Notizie fintech della settimana

Crypto asset e blockchain avranno la loro legge europea, Unstoppable Domains dona domini gratuiti alle donne del Web3, leggi le news fintech della settimana.
Fintech News settimana

Parlamento Europeo voterà sull’appoggio alle crypto

L’Unione Europea è impegnata nel dotarsi di un corpus normativo unico e valido per tutti gli Stati membri in riferimento alla tecnologia blockchain e alle criptovalute.

Dopo un iter partito nel 2020, il prossimo 14 marzo giungerà nel Parlamento Europeo il disegno di legge noto come Markets in Crypto-Assets Regulation (MICA).

Il primo relatore del disegno di legge, l’europarlamentare Stefan Berger, della Commissione per i problemi economici e monetari (ECON), ha ufficializzato l’approdo alla fase conclusiva del testo in un tweet.

Il passaggio in Parlamento è soltanto una prima importante tappa, dopo di che toccherà al Consiglio Europeo ratificare e alla Commissione Europea dare l’ultima parola sul MICA.

Si tratta comunque di un regolamento importante e che getta le basi in Europa per l’utilizzo della tecnologia blockchain senza censure normative, e il libero utilizzo delle criptovalute nel perimetro delle leggi in materia finanziaria di cui l’Ue è già dotata da anni.

Anche la questione del mining delle criptovalute come il bitcoin, inizialmente classificata come una pratica energivora e non rispettosa dell’ambiente, è stata giudicata come ammissibile.

Con l’approvazione del Mica non ci sarà nessuna preclusione all’uso dei crypto asset, e sarà così possibile sviluppare il settore grazie ad una legge “neutrale dal punto di vista tecnologico e favorevole all’innovazione”, come ha scritto Berger in uno dei suoi tweet.

Unstoppable Domains dona domini gratuiti a Women in Web3

Il fornitore di domini web legati al mondo delle criptovalute Unstoppable Domains, ha deciso di donare 10 milioni di dollari in domini web all’iniziativa “Unstoppable Women in Web3” (WOW3) per aiutare le donne e le minoranze a sviluppare le proprie competenze nel settore delle tecnologie digitali.

La società di domini a pagamento ha reso noto che circa 60 aziende del Web2 e del Web3 hanno sottoscritto un impegno a presentare lavori creati da gruppi sociali storicamente marginalizzati almeno nella metà dei materiali prodotti per l’educazione delle persone al Web3.

Tra i partner dell’iniziativa “Unstoppable Women in Web3” troviamo Binance.us, Google Cloud, Algorand, Polygon, OpenSea, Blockchain.com, Ripple ed anche The Sandbox.

Appunto il cofondatore di The Sandbox, Sebastian Borget, in un comunicato reso noto da Decrypto.co ha riferito che la sua società del metaverso basato su blockchain ha aderito all’iniziativa perché supportare il potenziale delle donne fa parte dei valori della loro impresa.

Tra i progetti che hanno aderito all’iniziativa ci sono anche alcuni dedicati agli NFT artistici, tra cui Lazy Lions, Crypto Chicks e Fame Ladies Squad.,

Gli NFT sono principalmente popolari per il loro diffuso utilizzo nell’arte digitale basata su blockchain, meno persone sono a conoscenza del fatto che i token non fungibili possono essere utilizzati sulla blockchain di Ethereum anche per rappresentare il possesso di un dominio nel Web3.

Ed è appunto l’attività portata avanti da Unstoppable Domains, e prima ancora da Ethereum Name Service (ENS). Servizi attraverso cui comprare domini web che resteranno in possesso dell’acquirente per sempre e senza necessità di pagare per il rinnovo annuale.

A ricevere uno dei domini gratuiti messi a disposizione da Unstoppable Domains saranno le compagnie e i brand che parteciperanno alle iniziative di “Unstoppable Women in Web3” e quanti parteciperanno agli eventi dal vivo organizzati da WOW3.

Gli italiani del fintech entrati nella Top under 30 di Forbes

Si aggiorna la lista Forbes dei Top under 30 Italia dedicata al settore finanziario, vi entrano Mattia D'Alessandra (29 anni), Francesca Fossatelli (28 anni) e Donato Ruberto (29 anni).

Mattia D'Alessandra è il co-fondatore e amministratore delegato di LoanxChain, una soluzione blockchain per il mercato del credito che facilita l’incontro tra domanda e offerta di prestiti. Un vero marketplace decentralizzato dove partecipano acquirenti e venditori di crediti.

Francesca Fossatelli è la fondatrice e direttore di Free Finance, un sito web fondato con lo scopo di promuovere l’educazione finanziaria, ma anche di offrire servizi di segnali sull’acquisto e la vendita di certificati di investimento e a leva.

Il mio lavoro mi permette di assorbire la forma mentis con la quale investono i professionisti del settore e di trasmetterla poi ai privati tramite il sito Free Finance”, ha affermato Fossatelli.

Francesca in passato ha lavorato a Bnp Paribas Cib Global Markets e nell’investment banking di Bank Vontobel Europe Ag. L’obiettivo di Free Finance “è democratizzare l’accesso ai mercati finanziari, fornendo conoscenze e competenze utili per investire consapevolmente”, ha concluso.

Donato Ruberto è il co-fondatore di Mutuiamo, nuova piattaforma digitale dedicata ai mutui che intende rivoluzionare l’accesso al mutuo in collaborazione con i più importanti gruppi bancari, Intesa Sanpaolo, Bnl Bnp Paribas e Crédit Agricole.

Ora live Tot. il conto aziendale con carta di credito

Il servizio bancario Tot fa il suo esordio nel panorama delle offerte di conti aziendali e per professionisti con carta di credito.

La versione beta di Tot è attiva dal 9 marzo, dopo aver stretto collaborazioni strategiche con il circuito Visa e con Banca Sella.

Tot ha anche chiuso positivamente il primo round di investimento si apprende dal comunicato emesso dal team attraverso il loro account LinkedIn.

Non nasconde l’entusiasmo il team di Tot, che ha reso noto di avere oltre 1500 imprenditori iscritti nella lista di attesa creata prima del lancio del servizio.

Non possiamo che essere mega-entusiasti del grande interesse e della partecipazione ottenuta finora. Inizia ora la parte più avventurosa del viaggio”, si legge nella nota stampa.

Il conto corrente aziendale Tot è fornito attraverso la collaborazione con Banca Sella, mentre la carta di credito opera sul circuito Visa.

Il conto business Tot include la gestione delle spese e degli incassi, i bonifici SEPA e internazionali, i pagamenti F24 con delega.

Nasce Cream, l’applicazione per i piccoli prestiti veloci

cream banca progetto

Ottenere un prestito in 48 ore ma con approvazione istantanea del profilo di rischio, è quanto propone Cream una iniziativa nata dalla collaborazione tra Banca Progetto e Faire.ai; quest’ultima è una piattaforma di credito digitale di nuova concezione.

Cream è in versione beta e scaricabile come applicazione mobile da dispositivi Android ed iOS.

Per ottenere un prestito da 300 euro a 3 mila euro, è sufficiente collegare il proprio conto corrente (o anche più di uno) all’applicazione, inviare la richiesta di prestito e monitorare le transazioni una volta ricevuta la somma.

Per ottenere il microprestito non è richiesta la presentazione delle buste paga o la dichiarazione dei redditi.

Collegando i tuoi conti correnti a Cream, inoltre, grazie all’open banking controlli da una unica applicazione tutte le transazioni economiche fatte ed hai la situazione finanziaria sempre sotto controllo.

Fabio Carbone avatar
Fabio Carbone

Scrittore web tecnico ma versatile dal 2013, ha studiato informatica e filosofia ed anche un pizzico di sociologia. Dal 2016 si occupa di temi legati all'Industria 4.0 e al mondo del digitale. Scrive di finanza, criptovalute e blockchain per quotidiani online, siti di settore e aziende.