N26 Bank riceve stop a nuovi clienti da Banca d’Italia

N26 Bank non può accogliere nuova clientela in via temporanea. Lo stop è giunto da Banca d'Italia che ha chiesto di migliorare le procedura sull'antiriciclaggio.

N26 news

Many of the financial services featured on Fintastico have been referred to us by our compensating partners. This may affect the services we write about and how they appear and are placed on our pages. However, this does not affect our ratings. The opinions expressed on Fintastico are the personal opinions of the author and should not be construed as professional advice. Fintastico is not responsible for any loss or damage resulting from viewing or using this information.

N26 Bank succursale italiana, ha ricevuto un divieto ad accogliere nuovi clienti da parte della Banca d’Italia. L’istituto bancario di mobile banking, a partire da lunedì 28 marzo non può più “intraprendere operazioni con nuova clientela”.

L’ordine di Banca d’Italia è contenuto in un provvedimento che vieta a N26 Bank “l’apertura di nuovi rapporti continuativi o l’effettuazione di qualsivoglia operazione, anche occasionale, con clientela non già censita alla” data del 28 marzo 2022.

Banca d’Italia ha imposto a N26 Bank anche “il divieto di offerta di nuovi prodotti e servizi alla clientela esistente (ad es. cryptoassets)”, si legge dal comunicato stampa.

Il provvedimento è stato adottato a seguito di “verifiche ispettive, condotte dal 25 ottobre al 17 dicembre 2021”, che hanno mostrato delle carenze “significative” in materia di rispetto della normativa antiriciclaggio, spiega Banca d’Italia.

Dallo stesso comunicato si apprende anche che “N26 Bank ha avviato alcune iniziative per rimediare a tali carenze”. Questo significa che il divieto è temporaneo e non definitivo.

Infatti, la Banca d’Italia scrive che “si riserva di verificare il pieno superamento delle anomalie riscontrate, anche ai fini di una revisione del provvedimento”.

N26 Bank: la risposta

N26 succursale italiana ha immediatamente attuato l’ordine ricevuto da Banca d’Italia, ma ha anche informato che viene presa “molto seriamente” la responsabilità che ha come banca soggetta a vigilanza.

Per tale motivo, Banca N26 prosegue il suo lavoro di “collaborazione” con Banca d’Italia “al fine di assicurare un dialogo continuo e superare eventuali carenze riscontrate”, si legge nel comunicato emesso dal servizio di mobile banking.

Pur essendo sottoposta alle normative presenti in Germania, N26 fa notare che la succursale italiana è soggetta anche alla vigilanza delle autorità bancarie del nostro Paese. Motivo per cui deve allinearsi alle specifiche regolamentazioni del nostro ordinamento giuridico.

I prossimi passi di N26

La banca ha adottato dei provvedimenti con cui intende adeguarsi al richiamo di Banca d’Italia e informa la clientela che “N26 ha effettuato investimenti importanti in materia di antiriciclaggio che hanno già portato a progressi significativi in quest’area, sia a livello globale che in relazione alla Succursale Italiana”.

Gli interventi riguardano l’intera infrastruttura di N26, tra cui spiccano le seguenti aree:

  • rafforzamento del personale impegnato nel gestire la governance e i processi operativi;
  • sviluppo dell’infrastruttura informatica di supporto;
  • modelli di machine learning per l’analisi dei rischi;
  • rafforzamento dei presidi di monitoraggio delle transazioni attivi 24/7.

In particolare per la succursale italiana di N26 è in fase di implementazione “un piano di azione volto a colmare le carenze in materia” di antiriciclaggio.

Al termine dell’implementazione Banca d’Italia potrà verificare come le debolezze riscontrate nelle procedure dell’antiriciclaggio siano state pienamente eliminate, così da consentire alla banca di tornare ad accogliere nuova clientela.

Gli impatti sui già clienti di N26

N26 precisa nello stesso comunicato che per i già clienti di N26 non cambia nulla. Il provvedimento, infatti, non ha nessun impatto sul conto N26 e “tutti i conti già attivi continueranno ad essere operativi e i tuoi soldi saranno al sicuro come sempre”, scrivono nella nota.

La Banca ricorda ai clienti di essere dotata di una regolare licenza bancaria e che è impegnata nell’offrire il meglio dei suoi servizi per la vita finanziaria dei già clienti.

Lista di attesa per i nuovi clienti N26

Non potendo aprire nuovi conti per i “prossimi mesi”, N26 ha deciso di istituire una lista di attesa dedicata ai nuovi clienti.

I potenziali nuovi clienti intenzionati ad aprire un conto con Banca N26, potranno inserirsi nella lista di attesa e saranno ricontattati dopo aver ottenuto da Banca d’Italia l’autorizzazione a commercializzare il conto N26.

Come funziona la lista d’attesa di Banca N26

La lista d’attesa istituita da N26 Bank propone al nuovo cliente interessato ad aprire un conto, di fornire l’indirizzo di posta elettronica cliccando su “Lista d’attesa”.

L’inclusione nella lista d’attesa permetterà all’assistenza clienti di N26 di contattare il cliente per l’apertura del conto non appena sarà possibile.

La lista d’attesa ha un ordine di iscrizione, ciò significa che i nuovi clienti saranno contattati in base alla data di inserimento.

Fabio Carbone avatar
Fabio Carbone

Scrittore web tecnico ma versatile dal 2013, ha studiato informatica e filosofia ed anche un pizzico di sociologia. Dal 2016 si occupa di temi legati all'Industria 4.0 e al mondo del digitale. Scrive di finanza, criptovalute e blockchain per quotidiani online, siti di settore e aziende.