Top 10 notizie di Ottobre a cura dell'Osservatorio Supply Chain Finance del Politecnico di Milano

Osservatorio Supply Chain Finance avatar
Osservatorio Supply Chain Finance
Promuoviamo la conoscenza sul Supply Chain Finance attraverso la formazione di una community di C-level.
autumn

Il punto by Osservatorio SCF

La FED annuncia un aumento sui tassi di interesse: che impatto sulle scelte di Supply Chain Finance?

Da qualche mese a questa parte si parla di un rialzo dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve (Fed), in seguito alla prima stretta attuata nel marzo di quest'anno. È risultata però inaspettata la decisione del 27 settembre di non rialzare i tassi, affermando di contro che un rialzo sarà necessario nei prossimi mesi, a fronte dei risultati positivi riscontrati attualmente nell'economia reale. Tali notizie hanno avuto un importante rimbalzo mediatico e il tema è stato collegato anche alle scelte di Supply Chain Finance delle aziende: ma quali sono i legami tra i due aspetti? Mostra

Italia

Industria 4.0, sul piatto 300 milioni per la Sabatini Ter

Il governo rifinanzia la nuova Sabatini. La legge di Bilancio 2018 mette a disposizione per la Sabatini ter 330 milioni di euro per il periodo 2018-2023. Nell'ambito della dotazione finanziaria complessiva della misura è costituita una riserva del 30% destinata agli investimenti Industria 4.0. La legge di Bilancio 2018 proroga, inoltre, il periodo di operatività del meccanismo agevolativo al fine di non privare le PMI italiane del principale strumento contributivo di sostegno agli investimenti. Mostra

Intesa Sanpaolo, presenta un innovativo modello di rating per le imprese

Intesa Sanpaolo presenta un innovativo modello di rating per le imprese. Tale modello, oltre alla consueta valutazione economico finanziaria, darà valore anche ai fattori qualitativi intangibili dell'impresa e delle specificità delle realtà settoriali in cui opera, quali marchi, brevetti, filiere, R&S, innovazione, progetti. Mostra

Crediti deteriorati, domani il prestito potrebbe concederlo un algoritmo

Dal Summit Banking arriva la suggestione: per evitare in futuro il problema degli NPL (Non-performing loans), conviene affidarsi alla tecnologia come strumento per valutare in maniera ottimale a chi concedere fiducia. In tal senso, Banca Ifis fa sottoscrivere online, con il riconoscimento vacali, i piani di rientro del debito. Mostra

Credito non bancario, 35 miliardi alle imprese

L'Italia post-crisi si scopre meno "bancocentrica". Le fonti alternative di finanziamento sono cresciute: minibond, crowdfunding, direct lending, private equity e venture capital - secondo i dati elaborati per il Sole 24 Ore dal Politecnico di Milano e dall'Aifi - hanno fornito negli ultimi 5 anni un totale di 35 miliardi di capitale e credito alternativo alle aziende italiane, di cui 5,7 miliardi alle sole PMI. Mostra

Sulle startup delle criptovalute in arrivo una pioggia di miliardi

La tecnologia Blockchain, il protocollo informatico che molti esperti considerano il vero elemento "disruptive" della rivoluzione digitale per i suoi molteplici campi di utilizzo, è un business globale a nove zeri. Il giro d'affari annuo delle applicazioni Blockchain a livello aziendale (i dati sono della società di ricerca Tractica) aumenterà infatti dai 2,5 miliardi di dollari del 2016 ai 19,9 miliardi previsti entro il 2025. Mostra

Mondo

Come le imprese fintech stanno colmando il divario bancario?

Secondo quanto stimato dalla World Bank, ad oggi vi sono più di due miliardi di persone al mondo che non hanno accesso ai servizi bancari. È possibile trovare differenti cause dietro questo scenario, ad esempio il fatto di non avere una storia finanziaria sufficientemente lunga, avere un profilo di credito instabile dovuto a scelte sbagliate commesse nel passato o forse vivere in degli Stati in cui l'accesso al credito o ad altri servizi finanziari è limitato. In questo contesto, differenti aziende fintech stanno cercando una soluzione al problema. Mostra

Il settore della Supply Chain Finance può raggiungere i 2,27 trilioni di dollari nel 2020

Il settore della Supply Chain Finance Cinese sta riempiendo l'enorme vuoto fino ad adesso creatori e dovuto alla riluttanza da parte delle grandi banche commerciali di concedere credito alle imprese caratterizzate da un rischio di inaffidabilità. Si stima che tale settore possa raggiungere un valore pari a 15 trilioni di yuan cinesi (US$ 2.27 trilioni) nel 2020. Mostra

HSBC pianifica un finanziamento più rapido della Supply Chain con la nuova soluzione Me-Po

HSBC ha introdotto una nuova soluzione finanziaria (Me-Po) al fine di migliorare il rilascio del capitale circolante all'interno della filiera. Tale soluzione ha l'obiettivo di ridurre i costi di elaborazione delle fatture e degli ordini di acquisto tra i clienti business di HSBC e i propri fornitori. Mostra

La Banca di Montreal, Caixabank, Commerzbank, Erste Group, IBM e UBS stanno collaborando per una piattaforma aperta di Trade Finance con tecnologia Blockchain

Bank of Montreal (BMO), CaixaBank, Commerzbank e Erste Group hanno aderito all'iniziativa lanciata da UBS e IBM nel 2016 per la costruzione di una piattaforma di trading basata sulla tecnologia Blockchain. Questa nuova piattaforma, chiamata Batavia, sarà resa disponibile ad aziende di qualsiasi dimensione in ogni parte del mondo e sarà costruita per supportare transazioni in diverse forme, sia che lo scambio di beni avvenga per aria, per mare o per terra. Mostra

Perché le persone stanno investendo nel settore fintech?

Il settore finanziario e il settore tecnologico sono due tra i più grandi e profittevoli nel mondo. La combinazione dei due risulta molto interessante non soltanto per gli addetti ai lavori dei settori, ma è anche accattivante per chi intende trarne profitto. In questo articolo viene spiegato perché il fintech può essere considerato più che un valido investimento. Mostra

È dal 2013 che l'Osservatorio Supply Chain Finance della School of Management del Politecnico di Milano diffonde una newsletter sulla Supply Chain Finance. 

Se siete interessati a ricevere la newsletter settimanale o a conoscere le attività dell'Osservatorio SCF potete scrivere a claudia.cervatti@polimi.it 

Inoltre è possibile fare il follow sulla pagina LinkedIn Osservatorio Supply Chain Finance e sul loro account twitter Supply Chain Finance


Osservatorio Supply Chain Finance avatar
Osservatorio Supply Chain Finance

L’Osservatorio Supply Chain Finance nasce per rispondere al crescente interesse di aziende e Pubbliche Amministrazioni verso le opportunità di ottimizzazione del capitale circolante e accesso al credito offerte dalle soluzioni di Supply Chain Finance. L’obiettivo dell’Osservatorio è promuovere la conoscenza sul Supply Chain Finance attraverso la formazione di una community di C-level.