Pagamenti digitali: cosa sono e qual è il loro futuro

I pagamenti digitali sono il futuro delle transazioni. Fare acquisti, in presenza o online, diventa sempre più facile, immediato e sicuro. Scopri come.

Mobile Digital Payments Cover

Il mondo dei pagamenti e della gestione del denaro sta cambiando. E alla base di questo cambiamento c’è lo sviluppo delle fintech: le persone, grazie al web e alle tecnologie digitali, stanno modificando le proprie abitudini finanziarie, partendo dalle azioni più semplici e quotidiane come i pagamenti.

Cosa sono i pagamenti digitali

Quando si parla di pagamenti digitali (o Digital Payment) si fa riferimento a tutti i pagamenti eseguiti tramite mezzi elettronici o addebito diretto sul conto corrente.

Si tratta di tipologie di pagamento innovative, spesso ancora non conosciute da molti. Se parlando, per esempio, di contactless ed e-commerce sempre più persone sanno a cosa ci si riferisca, non è così scontato che tutti sappiano cosa siano il Mobile POS e l’Innovative Payment.

Le denominazioni sopra citate rappresentano le categorie per classificare i principali pagamenti digitali. Vediamole una ad una.

pagamento digitale Contactless on bus

Contactless

Si tratta di un metodo di pagamento digitale semplice, veloce, comodo e sicuro. Per eseguire un pagamento contactless occorre possedere una carta contactless che, al momento della transazione, deve essere avvicinata al POS abilitato per concretizzare il pagamento. Si definisce contactless (senza contatto) proprio perché non è previsto l’inserimento della carta nel POS. Ad oggi la maggior parte delle carte di pagamento, siano esse di credito, debito o prepagate, sono abilitate per la funzione contactless.

E-commerce

Si tratta di tutti i pagamenti eseguiti da remoto, quindi da pc o altro device, per acquisti online su e-commerce attraverso carta di credito o wallet elettronico.

Mobile POS

Si tratta di un metodo di pagamento digitale che prevede l’abbinamento di un dispositivo per la lettura delle carte allo smartphone. In questo modo è possibile eseguire il pagamento senza utilizzare un POS tradizionale.

Innovative Payments

Si tratta di tutti i metodi di pagamento digitali più innovativi, basati su piattaforme abilitate, interfacce e processi sofisticati.

Oggi i più noti sono i Mobile Payments (pagamenti tramite lo smartphone), gli Smart Objects Payments (pagamenti tramite oggetti connessi), i Device-Free Payments (pagamenti che sfruttano la biometria, ossia il riconoscimento facciale, delle impronte o vocale), i Wearable Payments (pagamenti tramite dispositivi indossabili, connessi a internet e abilitati ai pagamenti contactless), ne sono un esempio gli smartwatch e i fitness tracker.

Innovative Payment: focus sui pagamenti digitali più innovativi

Il futuro dei pagamenti digitali sarà sempre più rappresentato dagli Innovative Payment. Essi stanno già entrando nella vita delle persone, anche se in Italia sono ancora visti con perplessità. Scopriamo più nel dettaglio quali sono gli Innovative Payment e le loro caratteristiche.

Mobile Payments

È certamente il pagamento digitale innovativo più diffuso in Italia. Esso è caratterizzato dal pagamento del bene o del servizio attraverso lo smartphone, indipendentemente dal fatto che si tratti di una transazione in un negozio fisico in prossimità o a distanza.

Di fatto, essendo ormai lo smartphone un accessorio che ci accompagna tutto il giorno, la possibilità di eseguire i pagamenti con esso rappresenta un grande valore aggiunto per tutti.

Device-free Payments

Non è fantascienza. Sta diventando realtà anche la possibilità di eseguire transazioni ancora più semplici e immediate, grazie agli Invisible Payment.

Di fatto, questa categoria di pagamenti è già consolidata, ma in Europa è ancora in fase di sperimentazione. Si tratta di una metodologia di pagamento ancora più evoluta e innovativa, ancora più semplice e immediata, perché si basa sui dati biometrici.

Questo significa che attraverso il riconoscimento facciale o vocale, o l’impronta digitale sarà possibile effettuare un pagamento.

Smart Objects Payments

Se pensando alla connessione viene sempre in mente lo smartphone, nella realtà dei fatti, esistono molti altri oggetti connessi. Nello specifico, tutti gli oggetti intelligenti che hanno una connessione possono essere potenziali mezzi di pagamento. Ed è così, che automobili ed elettrodomestici smart facenti parte dell’Internet of Things (IoT) si possono trasformare in un mezzo per transazioni finanziarie ed economiche.

Wearable payment smartwatch

Wearable Payments

Sempre più conosciuti e indossati, gli smartwatch o i fitness tracker sono alla base dei nuovi pagamenti digitali.

Non solo Apple e Google hanno infatti lanciato il proprio servizio di pagamento.

Anche produttori come Garmin, Samsung e Fitbit hanno sviluppato servizi di pagamento propri sfruttando la tecnologia NFC.

Pagamenti digitali in Italia

In termini di tecnologia e innovazione, l’Italia non brilla. E l’approccio tecnologico è ancora debole parlando di finanza e gestione dei soldi: a oggi, infatti, la maggior parte degli italiani guarda ancora con occhio sospetto i pagamenti digitali innovativi.

Con la pandemia, come si è visto in apertura, qualcosa si è mosso, e il trend dei Mobile Payment è in crescita, grazie anche al ventaglio di opzioni sul mercato.

Le soluzioni tecnologiche più apprezzate sono rappresentate dal Mobile Payment e dai Wearable Payment: secondo i dati dell’Osservatorio Innovative Payments, infatti, gli acquisti effettuati in negozio tramite smartphone e altri oggetti indossabili hanno pesato nel 2021 oltre 7 miliardi di euro.

Il destino del contante è comunque segnato.

Il cambiamento dipenderà sicuramente dalla propensione dei cittadini a utilizzare soluzioni innovative e tecnologiche, ma anche dal supporto del Governo e delle Pubbliche Amministrazioni, che si stanno già muovendo in questa direzione.

Ne costituiscono la prova alcuni provvedimenti degli ultimi tre anni, dalle detrazioni subordinate al pagamento con strumenti tracciabili, al limite sul pagamento in contanti, dal credito d’imposta per i commercianti alle operazioni di cashback.

Alessandra Boraso avatar
Alessandra Boraso

Scrivo di Economia e Finanza, traducendo concetti complessi in testi semplici e diretti.