Notizie fintech della settimana

Gli NFT legati all'arte usati per diversificare il capitale mentre il Crypto Winter avanza e Young Platform riceve nuovi fondi per espandersi.

le notizie fintech della settimana 2022

Young Platform: €16 mln di finanziamento da Azimut e Banca Sella

Gli investitori istituzionali italiani credono nelle potenzialità dell’exchange di criptovalute italiano Young Platform, il quale riceve un finanziamento da 16 milioni di euro durante un round di raccolta guidato dal Gruppo Azimut e al quale hanno partecipato anche Banca Sella e United Ventures.

I fondi raccolti serviranno al crypto exchange italiano Young Platform per ampliare i propri orizzonti e penetrare i mercati internazionali, ma anche per trasformarsi in una banca digitale al passo con i tempi.

Secondo quanto riportato nel comunicato stampa, Young Platform ha un milione di utenti registrati (dati aggiornati al primo trimestre 2022) e volumi 11 volte superiori rispetto al 2021.

L’espansione della piattaforma prevede l’ingresso in Spagna e Francia, e per farlo il personale interno dovrà aumentare dagli attuali 41 dipendenti a 110 entro fine 2022.

Oltre a una piattaforma base per la compravendita di crypto, Young Platform offre una piattaforma di trading avanzata per gli esperti, e un servizio di educazione finanziaria volto alla comprensione del settore delle criptovalute.

HYPE e Creative Harbour semplificano la vita ai nomadi digitali

La collaborazione tra banca HYPE e il servizio di co-living e co-learning Creative Harbour apre nuove prospettive finanziarie ai lavoratori e nomadi digitali.

Creative Harbour è nata nel 2021 per creare spazi unici di esperienza dove i lavoratori digitali trovano un momento di relax in contesti di vacanza italiani e internazionali unici, mentre uniscono un tempo di apprendimento specialistico con esperti accreditati del settore digitale per potenziare e aggiornare le proprie competenze professionali.

L’accordo siglato tra HYPE e Creative Harbour, scrive Mediakey, metterà a disposizione dei Tribe leader di quest’ultima un conto corrente HYPE Premium, il top della gamma di conti offerti, pensato per le esigenze dei nomadi digitali.

Digital nomad

Il conto servirà al Tribe leader per gestire le spese quotidiane del gruppo, inoltre, anche i partecipanti alle esperienze di co-learning e co-working potranno aprire un conto HYPE a canone zero per gestire le spese personali e in comune, evitando di effettuare prelievi in Italia e all’estero per pagare ogni cosa.

Il team HYPE si è messo a nostra completa disposizione capendo le nostre esigenze ed ideando un prodotto capace non solo di efficientare le operations nelle varie location, grazie al conto HYPE Premium fornito ai Tribe Lead, ma anche di fornire ai digital worker uno strumento finanziario in grado di semplificare le interazioni all’interno del gruppo”, ha commentato Simone Lattanzi, tra i fondatori e amministratore delegato di Creative Harbour.

Bill Gates boccia criptovalute e NFT

Secondo il fondatore di Microsoft e filantropo, Bill Gates, le criptovalute e i token non fungibili sarebbero basati sulla “teoria della follia”. Che Gates, grande investitore in nuove tecnologie, non abbia mai amato bitcoin e affini è noto da anni.

In una intervista rilasciata al Techcrunch, mercoledì 15 giugno, durante l’evento Techcrunch Sessions Climate, Gates ha confermato la sua posizione aggiungendo nel suo “calderone” anche gli NFT considerando il tutto basato al 100% sulla Greater fool theory.

La Greater fool theory in finanza indica un comportamento dell’investitore, il quale acquista un asset finanziario sopravvalutato sicuro di poterlo rivendere a un prezzo ancora più alto.

Gates ha portato l’esempio degli NFT più famosi, i Bored Ape Yacht Club, parlandone con una certa pungente ironia: “Le costose immagini digitali delle scimmie, miglioreranno immensamente il mondo”.

A scanso di equivoci Bill Gates ha affermato durante la stessa intervista che lui non ha alcun tipo di esposizione finanziaria nel settore dei crypto asset, in nessuna direzione del mercato: rialzista o ribassista.

Coinbase annuncia taglio del personale

Uno dei maggiori exchange di criptovalute a livello globale e tra i meglio regolamentati, Coinbase, ha annunciato il taglio del 18% del personale equivalente a 1.100 posti di lavoro.

impiegati licenziati

Mentre non è l’unico exchange rinomato ad averlo fatto, anche Gemini dei fratelli Winklevoss ha deciso per un taglio del personale, la notizia del taglio della forza lavoro operata da Coinbase ha avuto una eco più vasta per via del fatto che la società è il primo crypto exchange quotato in una borsa valori: il Nasdaq.

La notizia è stata resa pubblica dall’amministratore delegato e cofondatore, Brian Armstrong, il quale si è assunto la responsabilità dei licenziamenti. Armstrong ha giustificato la scelta con la criticità del quadro macroeconomico globale e dell’ingresso del settore delle criptovalute nel cosiddetto “Crypto Winter”, una fase particolarmente negativa per l’intero comparto.

I dipendenti licenziati non saranno abbandonati a sé stessi, la società ha previsto una fuoriuscita accompagnata non solo dalla liquidazione, ma anche da un percorso di reinserimento all’interno di altre società facenti parte del portafoglio di investimento di Coinbase Ventures o di altre società.

Le crypto crollano? Gli NFT decollano

Pare ci sia un rapporto inversamente proporzionale tra le criptovalute e gli NFT, mentre il mercato delle crypto crolla il volume di scambio degli NFT legati ai progetti più famosi cresce del 115% di media.

Bored Ape Yacht Club (BAYC), Crypto Punks, Sorare e altri progetti sono cresciuti di almeno il 100% ad inizio settimana, riporta Cointelegraph.

Prendendo i volumi di scambio degli NFT forniti da CryptoSlam, il quotidiano online di settore riporta che 8 sui 10 principali progetti di token non fungibili artistici hanno subito un incremento degli scambi. Solo Goblintown (35,54%) e Moonbirds (64,11%) hanno subito un aumento dei volumi sotto il 100%.

Le collezioni di NFT di Bored Ape Yacht Club hanno superato largamente le altre con un incremento del 262%, seguite dalle collezioni di NFT Mutant Ape Yacht Club (+173%), Doodles (+193%), Otherdeed (+157%) e da Sorare (143%).

I maggiori incrementi di volume si sono verificati sul marketplace di NFT OpenSea con un aumento del +173% che, in termini economici, significa un volume di scambio pari a 23,88 milioni di dollari.

Significativo, però, il dato sul numero di trader attivi che sono diminuiti del 15,39% nello stesso periodo. Ciò suggerisce che l’incremento è dovuto a pochi e facoltosi trader a caccia di diversificazione del capitale negli NFT, mentre le criptovalute cadono come stelle cadenti estive.

Fabio Carbone avatar
Fabio Carbone

Scrittore web tecnico ma versatile dal 2013, ha studiato informatica e filosofia ed anche un pizzico di sociologia. Dal 2016 si occupa di temi legati all'Industria 4.0 e al mondo del digitale. Scrive di finanza, criptovalute e blockchain per quotidiani online, siti di settore e aziende.