Milano peggiora nella classifica dei centri finanziari

Milano perde posizioni nell'ultima classifica delle principali piazze finanziarie a livello globale, il Global Financial Centres Index (GFCI 26).
milano fintech

Milano perde posizioni e passa dal 45° posto al 48° nella recente edizione del Global Financial Centres Index (GFCI), che classifica 104 centri finanziari del pianeta sulla base di criteri quali infrastrutture e la facilità di accesso a personale altamente qualificato tra gli altri fattori. La classifica è alla sua 26a edizione (GFCI 26) ed è stata pubblicata a settembre.

Z / Yen, con sede a Londra, è il think-tank che pubblica questa classifica in  collaborazione con il China Development Institute. La classifica si basa su criteri che misurano la competitività futura di 104 centri finanziari in tutto il mondo. La classifica viene aggiornata due volte all'anno (Marzo e Settembre), GFCI raccoglie importanti considerazioni da parte della comunità finanziaria a livello globale. Inoltre, la classifica è un ottimo strumento a supporto degli investimenti e delle scelte politiche degli Stati.  

Le piazze finanziarie sono fondamentali per sostenere la crescita economica, in quanto forniscono solide infrastrutture per investimenti e risparmi che guidano gli sforzi imprenditoriali. Il loro scopo principale è quello di soddisfare le crescenti esigenze di finanziamento a livello globale. In un mondo che si trova a dover affrontare questioni complesse - tra cui disruptions tecnologiche, cambiamenti climatici, invecchiamento della popolazione e questioni sociali - l'accesso al finanziamento del mercato, l'apertura accelerata del mercato e la competitività dei centri finanziari sono diventate nuove importanti sfide, per la soddisfazione delle esigenze economiche e sociali . 

Tornando alla classifica di settembre di quest'anno,  l'indice ha notato che 31 dei 104 centri finanziari hanno diminuito il loro rating, tra cui le prime 5. I primi due posti sono stati mantenuti rispettivamente da New York e Londra. Tuttavia, Londra ha perso 14 punti. New York, d'altra parte, ha incrementato il vantaggio sulla capitale inglese di 17 punti. Nell'indice di marzo 2019, c'era una differenza di soli 7 punti tra queste due città.

centro

La terza posizione è di Hong Kong, dietro a Londra di soli 2 punti. Singapore ha mantenuto il suo quarto posto nell'indice, 9 punti dietro Hong Kong. Shanghai, Tokyo e Pechino hanno preso le tre posizioni successive (5°,6° e 7°). Mentre Pechino ha registrato un aumento di 10 punti nelle classifiche, le valutazioni di Shanghai sono diminuite di 9 punti.

L'ottava, la nona e la decima posizione sono state occupate rispettivamente da Dubai, Shenzhen e Sydney. È di vitale importanza considerare che l'ingresso di Shenzhen, Sydney e Dubai nell'elenco dei primi 10 ha segnato l'uscita di Zurigo, Toronto e Francoforte. La classifica ha osservato che fattori come turbolenze geopolitiche, Brexit e guerre commerciali stanno modificando profondamente le previsioni a medio termine. 

Novità di quest'anno è stata la creazione di una classifica dei principali centri finanziari fintech a livello globale e che possono vantare un robusto ecosistema fintech.   

centro finanziario fintech

Pechino e Shanghai guidano la classifica fintech e cinque dei primi sette centri finanziari sono in Cina. New York, Londra, Singapore, San Francisco e Chicago figurano nella top ten.