Notizie fintech della settimana

Marco Verratti invita i fan a giocare a calcio nella sua villa virtuale, Buffett investe in banche digitali. Il fintech fa evolvere le generazioni e le unisce.
Fintech News settimana

Verratti compra un’isola di lusso su The Sandbox

Perché non possedere anche un’isola di lusso virtuale si deve essere domandato il calciatore italiano Marco Verratti e così ha fatto.

Supportato dalla consulenza di Acta Fintech, società italiana di Gian Luca Comandini e Fabiano Taliani, il campione del Paris Saint-Germain ha comprato un’isola su The Sandbox messa in vendita dal marketplace Exclusible.

metaverso

The Sandbox è una piattaforma basata su tecnologia blockchain che, da quando Marck Zuckerberg ha lanciato il suo progetto nel metaverso, è letteralmente esplosa in notorietà insieme alla più longeva Decentraland.

Secondo quanto riportato dal The Cointelegraph, oltre a Marco Verratti anche altri personaggi famosi e società fintech hanno acquistato una delle isole virtuali, e decentralizzate, messe in vendita dal marketplace degli NFT di lusso Exclusible.

Tra gli acquirenti vengono citati: Kingsley Coman, calciatore del Bayern Monaco; l’ex tennista Ana Ivanovic; il broker eToro; il co-proprietario della squadra di calcio svizzera Basilea, Dan Holzmann.

Verratti ha dichiarato che l’isola virtuale sarà aperta ai fan per partite di calcio, concerti e condivisione di altre esperienze.

Warren Buffett investe nella banca brasiliana Nubak

La società Berkshire Hathaway di cui il famoso investitore Warren Buffett è amministratore delegato dal 1970, ha investito nella banca digitale brasiliana Nubank.

Secondo quanto è possibile leggere nella documentazione obbligatoria che la società deve presentare periodicamente all’autorità finanziaria degli Stati Uniti, U.S. SEC (Securities and Exchange Commission), l’acquisto di azioni è avvenuto a dicembre scorso quando la banca si è quotata in Borsa.

Berkshire Hathaway ha comprato 30 milioni di azioni per un valore di 250 milioni di dollari, ma in precedenza la società aveva investito 500 milioni di dollari durante un round di raccolta fondi di Serie G conclusosi nel mese di giugno 2021 riporta Coindesk.

La scelta di Buffett ha portato alcuni a credere che l’insaziabile investitore avesse indirettamente deciso di investire nelle criptovalute.Nubank, però, non opera direttamente sui crypto asset.

La banca digitale brasiliana permette ai clienti di investire in criptomonete attraverso i fondi negoziati in borsa (ETF – Exchange Traded Fund). Gli ETF sono fondi negoziati che replicano passivamente l’andamento di un indice composto da una o più criptovalute.

Significativo, che nel corso 2021 la società guidata dall’oracolo di Omaha abbia ridotto la sua esposizione in Visa e Mastercard, rispettivamente di 1,27 milioni di azioni e 302 mila azioni.

L’app di Coinbase in crash durante il Super Bowl

L'exchange di criptovalute Coinbase per la prima volta ha sponsorizzato il Super Bowl, la finale di football americano ed evento sportivo più visto negli Stati Uniti.

superbowl

Per sponsorizzarsi Coinbase ha scelto un modo molto bizzarro. Per 60 secondi ha fatto apparire sullo schermo di decine di milioni di telespettatori un QR-code che si muoveva lentamente da una parte all’altra della tv.

Inquadrando il QR-code, teoricamente lo spettatore avrebbe dovuto atterrare nella app Coinbase per registrarsi e ricevere come omaggio 15 dollari in bitcoin.

Purtroppo la società non si aspettava un uso così massivo del QR-Code nei 60 secondi del suo spazio pubblicitario.

Ed invece in 20 milioni hanno provato ad accedere all’applicazione e il server non ha retto andando in crash.

In tanti hanno riversato la loro frustrazione su Twitter lamentando l’impossibilità ad accedere all’applicazione o a registrarsi.

Pronte, spiega la Cnn, sono arrivate le scuse del responsabile del prodotto di Coinbase Surojit Chatterjee che ha definito come storico e senza precedenti l’elevato numero di utenti collegatisi nello stesso momento ai loro server, evidentemente non preparati a un tale afflusso.

Yapily porta l’open banking sul marketplace di AWS

Yapily, società impegnata nello sviluppo dell’infrastruttura dell’open banking, ha stretto una collaborazione commerciale con Amazon Web Services portando sul suo marketplace 12 mila tra prodotti e servizi.

Sfruttando l’innovativo campo dell'open banking, le imprese che fanno uso del servizio cloud di AWS possono proporre ai rispettivi clienti europei un nuovo universo di esperienze finanziarie personalizzate in base alle esigenze di ciascuno.

Yapily ha creato una sandbox su AWS dove i team di sviluppatori possono testare in un ambiente protetto le applicazioni e i potenziali flussi di dati dei clienti prima di fornire i servizi digitali nell’ambiente reale.

Nei prossimi mesi la società fornirà una roadmap di implementazione di ulteriori soluzioni di pagamento e di gestione dei dati finanziari dei clienti, rivolte alle imprese presenti su AWS.

Il responsabile delle partnership di Yapily, Christian Ball, in un comunicato stampa ha affermato che la collaborazione con AWS apre l’infrastruttura dell’open banking ad un pubblico più ampio, consentendo una maggiore inclusione e servizi efficienti disponibili nel Cloud.

Attualmente Yapily abilita i suoi clienti alla connessione con 1.600 banche presenti in 17 nazioni. Grazie a un recente round di finanziamento da 51 milioni, infine, mira ad una espansione oltre il mercato europeo.

Atom Bank riceve €90mln prossimo obiettivo: Borsa di Londra

Atom Bank, una delle prime banche completamente digitali del Regno Unito, ha portato a termine un ultimo round di finanziamento del valore di 90 milioni di euro (75 milioni di sterline).

london stock exchange

La raccolta fondi è stata condotta da BBVA, gruppo bancario spagnolo che detiene il 39% di Atom Bank, con la partecipazione delle società d’investimento londinesi Toscafund e Infinity Investment Partners, scrive il Financial Times.

La valutazione complessiva sale a 521 milioni di euro ed è l’ultimo passaggio prima della quotazione in Borsa che potrebbe avvenire già nel corso del 2023.

Abbiamo voglia di crescere e ora abbiamo il capitale e i finanziamenti che ci permettono di farlo”, ha riferito all’FT l’amministratore delegato di Atom Bank, Mark Mullen.

La banca ha incrementato di 3 miliardi i depositi dei clienti da aprile 2021 fino al termine dell’anno, con un incremento del 16% rispetto all’anno finanziario precedente.

In particolare sono cresciuti i segmenti dei prestiti personali e dei mutui, con un balzo del 30% in soli nove mesi.

Mullen al Financial Times ha rivelato le stime di crescita previste entro il 2023, le quali prevedono l’aggiunta di ulteriori tre miliardi di depositi offrendo conti di risparmio con caratteristiche migliori rispetto alla concorrenza.