Dopo i prestiti eBay pensa ai pagamenti

ebay pagamenti

Ieri eBay ha annunciato di aver iniziato a gestire i pagamenti sulla sua piattaforma ecommerce negli Stati Uniti.

In un comunicato stampa, la società ha ricordato che già all'inizio di quest'anno aveva  annunciato l'intenzione di intermediare o gestire il flusso di pagamenti sulla sua piattaforma e che ora ha iniziato a farlo. "L'introduzione della nuova esperienza di pagamenti di eBay negli Stati Uniti segna una tappa importante nel nostro percorso di gestione dei pagamenti", ha affermato Steve Fisher, vicepresidente senior per i pagamenti su eBay. "In meno di otto mesi dall'annuncio della nostra iniziativa, ci siamo mossi rapidamente per costruire il back-end della nostra piattaforma di pagamenti, ci siamo impegnati con la nostra comunità di venditori per sollecitare i loro input e allineare la nostra piattaforma con le nuove forme di pagamento presenti sul mercato - tutto ciò ha portato alla introduzione di una nuova gestione dei pagamenti. Guardando al 2019, espanderemo la nostra nuova offerta a più acquirenti e venditori negli Stati Uniti e inizieremo a implementare la nostra nuova esperienza di pagamento al di fuori degli Stati Uniti "

Secondo eBay, nell'attuale panorama dell'ecommerce, gli acquirenti si aspettano di controllare e pagare sul sito in cui stanno facendo acquisti. Ciò significa che gli acquirenti saranno in grado di completare l'acquisto senza lasciare il sito. Il sito fornirà anche opzioni di pagamento in base alla geolocalizzazione per soddisfare le esigenze specifiche degli acquirenti e dei venditori.

L'annuncio arriva in seguito alle notizie che eBay aveva già comunicato riguardo alla sua politica dei prestitiai loro venditori.

L'obiettivo della gestione dei pagamenti, afferma eBay, è aumentare l'efficienza per i venditori. I vantaggi principali saranno rappresentati da una struttura dei prezzi semplificata, da un accesso più prevedibile ai fondi e da una migliore visibilità delle vendite e dei pagamenti. Per i compratori significherà sopratutto una scelta più ampia delle opzioni di pagamento nel processo di checkout.

Nello specifico:

  • La maggior parte dei venditori potrà aspettarsi costi di vendita complessivi minori nella nuova esperienza di pagamento. 
  • I venditori non saranno più pagati direttamente dagli acquirenti tramite PayPal; i pagamenti saranno inviati direttamente ai conti bancari dei venditori.
  • I venditori trarranno vantaggio dalla fatturazione consolidata, con tutte le commissioni per la vendita e i pagamenti in un'unica fattura e il servizio clienti centralizzato.
  • I venditori non dovranno fare nulla per abilitare le nuove forme di pagamento per i loro clienti.

A giugno, eBay ha annunciato che a partire da questo autunno, Apple Pay sarà una delle prime nuove opzioni sulla sua piattaforma di pagamento aggiornata, consentendo ai clienti di utilizzare Apple Pay nell'app mobile di eBay o per gli acquisti sul web (purché utilizzino Safari , poiché Apple Pay non funziona con Chrome o altri browser). L'opzione di Apple Pay verrà distribuita lentamente all'inizio e sarà disponibile solo per un piccolo gruppo di selezionati clienti. 

L'obiettivo è quello di effettuare e completare la transizione verso la propria piattaforma di pagamento entro la fine del 2021.