Il data sharing per accelerare la trasformazione digitale

Le aziende che condividono dati esternamente generano un vantaggio economico misurabile maggiore rispetto a quelle che non lo fanno.
2022 data sharing mangrovia blockchain

La maggior parte dei dati di per sé ha un valore limitato, ma se aggregati con altri dati e forgiati in approfondimenti e applicazioni, i dati possono creare un valore enorme e aiutare a risolvere alcuni dei nostri più grandi problemi sociali. Condizione imprescindibile per godere di tali vantaggi, però, è la condivisione dei dati, che comporta rischi e ramificazioni che possono dissuadere molte aziende dall'agire e sfruttare potenziali opportunità.

La condivisione dei dati migliora i risultati aziendali

Molte organizzazioni limitano l'accesso ai dati, ne scoraggiano la condivisione dei dati e preservano i silos. Ciò mina gli sforzi per massimizzare in tal senso il valore aziendale e sociale, in un momento in cui la pandemia COVID-19 ha messo in luce come non mai la reale necessità di dati e analisi accurati e condivisi.

Gartner prevede che entro il 2023 le organizzazioni che promuovono la condivisione dei dati miglioreranno le proprie prestazioni per quanto riguarda la maggior parte delle metriche del valore aziendale. Tuttavia, allo stesso tempo, si prevede che fino al 2022, meno del 5% dei programmi di condivisione dei dati sarà in grado di identificare le fonti di dati attendibili.

Riformulando la condivisione dei dati come una necessità aziendale, si avrà accesso ai dati giusti al momento giusto, consentendo strategie di analisi dei dati più solide che facilitino la trasformazione digitale.

Sebbene non sia facile cambiare lo status quo, le aziende devono oggi concentrarsi sulla creazione di meccanismi basati sulla fiducia e sulla creazione di un ambiente di condivisione dei dati.

Stabilire meccanismi basati sulla fiducia

Senza il concetto di fiducia ad affiancare il processo di condivisione dei dati, non sarà mai possibile ottenere un effettivo valore aziendale a partire dai dati raccolti. Si prevede che da qui al 2023 le organizzazioni in grado di infondere fiducia nel digitale avranno il doppio delle possibilità di partecipare a ecosistemi variegati, ampliando le proprie opportunità.

Così come è importante fidarsi della qualità dei dati raccolti, utilizzati e condivisi, in modo che corrispondano ai requisiti dell’azienda, è fondamentale che le organizzazioni si fidino delle proprie fonti di dati in modo da poter contare su (e trasferire ad altri) diritti appropriati e applicabili per utilizzare, riutilizzare, condividere e ricondividere i dati.

Una potenziale soluzione: spazio dati distribuito

Esistono due driver di innovazione dalla condivisione dei dati: aggregazione e accesso. L'aggregazione di dati provenienti da fonti disparate può portare a innovazioni man mano che vengono rivelate relazioni nascoste. L'aggregazione di un numero sempre maggiore di dati dalla stessa fonte nel tempo e nello spazio può facilitare il confronto tra benchmark e la generazione di informazioni sui trend. Allo stesso modo, un maggiore accesso e piattaforme più aperte sbloccano l'innovazione consentendo a una base più ampia di utenti di sfruttarle.

I dati concentrati nelle mani di poche aziende possono tuttavia anche ostacolare l'innovazione se tali aziende aggregano solo determinati tipi di dati o cercano di controllarne l'accesso.

I governi stanno perseguendo modi diversi di controllare questa concentrazione di informazioni e capacità. Una soluzione tecnologica potrebbe emergere sotto forma di uno spazio dati distribuito, una struttura in cui i dati vengono generati, archiviati e condivisi in modo decentralizzato. Tale struttura è rappresentata dalla tecnologia blockchain.

5 vantaggi dell’utilizzo della blockchain per la gestione dei dati

Ecco alcuni vantaggi dell'utilizzo di un registro distribuito per la gestione dei dati:

Sicurezza dei dati

Dato l'elevato numero di violazioni dei dati negli ultimi anni, ci sono ottimi motivi per essere preoccupati per l'uso improprio dei nostri dati personali. Nel 2017 un attacco alla società americana di valutazione del credito dei consumatori Equifax ha fatto trapelare i dettagli personali di circa 150 milioni di persone. Ciò includeva i dettagli della carta di credito di oltre 200mila persone. Molte altre grandi aziende, agenzie ed enti governativi sono stati oggetto di numerosi attacchi nell'ultimo decennio, compresi quelli alle piccole imprese, che, sebbene abbiano meno probabilità di fare notizia, non sono meno frequenti.

I protocolli di sicurezza, come la crittografia, sono utili nella lotta contro le violazioni dei dati, ma non possono offrire una protezione completa, ma la tecnologia blockchain può offrire maggiori garanzie.

Il governo dell'Estonia ha utilizzato una nuova tecnologia basata su blockchain nota come Keyless Signature Infrastructure (KSI) per proteggere i dati pubblici. In questo processo vengono creati valori hash, che rappresentano insiemi di dati molto più grandi. Questi valori possono identificare i record di dati ma non possono ricostruire le informazioni contenute nei file. Sono archiviati su blockchain e distribuiti su una rete governativa privata. Quando i file vengono modificati, vengono aggiunti nuovi valori hash alla blockchain e sono quindi immutabili. Il sistema è trasparente e le modifiche ai record sono attentamente monitorate.

Qualità dei dati

Le informazioni archiviate nel registro digitale possono essere conservate su nodi diversi e le reti possono essere pubbliche o private. Prima che qualsiasi informazione possa essere aggiunta a un altro blocco, deve essere analizzata e verificata. Questo processo rappresenta un ulteriore livello di verifica.

Sempre Gartner ha recentemente previsto in un altra ricerca che la tecnologia blockchain migliorerà la qualità dei dati del 50% entro il 2023. Questa previsione si basa sull'uso di smart contracts, che possono controllare e normalizzare i dati. I consorzi blockchain possono anche imporre standard di dati più elevati, tuttavia si prevede anche che nello stesso periodo la disponibilità dei dati diminuirà del 30%.

Gli smart contracts sono un modo per garantire che i termini dell'accordo siano soddisfatti prima che il contratto possa essere eseguito. Come per altri aspetti della blockchain, tutte le transazioni vengono registrate e non possono essere modificate. Ciò significa che transazioni o accordi affidabili e sicuri possono essere conclusi tra parti anonime senza la necessità di un sistema legale o un'autorità centrale.

Tracciabilità dei dati

La tracciabilità dei dati è la facilità con cui i loro record possono essere tracciati in termini di cronologia, posizione o applicazione. La tracciabilità può riguardare il suo uso interno o esterno. Può rappresentare una sfida considerevole per le aziende del settore alimentare e farmaceutico, poiché in tali settori i furti, frodi e contraffazioni sono frequenti e molteplici e i produttori e i consumatori delle catene di approvvigionamento chiedono maggiore trasparenza e tracciabilità per contrastare tali danni.

La blockchain ha una serie di qualità che possono migliorare la tracciabilità:

  • I token possono essere utilizzati per assegnare a ciascun prodotto un identificatore univoco sulla blockchain e qualsiasi informazione ad esso correlata può essere archiviata in modo sicuro.
  • È anche possibile memorizzare informazioni fuori dalla blockchain, con riferimento ad esse nell'algoritmo di hash.
  • Se necessario, solo i partecipanti autorizzati possono avere accesso alle informazioni sulla blockchain.
  • Poiché la blockchain è lineare, è possibile seguire chiaramente una catena storica di eventi.

I casi d’uso della blockchain nella catena di approvvigionamento per migliorare la tracciabilità dei dati sono molteplici. Questi includono il monitoraggio e la tracciabilità dei diamanti da parte della società Everledger, in un settore particolarmente soggetto a criminalità, ed il tracciamento di lotti di agrumi italiani da parte della società Orteat tramite la piattaforma Brandzledger.

Analisi dei dati in tempo reale

L'analisi dei dati in tempo reale e il monitoraggio delle modifiche man mano che si verificano è un grande vantaggio per qualsiasi organizzazione ed è uno dei modi più efficaci per proteggersi da frodi e furti. Questo tipo di analisi dei dati non era possibile fino a tempi relativamente recenti e può aiutare a ridurre le aree di vulnerabilità.

Poiché la blockchain è distribuita e trasparente per natura, le aziende sono in grado di notare eventuali irregolarità non appena si verificano. La tecnologia blockchain consente anche la collaborazione simultanea sugli stessi set di dati.

Oltre ai miglioramenti della sicurezza, l'analisi dei dati in tempo reale può facilitare un uso più efficace delle risorse e una corrispondenza più accurata della domanda e dell'offerta.

Condivisione dei dati

I governi e le grandi organizzazioni raccolgono spesso una grande quantità di dati su individui e aziende, ma poiché questi vengono poi immagazzinati nei silos di dipartimenti e agenzie, non risultano tanto utili quanto potrebbero. Nel settore pubblico, ciò significa che i diversi dipartimenti non avranno accesso completo alle informazioni sugli individui poiché non dispongono delle autorizzazioni necessarie. Ciò può comportare una notevole quantità di tempo speso cercando di rintracciare informazioni da altri enti governativi.

La soluzione potrebbe essere un archivio centrale a partire dal quale le informazioni potrebbero essere condivise tra le diverse agenzie e dipartimenti. In tal caso si pone però un problema: la sicurezza. Una grande quantità di dati sensibili archiviati in un'unica posizione sarebbe infatti un probabile obiettivo di attacchi informatici.

Anche in questo caso la tecnologia blockchain potrebbe essere la risposta. La natura decentralizzata della blockchain consente di condividere facilmente i dati tra le organizzazioni, che sono anche in grado di controllare chi può accedervi. Le informazioni possono essere archiviate su un registro dedicato in un database blockchain a cui gli individui e le aziende possono accedere. Gli individui possono concedere all'organizzazione l'autorità per leggere o modificare determinati campi e possono condividere determinate informazioni con altri enti. L'organizzazione può essere autorizzata a scrivere dati, ma l'utente mantiene il controllo finale.

Il momento di prendere in considerazione Blockchain è adesso

La tecnologia blockchain deve ancora raggiungere un'adozione diffusa, sebbene le applicazioni della blockchain stiano diventando più comuni sia nel settore pubblico che in quello privato. Gli usi della tecnologia nel settore bancario e nella catena di approvvigionamento sono in aumento, mentre nuove applicazioni vengono adottate di giorno in giorno. Ci sono ancora sfide che la blockchain deve superare, come l'interoperabilità, ma iniziative dedicate, come Polkadot e Cosmos, stanno attualmente lavorando su questo punto. Se non avete già considerato il potenziale futuro della blockchain, ora è il momento di farlo.

Mangrovia Blockchain Solutions avatar
Mangrovia Blockchain Solutions

Mangrovia is a software house providing consulting, development and support services for blockchain solutions.