attraverso whatsapp, la mail (help@ibanwallet.com), la live chat sul sito, fino all'Help Center (https://ibanwallet.freshdesk.com/it/support/home).

Maria Comotti avatar
Maria Comotti

Giornalista e mamma, trasformo le mie passioni in scrittura e utilizzo la curiosità come lente di ingrandimento del reale. Cresciuta professionalmente nel quotidiano .Com dove mi occupavo di raccontare il mondo della pubblicità, del marketing e degli eventi, ho poi collaborato con Il Sole 24 Ore, Il Mondo e altre testate economiche. Ora scrivo anche di design, architettura, running e fintech.