Ottobre è il mese della educazione finanziaria

Mese Educazione Finanziaria

Interessati a organizzare iniziative di sensibilizzazione per l'educazione finanziaria? Che siate privati o enti no profit, attenzione: ha debuttato lunedì scorso l'evento che fa proprio per voi. Si tratta della prima edizione del “Mese dell'Educazione Finanziaria”, in programma fino al 31 ottobre 2018. L'iniziativa è promossa dal Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria (organismo di nomina ministeriale, diretto da Annamaria Lusardi, economista specializzata nel campo dell’educazione finanziaria, che ha fondato e dirige il Global Financial Literacy Excellence Center alla George Washington University).

Come si potrà immaginare, il “Mese dell’Educazione Finanziaria” comprende attività ed eventi di informazione e sensibilizzazione sui comportamenti corretti nella gestione e programmazione delle risorse personali e familiari con la finalità di garantire il benessere economico attraverso l’utilizzo appropriato di strumenti finanziari, assicurativi e previdenziali.

Il Comitato invita all’adesione al “Mese” tutti i soggetti interessati a programmare iniziative coerenti con l’obiettivo di migliorare l’educazione finanziaria dei cittadini. L’adesione al “Mese” consente di utilizzare il logo della manifestazione e di comparire nella promozione su scala nazionale, così da garantire agli organizzatori di singole iniziative una maggiore visibilità e favorire l’efficacia delle azioni attraverso il coordinamento con altri soggetti, in un quadro di proposte altrimenti troppo frammentato. Per avere ulteriori informazioni e scaricare linee guida e moduli, si può fare riferimento alla sezione dedicata del portale “Quello che conta”.

Il Mese si è aperto con la World Investor Week, ideata e promossa dall'International Organisation of Securities Commissions (IOSCO), il forum mondiale che raccoglie le autorità di controllo dei mercati finanziari operanti nei vari Paesi, tra cui la Consob, per sensibilizzare il pubblico sull'importanza dell'educazione finanziaria.

Alla conferenza di apertura del mese dell'Educazione Finanziaria, presso il Centro convegni Carlo Azeglio Ciampi a Roma ha partecipato anche Luigi Federico Signorini, vice direttore generale della Banca d'Italia che ha dichiarato "L'educazione finanziaria non sostituise la tutela del consumatore da parte delle leggi e delle autorità che devono farle rispettare. Né, tanto meno, la scarsa dimestichezza della controparte con a finanza può mai costituire una scusa per comportamenti scorretti e abusivi da parte degli intermediari. Al consumatore di servizi finanziari va garantita una tutela adeguata, nelle forme e nei contenuti".

Evento conclusivo del mese, il 31 ottobre, sarà la giornata mondiale del risparmio. Già in calendario in diverse città in tutta Italia numerose iniziative che comprendono convegni, incontri, seminari. In programma anche diversi webinar. Tra i promotori degli appuntamenti in programma, Associazioni, Fondazioni, Università, Circoli, Cooperative, Banche, Consob.

Qui il programma dettagliato del mese dell'educazione finanziaria

Maria Comotti avatar
Maria Comotti

Giornalista e mamma, trasformo le mie passioni in scrittura e utilizzo la curiosità come lente di ingrandimento del reale. Cresciuta professionalmente nel quotidiano .Com dove mi occupavo di raccontare il mondo della pubblicità, del marketing e degli eventi, ho poi collaborato con Il Sole 24 Ore, Il Mondo e altre testate economiche. Ora scrivo anche di design, architettura, running e fintech.