Sostenibilità: l’open banking come parte della soluzione

L'open banking sta diventando uno strumento fondamentale per permettere a consumatori e imprese di ridurre il proprio impatto ambientale.
Tink  avatar
Tink
We are a company of developers and engineers – it’s in our DNA to imagine, build and iterate.
Sostenibilità l’open banking come parte della soluzione

Negli ultimi anni, abbiamo assistito ad un cambiamento fondamentale verso l’adozione, da parte dei cittadini, di abitudini più sostenibili in diversi ambiti della società: dalla riduzione dell’utilizzo della plastica, alla ricerca di rendere il trasporto pubblico il più comune possibile e all’acquisto di marchi che utilizzino materiali sostenibili e offrano beni prodotti eticamente.

Mentre in alcuni settori (come quello dei trasporti, della produzione, dei beni di largo consumo e dell'energia) è piuttosto evidente come le aziende possano svolgere delle azioni rilevanti per ridurre il loro impatto ambientale, non è altrettanto manifesto il ruolo che può rivestire il settore dei servizi finanziari nella promozione della sostenibilità.

Tuttavia, facendo un’analisi più approfondita, risulta chiaro che anche, e soprattutto, banche e istituti finanziari possono incentivare comportamenti virtuosi e consumi responsabili per l’ambiente e la nostra vita, aiutando a proteggere il pianeta. Man mano che cresce la consapevolezza che i dati finanziari possano giocare un ruolo importante nella lotta contro il cambiamento climatico, risulta ancora più evidente come l’open banking sia fondamentale per questa trasformazione.

Sebbene i consumatori di oggi - e le aziende - siano sempre più consapevoli e spinti da preoccupazioni ambientali quando fanno acquisti, spesso faticano a capire quanto la loro impronta di carbonio sia negativamente importante, poiché non possono vedere con i loro occhi quale impatto ambientale ha il modo in cui spendono il loro denaro.

È in questo frangente che le banche e le società di servizi finanziari possono dare una mano. Per calcolare l'impronta di carbonio di un'azienda o di un individuo bisogna analizzare i dati e i conti bancari sono, indiscutiblemente, una delle loro maggiori fonti.

Aggregando e arricchendo i dati dei conti, infatti, le banche e le fintech di tutto il mondo possono alimentare app che offriranno a milioni di aziende e individui una maggiore comprensione di come le loro abitudini di spesa stiano influenzando l'ambiente, permettendo loro di tracciare, capire e modificare il loro comportamento per migliorare la loro impronta di carbonio relativamente agli investimenti, i viaggi e al cibo che acquistano.

L'open banking ha perciò la capacità di giocare un ruolo importante nel modo in cui le aziende possano soddisfare i requisiti normativi per la sostenibilità, come la mappatura degli investimenti rispetto alle valutazioni ESG, la comprensione del profilo di rischio della loro base di clienti e l'accesso a (o la fornitura di) prestiti per finanziare il cambiamento in tutta la società. La necessità di dati è alla base di molte di queste situazioni, sia all'interno di un'organizzazione, sia attraverso un programma di diffusione dei dati verso i suoi clienti.

Sono diverse le startup che hanno già iniziato a usufruire della tecnologia dell’open banking, utilizzando i dati finanziari per poter aiutare i consumatori a fare scelte eco-sostenibili.

Vediamo due casi europei di successo, supportati dalla tecnologia di Tink.

Svalna

Svalna, startup svedese, è stata lanciata con un obiettivo specifico: aiutare i consumatori a ridurre la loro impronta di carbonio. Utilizzando i dati finanziari, l'applicazione aiuta gli utenti a capire l'impatto ambientale dei loro acquisti quotidiani e a compiere dei semplici cambiamenti che fanno una grande differenza per il pianeta.

Come funziona? Con l'app di Svalna, gli utenti possono connettersi al loro conto bancario in pochi secondi: i dati delle loro transazioni vengono aggregati e successivamente classificati. I predetti dati possono mostrare tutto, dallo shopping ai viaggi, così come il tipo di energia che viene consumata in casa.

Il modello di punteggio personalizzato di Svalna viene reso operativo, così aiutando i consumatori a calcolare quanto sia verde (o meno) il loro stile di vita.

Una volta che i risultati sono registrati, Svalna incoraggia i suoi utenti a fissare obiettivi e dà loro suggerimenti personali su come raggiungerli. Possono anche creare gruppi, così da poter collaborare, per avere un maggiore impatto ambientale positivo.

Greenly

Riuscite a immaginare di guidare un'auto senza che sul cruscotto possiate vedere a che velocità state andando o quanto carburante è rimasto nel serbatoio? Secondo il fondatore di Greenly, Alexis Normand, lo stesso esatto scenario dovrebbe essere applicato alla comprensione della nostra impronta di carbonio. Non dovremmo poter immaginare la nostra vita senza un “cruscotto” che mostri l'impatto ambientale dei nostri comportamenti.

greenly

Greenly, startup francese attiva da appena un anno, permette ai propri clienti di tracciare automaticamente l'impatto di ogni spesa che una persona sostiene e lo mette in un “cruscotto”, per mostrare loro su cosa concentrarsi per ridurre la loro impronta di carbonio - ed eventualmente premiandoli per l'azione.

Greenly ha spinto 2,5 milioni di persone in Francia non solo a misurare e comprendere la loro impronta di carbonio, ma anche a migliorarla. Ora, in una nuova partnership con Tink, Greenly ha l'obiettivo di portare la sua app in tutta Europa e di mettere le banche al centro dei suoi piani per aiutare a cambiare i comportamenti, rendendo semplice offrire un tracker di carbonio sui conti bancari individuali e aziendali.

Gli studi di Greenly rivelano che gli utenti che si impegnano con l’utilizzo della app almeno una volta ogni due settimane hanno un'impronta di carbonio inferiore del 20%. Aggregando i dati delle transazioni dai conti bancari di tutta Europa è possibile offrire un carbon tracker sui conti bancari individuali e aziendali, aiutando le eco-imprese a massimizzare la loro portata e il loro impatto.

I casi qui sopra riportati sono solo alcuni degli esempi che mostrano come l'open banking possa offrire un contributo importante agli sforzi per ridurre le emissioni inquinanti nell’ambiente, rientrando a tutti i titoli come parte integrante della soluzione alla sostenibilità.

Tink  avatar
Tink

We are a company of developers and engineers – it’s in our DNA to imagine, build and iterate. We were founded with a vision of transforming an industry that lacked competition and momentum. And we have built a company of passionate over-achievers who all believe there is always a better way of doing things.