Una introduzione alla Blockchain

Per Blockchain si intende un metodo digitale di registrazione di transazioni che rende le informazioni in esse contenute accessibili, visibili e, soprattutto non alterabili, con la conseguenza che non c'è più bisogno di una autorità centrale che tenga sotto traccia tutti gli stadi di una transazione
Andrea M avatar
Andrea M
Short Bio 6
Blockhain

Da un anno a questa parte, le notizie finanziarie sono state ostaggio di una "buzzword": Blockchain. Molto probabilmente avete letto uno o più articoli a riguardo e molto probabilmente vi state ancora chiedendo di che cosa si tratti.

In poche parole, per Blockchain si intende un metodo digitale di registrazione di transazioni che rende le informazioni in esse contenute accessibili, visibili e, soprattutto non alterabili, con la conseguenza che non c'è più bisogno di una autorità centrale che tenga sotto traccia tutti gli stadi di una transazione.

Come Funziona la Blockchain

Per BLOCK ci si riferisce ad un blocco di dati che è creato ogni volta che una transazione cambia passando di mano o cambia i propri attributi. Questo blocco è poi aggiunto alla fine di una catena di dati (CHAIN) che racchiude la storia digitale delle transazioni.

Dato che  i computer coinvolti nelle transazioni mantengono tutti una copia della blockchain, ogni partecipante ha la completa e trasparente storia di quello che è accaduto, tutto ciò, in teoria, dovrebbe rendere la transazione più sicura. In aggiunta i blocchi sono criptati e difficili da rompere per modificare le informazioni in essi contenute.

In altre parole la Blockchain è un registro condiviso di transazioni tra più persone che, grazie alla tecnologia e processi sottostanti, non puó essere modificato o confiscato.

Ma che effetti ha nella vita reale?

Il primo effetto è sotto gli occhi di tutti e mi riferisco ai Bitcoin. Ogni utente che effettua transazioni in Bitcoin utilizza la Blockchain, che ne è il meccanismo alla base e permette alla moneta Bitcoin di circolare senza che ci sia una autorità centrale a garante del suo funzionamento.

Ma, in generale, la tecnologia Blockchain può essere utilizzata ogni qual volta ci sia di mezzo una transazione o l'affermazione di proprietà che preveda l'esistenza di un intermediario; parliamo perciò del mercato immobiliare, del mercato azionario, ma nello specifico, potrebbe essere utilizzata dalle imprese per gestire le transazioni di una Supply Chain e, estremizzando, potrebbe anche permetterci di affittare una casa al mare senza aver bisogno di passare tramite AirBnB come garante della prenotazione e del passaggio di denaro.

C'e' chi ancora, come Taqanu e Banqu, hanno in mente di utilizzare la blockchain per creare una Identità Digitale per i migranti e i cosidetti "underbanked", un vero e proprio registro di persone che possa essere utilizzato come base per per l'accesso al mercato finanziario (ricevere stipendi, aprire un conto in banca, etc.).

Siamo ancora abbastanza lontani dal vedere le applicazioni Blockchain cambiare i paradigmi della nostra vita, ma basta osservare l'impegno profuso, in termine di tempo e capitali, in Consorzi e Startup con focus sulla blockchain per capire che c'è qualcuno che sta costruendo il futuro proprio adesso.

Su Fintastico abbiamo censito realtà Blockchain molto interessanti (qui):

  • Bernstein, startup specializzata nell'utilizzo della Blockchain per la gestione della proprieta' intellettuale
  • Slock it, starup specializzata in renting tramite Blockchain
  • Trakti, startup italiana che utilizza la blockchain per la gestione di asset patrimoniali (gioeilli, real estate)
  • e molte altra ancora.

Se l'argomento ti interessa ti consiglio di fare il "follow" sulla categoria Blockchain su Fintastico, ogni giorno aggiungiamo nuovi servizi fintech, e molti di questi inerenti alla Blockchain. 

Andrea M avatar
Andrea M

Long Bio 6