Come affrontare il rientro dalle vacanze e l'aumento dei prezzi

In questo articolo troverai consigli utili per tenere sotto controllo le spese e difendere i tuoi risparmi dall'inflazione e dal conseguente aumento dei prezzi.

contenere le spese con inflazione crescente

Le vacanze estive volgono ormai al termine un po’ per tutti. Oltre al trauma da rientro al lavoro, spesso difficoltoso dopo i giorni di relax, quest’anno il rientro dalle ferie è ancora più amaro a causa dell’aumento dei prezzi.

L’inflazione infatti pesa notevolmente sulle tasche degli italiani! E lo si nota nella vita di tutti i giorni: al supermercato, nei negozi, nei ristoranti, nei preventivi dei professionisti e degli artigiani.

L’aumento esponenziale dei prezzi è legato a più e diversi fattori, dalla guerra all’incremento dei costi dell’energia, della benzina e del gasolio. Come affrontare l’aumento dei prezzi e come risparmiare sulla spesa? Lo vediamo insieme in questo articolo.

Come pesa l’inflazione sulla vita degli italiani: l’aumento dei prezzi

portafogli vuoto

Da uno studio dell’Unione Nazionale Consumatori che ha analizzato i dati Istat sull’inflazione annua di giugno, è emerso che il settore maggiormente colpito dall’aumento dei prezzi è stato quello dei voli europei.

I prezzi dei biglietti aerei sono aumentati del 139% rispetto a quanto registrato a giugno 2021.

A seguire, i prezzi dell’energia elettrica del mercato libero.

Sempre prendendo in riferimento il mese di giugno 2021 e 2022, i prezzi dell’energia elettrica infatti sono lievitati dell’87,5%.

Sul gradino più basso del podio si trovano i prezzi dei voli intercontinentali con un +70,7%. Scorrendo la lista dei beni che hanno subito i maggiori rincari, troviamo l’olio (non di oliva), il gas, il gasolio per riscaldamento, gpl e metano e il servizio di noleggio di mezzi di trasporto.

E per tutto luglio e agosto la corsa dei prezzi nell’area Euro non si è arrestata. Anzi, ha continuato a galoppare.

Ad agosto, l’Indice dei Prezzi al Consumo (IPC) ha raggiunto un nuovo record con un +9,1% su base annua (secondo le stime preliminari dell’Eurostat), a luglio era +8,9% . A registrare il tasso più alto è stata l’energia con un +38,3%, seguita da cibo, alcool e tabacco, beni industriali e servizi.

L’aumento dei prezzi delle materie prime e l’aumento dei prezzi della benzina, dunque, stanno impattando notevolmente sulla vita degli italiani. A testimonianza di ciò, l’incremento degli acquisti di cibo low cost e la diminuzione delle quantità di beni comprati.

Ecco i prodotti alimentari e di prima necessità che costano di più: vi spieghiamo tutti gli aumenti

inflazione

Secondo i dati dell’Eurostat, il prodotto più “impreziosito” è il burro, seguito dagli oli non d’oliva, il pane, la pasta, le uova e il latte. In generale, la spesa dei prodotti alimentari e di prima necessità è aumentata.

Secondo un’indagine dell’Unione nazionale dei consumatori sui dati Istat, una famiglia di quattro persone (due adulti e due minori), ha speso 85 euro in più nel mese di giugno per i prodotti alimentari, rispetto al totale di maggio.

Sono 726 gli euro stimati per la spesa mensile di una famiglia di quattro persone per alimentari e bevande analcoliche. L’aumento rispetto giugno 2021 è del 9%.

Alla base di questi incrementi, c’è l’aumento dei prezzi della benzina.

Le merci che arrivano sugli scaffali dei supermercati in Italia, viaggiano soprattutto su strada (85%). Ed ecco, quindi, che il rincaro dei carburanti è traslato sui prezzi delle merci. Stesso discorso per l’aumento dei prezzi dell’energia e delle materie prime.

Come puoi risparmiare sulla spesa e in casa con queste app

Per far fronte all’aumento dei prezzi, è bene pensare al risparmio. Esistono diverse app che ti aiutano a mettere da parte i soldi. Ecco quindi qualche consiglio su come risparmiare sulla spesa.

Woolsocks

Woolsocks è una app compatibile sia con sistemi operativi iOS sia con sistemi operativi Android, che ti aiuta nella gestione delle tue finanze. Tra le diverse funzionalità a disposizione, le seguenti sono le migliori per iniziare a risparmiare soldi.

  1. Cashback
    Questa opzione ti permette di ricevere fino al 50% del totale delle spese in forma di cashback. Sono oltre 35.000 i partner in tutta Europa che aderiscono al programma.
  2. Abbonamenti Zombie
    Grazie a un lavoro continuo, 24 ore su 24, Woolsocks individua le spese inutili come le prove di 7/10 giorni che tendono a trasformarsi in perdite. Sono compresi nello screening tutti i servizi di streaming, le iscrizioni in palestra, e altri abbonamenti.
  3. Spese quotidiane
    Woolsocks ti permette di categorizzare automaticamente le spese di tutti i tuoi conti bancari. In questo modo avrai ben chiare le voci di spesa e quelle in cui stai sprecando soldi.
  4. Risparmio
    L’opzione saving Socks ti permette di mettere da parte i soldi per uno o più obiettivi. I risparmi aumenteranno dello 0,1% o del 3% all’anno a seconda che si tratti di deposito semplice o derivante da cashback.

Gimme5

È un altro salvadanaio digitale che ti consente di risparmiare, investire e accrescere la quantità dei tuoi soldi.

I passaggi da seguire sono pochi, semplici e intuitivi. Una volta scaricata l’app Gimme5, il download è gratuito. A seguito della creazione dell’account occorrerà scegliere il profilo utente; risparmiatore o investitore? E definire successivamente gli obiettivi da raggiungere.

In caso di profilo risparmiatore, saranno forniti anche consigli utili per imparare a gestire in modo efficace i propri risparmi. In caso di profilo investitore, invece, saranno forniti consigli utili per la gestione dei risparmi.

Splitwise

Si tratta di un’app gratuita che permette agli utenti di gestire le spese di coppia o di gruppo, tenendo traccia di chi ha già versato la propria quota e chi manca all’appello.

I pagamenti possono essere eseguiti in contanti, assegno, paypal o carta, l’importante è che siano registrati nell’app Splitwise. Ogni mese sono inviate notifiche con lo stato dei pagamenti ed eventuali solleciti per il versamento della quota dovuta.

Hype

All’interno dell’app Hype c’è una sezione chiamata Risparmi grazie alla quale potrai gestire al meglio i tuoi soldi. Puoi, infatti, creare un box Salvadanaio, dove raccogliere un importo fisso, in modo automatico con la frequenza che preferisci (settimanale, mensile, giornaliera).

Inoltre, per tutti gli acquisti con carta che esegui, puoi attivare la funzione Arrotondamento. Questa ti consente di versare nel tuo box salvadanaio l’importo che serve per arrotondare la spesa totale effettuata. Ma non solo!

Creando un box Obiettivo, potrai iniziare a mettere da parte in modo automatico soldi necessari a realizzare il tuo progetto, sia esso anche banale come acquistare una borsa o fare una vacanza speciale.

Alessandra Boraso avatar
Alessandra Boraso

Scrivo di Economia e Finanza, traducendo concetti complessi in testi semplici e diretti.