LoanXchain: prima transazione pilota da 1 milione di euro

LoanXchain, una startup fintech che usa la tecnologia blockchain di Corda, ha eseguito con successo la prima transazione pilota presso Le Village by CA.
LoanXchain

La rivoluzione del mercato dei prestiti attraverso la blockchain non è più solo un'affascinante teoria: la startup fintech LoanXchain (il primo marketplace multilaterale secondario per il credito digitalizzato e basato su tecnologia blockchain per il mercato europeo) ha infatti ha eseguito con successo lo scorso fine settembre la prima transazione pilota presso Le Village by Crédit Agricole Milano, hub dell’innovazione di cui fa parte come startup residente. Fintastico ha il piacere di essere abilitatore di Le Village per il fintech.

Durante la prima transazione, Deutsche Bank e Banca Mediolanum hanno utilizzato la piattaforma come compratori e Dynamica Retail come venditore. Crediti derivanti da cessione del quinto per un valore di 1 milione di euro, sono stati digitalizzati ed esposti sulla piattaforma, in modo da potere essere trasferiti dal venditore al compratore in modo semplice, veloce, trasparente e sicuro.

Obiettivo di LoanXchain è infatti quello di innovare la struttura di mercato, oggi bilaterale, connettendo direttamente i player tradizionali, quali banche, intermediari creditizi specializzati, fondi di credito e assicurazioni, con i player fintech, quali peer-to-peer lender e challenger bank, in un unico marketplace multilaterale. Questo elimina i costi degli intermediari e aumenta la liquidità e la trasparenza del mercato.

Punti di forza della startup sono senza dubbio la granularità e trasparenza delle informazioni, l'accessibilità a un ecosistema di servizi di valore per operatori di tutte le dimensioni grazie a una customer experience allo stato dell’arte e a un’architettura innovativa resa disponibile a costi contenuti, un solido impianto basato su standard europei (ESMA) per facilitare la comunicazione tra i partecipanti e la tracciabilità e immutabilità dei dati grazie all'uso della tecnologia di distributed ledger Corda, piattaforma blockchain sviluppata da e per il settore finanziario.

La prima transazione e il forte significato che assume, sono frutto di un lavoro di squadra, che ha visto il supporto di Deutsche Bank, Dynamica Retail, Mediolanum, Pedersoli Studio Legale e R3 (società software leader nel segmento blockchain enterprise alla guida di un ecosistema di oltre 300 aziende, pubbliche e private, di diversi settori che ha sviliuppato la tecnologia blockchain Corda).

Dopo la presentazione ed esecuzione della transazione, si è svolto un workshop di discussione e raccolta feedback. Angela Gemma, Chief Digital Officer presso Deutsche Bank, ha sottolineato che LoanXchain facilita la cessione del credito/condivisione del rischio, rispondendo alle esigenze del settore bancario post crisi e ai requisiti di trasparenza, semplificazione e adozione di nuovi modelli promossi dal regolatore. 

Demetrio Migliorati, Head of Blockchain Program presso Banca Mediolanum, ha sottolineato come LoanXchain gestisca in modo efficiente e sicuro le informazioni a livello di singolo credito, garantendone la qualità del dato e il monitoraggio durante tutto il ciclo di vita. 

Si è detto soddisfatto anche il Direttore dei Sistemi Informativi di Dynamica Retail, Emiliano Rumiz, così come David E. Rutter, CEO di R3, secondo cui LoanXchain, integrando il mercato dei capitali e del credito, abilita un nuovo modo di fare business per banche e investitori istituzionali innovando così il più ampio settore dei servizi finanziari. 

Prestiamoci, tra i primi digital social lender sul mercato italiano, ribadisce che LoanXchain propone un modello realmente innovativo per il mondo del credito che aggrega in una piattaforma servizi di valore per originator e investitori in alternative assets. Jacopo Moschini, Vicepresidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Assolombarda con delega all'innovazione e alla digital transformation, ha sottolineato infine l’attenzione del progetto all'economia reale, il mix di competenze diverse e complementari e, last but not least, la concreta applicazione della blockchain che ne ha determinato il coinvolgimento nel Blockchain Steering Committee di Assolombarda.