A Pordenone la prima accademia bitcoin

Bcademy

Lunedì 30 aprile alle ore 17 ci sarà la presentazione ufficiale di Bcademy, un'accademia interamente dedicata all'insegnamento della totalità delle competenze inerenti le criptovalute e le tecnologie blockchain based. Presente anche il sindaco di Pordenone, Alessandro Ciriani, per una iniziativa che sembra partire fin dai primi passi sotto i migliori auspici forte anche di un appoggio istituzionale. 

Cos'è Bcademy

L'accademia ha come obiettivi la formazione di sviluppatori, programmatori, analisti ed esperti di sicurezza su aspetti che riguardano le criptovalute e blockchain, nonché alla trasmissione di competenze in ambito economico-finanzario e giuridico-legale. L'offerta formativa dell'Accademia includerà inoltre conoscenze e competenze di ampio respiro sulla totalità del settore fintech e l'approfondimento di aspetti etico filosofici, storia dell'economia e dei sistemi monetari, analisi dell'attuale sistema finanziario nazionale e internazionale.

La Bcademy nasce dall'esperienza maturata sugli ecosistemi Bitcoin e Blockchain degli stessi imprenditori che hanno sviluppato l'iniziativa Bitcoin Valley oltre che dal loro desiderio di rendere queste tecnologie sempre più accessibili ed apprezzate dal mondo dell'innovazione e dalla società. 

La sede dell'accademia sarà presso Polo Young, negli spazi dell'incubatore culturale di Villa Cattaneo. L'incubatore è nato grazie a una collaborazioen tra il Comune di Pordenone e il Polo Tecnologico che hanno ridato alla città la possibilità di accedere e usufruire di Villa Cattaneo, una Villa Veneta del XVIII Secolo permettendo di offrire ai suoi cittadini un luogo di contaminazione e scambio di idee e collaborazioni reciproche. 

L'offerta formativa di Bcademy 

Tra i programmi offerti da Bcademy troviamo quattro diversi corsi:

  • Blockchain Executive
Un corso modulare e configurabile sulle tematiche Bitcoin, Blockchain e Criptovalute  concepito e progettato per utenti con formazione non necessariamente tecnica ne finanziaria, pensato per fornire le competenze base nella comprensione, nell'utilizzo e nell'integrazione nei propri modelli di business delle tecnologie Bitcoin e Blockchain. 

  • Bitcoin Developer
Un corso completo su stack tecnologico Bitcoin dedicato a sviluppatori senior che vogliono acquisire gli elementi necessari per iniziare a scoprire il mondo delle criptovalute. 

  • Blockchain Developer
Un corso completo sui principali stack tecnologici Blockchain dedicato a sviluppatori senior che vogliono acquisire gli elementi necessari per realizzare il proprio progetto Blockchain. 
  • Blockchain Corporate Training
Corsi completi e customizzabili per aziende.

I fondatori del progetto

A lanciare il progetto sono Guido Giuseppe Pascotto, presidente di Bcademy. Editore, scopre nel 2015 il bitcoin intuendone le vastissime possibilità per la creazione di un nuovo orizzonte negli scambi di valore. 

Ad affiancarlo in questa avventura due donne: Lia Correzzola e Federica Franchi. Lia Correzzola è membro del CDA dell'azienda di famiglia, che si occupa di automazione industriale oltre ad essere Presidente dei giovani imprenditori di Pordenone. Federica è consulente sulle metodologie di pianificazione finanzaria delle attività imprenditoriali e si occupa anche di controllo di gestione e budget. 

Nel comitato scientifico dell'accademia troviamo due figure di spicco del mondo bitcoin e blockchain in Italia: Marco Amadori e Giacomo Zucco

Marco Amadori ha iniziato nel 2011 a lavorare come tecnologo e ricercatore presso la Fondazione Bruno Kessler (FBK), nel 2012 scopre il White Paper di Satoshi Nakamoto: Bitcoin diventa così oggetto di studio e passione fino al 2014 quando decide di dedicarsi completamente alla rivoluzione decentralizzata. Nel 2016 insieme ad un team di sviluppatori, ricercatori, docenti e appassionati fonda inbitcoin, start up che sviluppa prodotti e servizi per l'uso della tecnologia Bitcoin. A questo link è possibile leggere l'intervista che abbiamo fatto a Nicola Vaccari, cofondatore di inbitcoin. Come anticipato anche all'inizio di questo post, Marco ha contribuito a rendere il Trentino la "Bitcoin Valley", il posto d'Europa dove è possibile sperimentare scampoli di libertà finanziaria digitale. Marco è inoltre molto attivo sulla frontiera della ricerca delle Lightning Networks.

Giacomo Zucco fin da bambino aspirante scienziato e scopritore, è oggi uno dei maggiori esperti italiani della "blockchain". Dopo essersi laureato in Fisica ha in seguito lavorato per 4 anni come Technology Consultant per Accenture. Nel 2013 ha lasciato la consulenza per partecipare allo sviluppo di varie startup in ambito Bitcoin. Dal 2015 dirige la Fondazione no-profit di ricerca oggi nota come BHB Network. Nel 2016 ha lanciato la rete internazionale di società di consulenza Blockchainlab, di cui è stato CEO fino ad inizio 2018.