Notizie fintech della settimana

WhatsApp abilita il pulsante "Paga ora" in Brasile e India, la finanza quantistica prende forma e Intesa Sanpaolo ci investe, mentre Robinhood crea il wallet Web3.

Fintech News settimana

Intesa Sanpaolo investe nella “Finanza Quantistica”

L’informatica quantistica è considerata l’evoluzione dell’attuale informatica. Un passaggio che potrebbe segnare un’epoca quando avremo disponibili i computer quantistici. Questi sono basati sulla meccanica quantistica rispetto all’elettromagnetismo degli attuali computer, e spostano informazioni a bordo dei Qubit, rispetto ai Bit attuali. Per non parlare della loro capacità di “ragionare” in modo non sequenziale.

In questo cambio di paradigma informatico crede il gruppo bancario italiano Intesa Sanpaolo che, attraverso la controllata Neva Sgr ha investito nella società israeliana Classiq che si occupa dello sviluppo di software per il Quantum Computing.

I computer quantistici, infatti, hanno bisogno di software “quantistici” dedicati e Intesa Sanpaolo crede che tutto ciò giocherà un ruolo importante nella finanza del futuro.

La “finanza quantistica”, facendo leva sul machine learning potenziato dalle più ampie capacità di calcolo dei computer quantistici, forniranno alle banche e loro clienti soluzioni più accurate. Come, ad esempio, proiezioni, analisi dei rischi, scelte di investimento.

Anche gli stress test bancari su scenari di rischio potranno essere più accurati e garantire alle banche maggiore resistenza agli eventi avversi.

In Classiq hanno investito anche la banca HSBC e NTT Finance, per un totale di finanziamenti raccolti pari a 51 milioni di dollari, rende noto la società israeliana.

Thought Machine ottiene 160 milioni di dollari e si prepara a sviluppare Isybank

thought machine

Restiamo in un certo senso in “casa” Intesa Sanpaolo, per raccontare del round di finanziamento da 160 milioni di dollari che vede come protagonista Thought Machine, una scaleup fintech che ha sede nella città di Londra e con uffici distribuiti in diversi continenti strategici.

La società di sviluppo di software per il mondo bancario del domani, ha raccolto la somma durante il round di finanziamento di serie D che vede come suoi finanziatori appunto il gruppo bancario italiano, insieme a nomi blasonati come JPMorgan Chase, ING, Lloyds Banking Group.

Il senso di questo investimento lo ha spiegato Carlo Messina, amministratore delegato di Intesa Sanpaolo: “Investiamo 40 milioni di sterline in Thought Machine, un innovatore fintech e un partner che consideriamo strategico per l'aggiornamento industriale di Intesa Sanpaolo. La loro tecnologia basata sul cloud è fondamentale per la nostra trasformazione da operatore storico a competitor digitale, migliorando la nostra tecnologia bancaria di base e fornendo le fondamenta della nostra nuova banca digitale, Isybank”.

Insoore, dalla valutazione del rischio polizza auto all’insurtech immobiliare

Insoore è un servizio digitale di proprietà di Whoosnap srl che si occupa di valutazione del rischio e gestione digitale dei sinistri nei mercati italiano, spagnolo e britannico. Ora, con la collaborazione strategica del Gruppo Spada spa e di Rda Srl, nasce ProXty srl, una nuova realtà che si occuperà della gestione digitale dei sinistri property su tutto il territorio nazionale.

L’insurtech dell’immobiliare ProXty è dunque realtà e potrà fare leva su tutta l’esperienza che Insoore ha accumulato in questi anni nel settore dei sinistri stradali.

Secondo Michele Spada, Presidente dell’omonimo gruppo e della neonata ProXty, “il settore assicurativo italiano ha vissuto negli ultimi anni una forte spinta verso l’innovazione, portando alla luce la necessità per i provider assicurativi di reinterpretare la propria figura di professionisti”, si legge su Insurzine.

Spada crede che la pandemia abbia sottolineato ancora meglio la necessità di trasformare il comparto assicurativo legato al rischio immobiliare. Da qui la necessità di digitalizzare e di farlo in sinergia con più realtà imprenditoriali provenienti da esperienze differenti ma sinergiche.

Nella nuova azienda Whoosnap apporterà le sue conoscenze maturate nel ramo della gestione digitale dei rischi, mentre Rda sarà il “braccio fisico” di ProXty grazie alla sua attività ventennale come società di perizie immobiliari.

WhatsApp entra nei pagamenti P2P

WhatsApp non è più solo una applicazione mobile per inviare messaggi, foto, video e vocali, in Brasile e in India gli utenti potranno scambiarsi anche denaro.

La controllata di Meta Platform Inc. (ex Facebook Inc.), ufficializza la funzionalità di pagamenti P2P istantanei che sperimentava già da alcuni anni in questi due grandi bacini di utenti.

Un semplice pulsante permetterà ai brasiliani e agli indiani di inviarsi denaro alla stessa velocità di un messaggio. Familiari, amici e conoscenti potranno scambiarsi denaro oltre che messaggi ed emoji.

Una novità per WhatsApp, non per le app di messaggistica istantanea dal momento che la cinese WeChat da anni permette agli utenti cinesi di usare il suo metodo di pagamento WeChat Pay, che collega il conto bancario, o una carta di pagamento, all’applicazione di messaggistica.

La responsabile delle attività commerciali di Meta, Stephane Kasriel, ha affermato che con l’aggiunta del pulsante “Paga” alla scheda contatto su WhatsApp, sperano “di rendere l’invio di pagamenti ancora più intuitivo”, riporta Finextra.

Robinhood sviluppa un wallet Web3 che accoglie gli NFT

La piattaforma di investimenti più famosa e usata dai piccoli investitori statunitensi Robinhood, si è resa conto che un crypto wallet per accogliere le criptovalute non basta a contenere tutta la crypto city.

Ecco quindi l’idea di sviluppare un nuovo Web3 wallet capace di ampliare i confini per contenere anche i token non fungibili (NFT) dei clienti.

Del resto gli investitori e clienti di Robinhood sono persone smarter, che sulla piattaforma già fanno crypto trading ed è possibile che detengano anche degli NFT artistici acquistati su OpenSea o su altre piattaforme simili.

Il wallet Web3 di Robinhood sarà non custodial, significa che l’utente sarà responsabile del wallet, del contenuto e anche delle chiavi di accesso allo stesso.

Il portafoglio digitale permetterà di effettuare lo swap delle crypto senza commissioni di rete, detenere ma anche vendere NFT sui vari marketplace e guadagnare interessi dai propri crypto asset, si apprende dal Blog di Robinhood.

Robinhood ha pubblicato anche un divertente video che omaggia l’iconico film “2001: Odissea nello Spazio”.

Fabio Carbone avatar
Fabio Carbone

Scrittore web tecnico ma versatile dal 2013, ha studiato informatica e filosofia ed anche un pizzico di sociologia. Dal 2016 si occupa di temi legati all'Industria 4.0 e al mondo del digitale. Scrive di finanza, criptovalute e blockchain per quotidiani online, siti di settore e aziende.