Intervista con Salvatore Mafodda, Fondatore di Lending Solution

Scopriamo con questa intervista quali servizi offre Lending Solution per quanto riguarda l'onboarding e l'identità digitale nei servizi finanziari.

2- intervista lending solution marzo 2022

Salvatore Mafodda è un imprenditore con esperienza ventennale nell’intermediazione finanziaria e nell’innovazione tecnologica.

Oltre ad essere qualificato come Certified Fraud Examiner (ACFE), è fondatore ed amministratore di Lending Solution, società che offre servizi digitali per l’acquisizione, verifica e gestione dei clienti finali ad aziende del mondo finanziario ed assicurativo, con un know-how specifico nel presidio del rischio frodi legato all’identità.

In questa intervista scopriamo insieme a Salvatore in che modo è possibile semplificare i processi di identificazione, acquisizione, verificare e gestione dei propri clienti attraverso strumenti digitali evoluti.

Ciao Salvatore, qual è l'idea dietro i servizi di Lending Solution?

I servizi Lending Solution sono pensati per supportare le aziende del credito nelle attività di gestione ed onboarding dei propri clienti finali, anche attraverso il coordinamento di una rete vendita, dal primo contatto alla promozione del finanziamento, identificazione e firma digitale, rendendo tutta l’esperienza digitale più fluida ed affidabile e lasciando libere le aziende del credito di focalizzarsi sul proprio core-business finanziario.

Il vostro focus è sull'onboarding digitale e la gestione dell'identità: quali sono le componenti fondamentali di un processo di onboarding digitale?

Una delle componenti fondamentali di questo processo è sicuramente la semplicità, che garantisce l’ottimizzazione del tempo impiegato per completare le procedure di acquisizione, gestione e verifica del cliente. Senza dimenticare l’importanza del presidio della sicurezza informatica.

Cosa si intende per identità digitale? In che modo le imprese possono gestirla al meglio?

Ormai l’innovazione tecnologica sta spostando l’identità verso soluzioni sempre più digitali all’origine. Si tratta di una trasformazione inarrestabile che impatterà nei servizi alla persona come un rullo compressore su una strada.

Le aziende di servizi finanziari dovranno adeguare i loro processi e le loro soluzioni di conseguenza, scegliendo se far parte del rullo compressore o fare la fine della strada.

Con l'avvento di SPID come cambia la gestione dell'identità digitale sul mercato italiano per imprese e clienti?

Lo SPID è un esempio virtuoso in Europa di identità digitale diffusa, che sarà sempre più integrato nei processi e servizi privati e pubblici. È anche vero che stiamo assistendo ad una proliferazione selvaggia dei punti che permettono di creare il proprio SPID, identificando i soggetti operativamente e concretamente. Ciò avviene a scapito del presidio sulla identità certa, un rischio che sarebbe più giusto controllare con maggiore attenzione.

Nelle scorse settimane avete rilasciato sul mercato la soluzione Lending Smart; in che modo questa app completa la vostra offerta?

A tutela e presidio proprio di questi rischi, per l’identificazione certa abbiamo brevettato la nostra soluzione Lending Smart, un’applicazione per smartphone che sfrutta una tecnologia proprietaria per il riconoscimento biometrico di persone e documenti, in grado di guidare e controllare la regolarità del processo.

Quali sono i vantaggi di usare un unico servizio automatizzato ed integrato per quanto riguarda i processi di onboarding?

Utilizzare un’unica piattaforma per l’acquisizione, gestione e verifica della clientela porta vantaggi sia da un punto di vista di controllo e rendicontazione dei processi che da un punto di vista di sicurezza. Meno player sono coinvolti nel processing dei dati nelle varie fasi, più si riduce il rischio cyber di possibili attacchi sui diversi touchpoint del processo o le conseguenze della vulnerabilità in un soggetto della catena di servizio.

Inoltre, utilizzare un’unica soluzione che semplifichi le attività operative, è sicuramente un vantaggio per gli operatori in termini di semplicità nell’apprendimento tecnologico e di riduzione delle attività time-consuming che, senza automatizzazione, non permettono al professionista di concentrarsi sul proprio core business.

Quali sono gli obiettivi di Lending Solution per il 2022?

Per questo 2022 abbiamo l’obiettivo di consolidare il nostro posizionamento in termini di servizi che coprono il digital onboarding a 360°. Abbiamo sottoposto la nostra candidatura all’AgID per diventare SPID Service Provider ed abbiamo introdotto la notarizzazione della nostra reportistica su sistema Blockchain.

I clienti che utilizzano i servizi Lending Solution saranno quindi in grado di identificare i loro clienti tramite SPID e dimostrare l’autenticità e l’immutabilità della reportistica da noi elaborata sui controlli KYC, Aml e di certificato di firma digitale, a qualunque terza parte, per una validazione documentale inconfutabile.