Le‌ ‌tre‌ ‌Stablecoin‌ ‌che‌ ‌devi‌ ‌conoscere‌ ‌nel‌ ‌2021‌ ‌

Le Stablecoin sono criptovalute il cui prezzo è stabilmente vincolato ad un mezzo di scambio corrente. Tra le più note troviamo Tether, DAI e USDC.
Labchain srl  avatar
Labchain srl
Smart solutions per smart business. Crediamo nel potenziale delle applicazioni tramite blockchain
Le tre Stablecoin che devi conoscere nel 2021

Le stablecoin sono token che, a differenza del bitcoin e delle altre criptovalute, hanno un prezzo stabile perché vincolato ad un mezzo di scambio corrente, quale ad esempio una moneta come il dollaro statunitense. Partendo da questo assunto, sembrerebbero perciò configurarsi come la via più ovvia per l’adozione istituzionale delle criptovalute.

La prossima generazione di stablecoin mira a superare il vincolo con asset fisici e a reinventare completamente il sistema monetario globale basandosi su un equilibrio tra domanda ed offerta gestito algoritmicamente.

La volatilità come distinguo tra criptovalute e stablecoin

Utilizzare il bitcoin non è il modo ideale per fare un semplice acquisto. L’alta volatilità e la presenza di fee sulle transazioni non lo rendono idoneo per questa tipologia di operazioni.

Perché il denaro funzioni in modo ottimale, questo deve avere tre proprietà di base: un mezzo di scambio, un’unità di conto e una riserva di valore.

La volatilità delle criptovalute limita anche le loro applicazioni ad altri strumenti, quali ad esempio derivati, prestiti basati su blockchain, mercati di previsione e altri accordi a lungo termine. Tutte queste necessità hanno sollecitato la necessità di criptovalute stabili, le c.d. “stablecoin”.

Il fatto di essere “pegged”, cioè essere intrinsecamente legato al valore di un altro asset, è la caratteristica essenziale delle stablecoin: il valore della stablecoin è un riflesso del valore del secondo asset, che può essere, ad esempio, una moneta come il Dollaro americano oppure un asset fisico l’oro.

Stablecoin e collateralizzazione

E’ possibile delineare tre differenti tipologie di stablecoin a seconda del collaterale a cui viene legata:

Stablecoin con collaterale in monete correnti (fiat) o con altri asset fisici

Queste monete sono spesso supportate 1: 1 da attività reali come il dollaro americano, l’oro o il petrolio. Sono generalmente molto centralizzate, in quanto la garanzia deve essere detenuta in alcuni ambiti certi e fidati, come ad esempio un conto bancario o una riserva. Questo è sicuramente il caso di Tether di cui parleremo più approfonditamente nei prossimi paragrafi o anche USDC.

Stablecoin cripto – collateralizzati

Per non dipendere dalle tradizionali infrastrutture di pagamento, è possibile utilizzare le risorse crittografiche come garanzia di stabilità delle stablecoin. Molto spesso questi progetti mitigano i rischi finanziari inerenti utilizzando diverse valute, con sovra-garanzia per coprire la volatilità dei prezzi. Le stablecoin garantite da crypto rispecchiano le loro controparti garantite da fiat, con una differenza centrale: vengono usate criptovalute come collaterale. Inoltre, dato che le criptovalute sono digitali, sono gli smart contract a gestire l'emissione di unità. Questa tipologia di stablecoin riduce al minimo la fiducia necessaria, ma va sottolineato che la loro politica monetaria viene determinata attraverso voti nel contesto dei loro sistemi di governance. Per questa tipologia di stablecoin è certamente possibile portare ad esempio DAI.

Stablecoin algoritmiche

La stabilità potrebbe essere vista come la giusta combinazione tra offerta e domanda. Di conseguenza, eliminare forme di collateralizzazione potrebbe portare alla creazione di una “banca centrale algoritmica” che gestisca la domanda e l’offerta in base a regole codificate in uno Smart Contract.

Gli stablecoin “non collateralizzati”, essendo agli albori del proprio sviluppo, sono ancora molto complicati ed imperfetti. Con la capacità di creare nuove economie stabili fuori dai confini del controllo governativo, gli stablecoin non garantiti potrebbero diventare più pratici delle attuali valute legali.

Un esempio può essere TerraUSD (UST) è una stablecoin il cui valore è mantenuto da LUNA, un secondo token che pur avendo un valore variabile consente di mantenere stabile l’UST.

Approfondiamo quindi le tre maggiori stablecoin che non puoi non conoscere nel 2021

Tether: la stablecoin più grande del mondo

tether

Per i critici delle criptovalute la loro volatilità e rende poco adatte ad essere utilizzate come valute avente corso legale. È qui che entra in gioco una criptovaluta come Tether (USDT), progettata per consentire agli utenti di navigare nel settore delle criptovalute senza essere esposti a forti oscillazioni di mercato.

La stabilità di Tether viene mantenuta tramite un legame di 1:1 con il dollaro USA. La società Tether afferma che ogni token è garantito da un dollaro detenuto nelle proprie riserve, che mantiene così la certezza della stabilità del cambio.

Quindi ogni volta che un utente deposita un dollaro USA sul conto di Tether Inc, la società dietro Tether la stablecoin, conia un Tether USDT in cambio.

Chi ha creato Tether?
Tether Limited ha sviluppato la criptovaluta verso la fine del 2014, sotto il nome di "Realcoin" prima del suo rebranding come Tether.

Con sede nelle Virgin Island britanniche,la sede principale dell'azienda è a Hong Kong. Condivide la maggior parte del suo team di gestione con l'exchange di criptovalute Bitfinex, incluso il suo CEO, Chief Strategy Officer e general counsel.

Come viene prodotto Tether?
A differenza della maggior parte delle criptovalute come bitcoin, Tether non viene "estratto" (minato). Tether Limited genera nuovi token e li emette tramite l'exchange di criptovalute Bitfinex dopo che la valuta legale è stata depositata nelle sue riserve.

Il futuro
Tether si è dimostrato uno strumento utile per la comunità crypto, con gli investitori che acquistano rapidamente in periodi di bear market come modo per proteggersi dalle flessioni del mercato. Ciò ha reso Tether un'utile fonte di liquidità per il mercato, che aiuta a mantenere stabili i prezzi. Il futuro di Tether dipenderà dalla capacità di mantenere la fiducia del mercato.

DAI: La stablecoin decentralizzata per eccellenza

dai stablecoin

DAI è un token ERC20, emesso sulla blockchain di Ethereum, che ha un valore costante di un dollaro USA. È anche il token alla base delle operazioni di prestiti basati su criptovalute gestite da MakerDAO. Quando viene acceso un prestito su MakerDAO, viene creato un corrispettivo in token DAI, la valuta che gli utenti ricevono in prestito e che dovranno rimborsare. Una volta creato, DAI funziona semplicemente come token Ethereum, mantenendo però un valore stabile con il Dollaro Usa.

Cosa c'è di così speciale?
Il prezzo di DAI è tenuto sotto controllo attraverso un sistema di smart contract. Se il prezzo di DAI oscilla troppo lontano da un dollaro, i token Maker (MKR) vengono bruciati o creati per stabilizzare il prezzo di DAI.

Gli algoritmi di MakerDAO gestiscono autonomamente il prezzo di DAI, quindi non è necessario fidarsi di una persona o di una organizzazione per mantenere stabile la valuta. Ad oggi, DAI è rimasta stabile per oltre tre anni con solo lievi fluttuazioni dal suo prezzo ancorato a un dollaro.

Il futuro
MakerDAO sta lavorando duramente per posizionare DAI come "la prima valuta imparziale al mondo" anche da un punto di vista di marketing, con la volontà di rendere il logo di DAI onnipresente e riconoscibile.

USDC: La criptovaluta di Circle e Coinbase

logo usdcoin

Ultima della lista, ma di certo non per importanza, anche USDC afferma di mantenere un valore costante 1:1 con il dollaro USA.

Cosa c'è di così speciale nell'USDC?
USDC non è la prima e nemmeno la più popolare moneta “ancorata” al dollaro USA.
Sebbene USDC potrebbe non essere totalmente unico rispetto ai molti concorrenti, si distingue dalle altre stablecoin per alcuni motivi:

  • È regolamentato: la società madre di USDC è un'azienda di servizi monetari registrata negli Stati Uniti. Ciò significa che è regolato dal Financial Crimes Enforcement Network (FinCEN) del governo, che combatte il riciclaggio di denaro.
  • È audited : USDC è verificato da Grant Thornton, una delle prime 10 società di revisione contabile al mondo.
  • È veloce: l'invio di dollari USA a persone e istituzioni può richiedere molto tempo quando sono coinvolte le banche. USDC offre la stabilità e l'opportunità del dollaro USA con la velocità delle transazioni in crypto.

Come viene prodotta USDC?
La moneta del dollaro USA non viene minata come molte altre criptovalute. È disponibile come token Ethereum ERC-20, Algorand ASA e Solana SPL. Circle afferma che in questo momento c'è una fornitura totale di quattro miliardi di token in circolazione.

In conclusione

Gli investitori tradizionali diffidano delle criptovalute per due motivi principali: mancanza di regolamentazione e volatilità. Questa nuova ondata di stablecoin cerca di cambiare tutto ciò, diventando una porta d'ingresso per le istituzioni ma non solo.

L’idea alla base è quella di creare delle dinamiche finanziarie attraenti verso il settore della finanza decentralizzata per gli investitori istituzionali e le stablecoin come USDT, DAI e USDC potrebbero essere la giusta porta di ingresso.

Autori
Marco Moshi

Marco Laurenti

Labchain srl  avatar
Labchain srl

Smart solutions per smart business. Crediamo nel potenziale delle applicazioni tramite blockchain