Migliori prestiti per giovani e come ottenerli

Scopri quali sono i migliori prestiti per giovani, i requisiti per accedervi e le modalità di erogazione.

Giovane_Donna_Prestito_personale

La scelta tra i migliori prestiti per giovani è un passaggio che può rivelarsi fondamentale nel determinare il successo dei progetti personali o lavorativi incidendo sulla qualità di vita presente e futura.

Molto spesso, infatti, l’assenza di fondi può precludere importanti opportunità ma per fortuna una maggiore sensibilizzazione verso le difficoltà riscontrate dai giovani a iniziare il proprio percorso verso l’autonomia e lo sviluppo del fintech hanno favorito lo sviluppo di una sempre più ampia gamma di soluzioni creditizie semplificandone anche l’accesso.

Scopri, allora, i migliori prestiti per giovani, le loro caratteristiche, i requisiti per accedervi e le modalità di erogazione.

Cosa sono i prestiti per giovani

Giovani con computer al bar

I prestiti per giovani sono soluzioni creditizie ideate per soggetti con un’età inferiore ai 35 anni allo scopo di rispondere alle loro specifiche esigenze che possono spaziare dalla necessità di fondi per continuare gli studi a quella di liquidità per iniziare un proprio progetto di vita o anche un’attività imprenditoriale.

Tali finanziamenti possono essere erogati da molteplici soggetti che includono banche e istituti di credito tradizionali o digitali, enti pubblici o privati.

In genere i criteri di richiesta e di valutazione della potenziale solvibilità sono meno rigidi rispetto a quelli dei prestiti personali tradizionali e le condizioni di rimborso presentano una maggiore flessibilità.

Tipologie di prestiti per giovani

Esistono molteplici tipologie di prestiti per giovani che si differenziano per scopo della richiesta, caratteristiche del rimborso ed ente erogatore.

Prestiti personali per giovani

I prestiti personali per giovani rappresentano una soluzione di credito che può essere richiesta a prescindere dalla condizione lavorativa e per gli scopi più diversi, come ad esempio per l’acquisto di prodotti tecnologici o per sostenere le spese di ristrutturazione della casa.

I prestiti personali per giovani possono essere erogati da banche e istituti di credito tradizionali o da realtà operanti nel fintech attraverso piattaforme di P2P lending e prevedono tassi e modalità di rimborso agevolati.

Molti soggetti erogatori, inoltre, non richiedono come condizione necessaria alla concessione del prestito la busta paga, requisito che per un giovane che ha appena iniziato a lavorare può essere difficile da avere, ma vengono richieste garanzie differenti.

Tra queste vi sono la fidejussione che presuppone la firma di un garante, ovvero di una persona che può essere anche il padre o la madre del giovane, che può farsi carico del pagamento delle rate del prestito qualora questo non sia in grado di restituirlo.

Un’alternativa al garante è rappresentata dalla presentazione di un contratto di affitto regolare che attesta la disponibilità economica del giovane o l’iscrizione di un’ipoteca su un immobile di sua proprietà.

Prestiti a fondo perduto per giovani

riunione aziendale giovani

I prestiti a fondo perduto per giovani sono in genere erogati allo scopo di incentivare la creazione di progetti imprenditoriali.

Questo tipo di prestiti sono generalmente erogati da enti pubblici nazionali, europei o locali e non prevedono l'obbligo di restituzione della somma ricevuta o degli interessi.

Al fine di ottenere tali prestiti è necessario partecipare a un bando presentando in maniera dettagliata la propria idea imprenditoriale.

Prestiti d’onore per giovani

I prestiti d'onore per giovani sono rivolti a studenti o lavoratori che desiderano frequentare un corso di laurea o iscriversi a un master post-laurea per migliorare le proprie competenze.

Questi prestiti vengono erogati grazie a un accordo tra banche e atenei che consente l’offerta di tassi di interesse agevolati. Molto spesso, inoltre, tali prestiti prevedono anche una quota di capitale concessa a fondo perduto.

Prestiti per imprenditoria giovanile

Nei prestiti per l’imprenditoria giovanile rientrano tutte le erogazioni di fondi che hanno lo scopo di finanziare l’avvio di un’attività lavorativa in proprio.

Questi prestiti possono essere erogati da banche e istituti di credito tradizionali o digitali, enti pubblici o enti privati e possono prevedere tassi agevolati e, anche, quote a fondo perduto.

Al fine di accedere a questi prestiti è necessario presentare un business plan dettagliato e la documentazione che attesti la fattibilità e sostenibilità economica dell’attività e molto spesso gli enti erogatori pubblici o privati richiedono la partecipazione a un bando.

Nell’ambito dei prestiti erogati da enti pubblici un’opportunità interessante è rappresentata dall’iniziativa Yes I Start UP che offre l’accesso al Fondo SELFIEmployment che eroga prestiti a tasso zero e che consente di intraprendere un percorso formativo volto ad acquisire le competenze amministrative, legali e finanziarie necessarie per aprire la propria attività.

Tale progetto fa parte dei Fondi Garanzia o Youth Guarantee, un programma promosso dalla Commissione Europea che comprende una serie di iniziative volte a facilitare l'inserimento nel mondo del lavoro dei giovani tra i 15 e i 29 anni definibili come NEET ovvero "Not in Education, Employment or Training".

Caratteristiche prestiti per giovani

Ogni istituto di credito o ente pubblico o privato eroga prestiti per giovani con condizioni e requisiti differenti ma è possibile delineare delle caratteristiche che accomunano questa tipologia di finanziamenti.

In genere, questi prestiti hanno una durata breve che non oltrepassa i 12 mesi e il loro importo ammonta a qualche migliaio di euro.

Impiegati fanno i conti

I prestiti per giovani offrono, inoltre, tassi agevolati o tasso zero e una buona flessibilità e possibilità di personalizzazione per quanto riguarda il piano di rimborso consentendo di modificare importo della rata e durata totale del prestito più facilmente rispetto a quanto concesso per i prestiti tradizionali.

Migliori prestiti per giovani

Scopri quali sono i migliori prestiti per giovani considerando condizioni offerte e semplicità e velocità del processo di erogazione.

Smartika

Smartika è una piattaforma specializzata nel social lending la cui attività è regolamentata e vigilata da Banca d'Italia ed è dal 2008 parte di Banca Sella Holding SpA.

La procedura per ottenere il prestito è semplice e totalmente online e il primo step prevede la creazione di un preventivo in tempo reale.

Basta, infatti, indicare l’importo di denaro che si desidera ricevere, durata del rimborso ed eventuale assicurazione per visualizzare immediatamente ammontare della rata mensile da rimborsare e relativi TAN e TAEG.

Se si è soddisfatti del preventivo è possibile procedere rispondendo a una serie di domande volte ad attestare il proprio merito creditizio e se l'esito è positivo è necessario caricare i documenti che consentano la verifica delle informazioni dichiarate.

Una volta ottenuta l’approvazione definitiva del prestito si riceve una mail con il contratto da firmare online e la somma richiesta viene accreditata sul conto corrente in meno di 2 giorni.

Smartika collabora, inoltre, con diversi partner nell'ambito della formazione offrendo prestiti a tasso agevolato ai giovani che desiderano migliorare o completare il proprio percorso di studi.

Younited Credit

Younited Credit è una piattaforma francese specializzata nell’offerta di prestiti tra privati nata nel 2008, soggetta alla vigilanza della Banca d'Italia e regolarmente iscritta all'ABI.

Questa realtà offre anche prestiti per giovani, ottenibili tramite una procedura online che consente di sapere immediatamente se si è eleggibili per ricevere i fondi.

Il primo step della procedura prevede l’indicazione, scegliendo tra le opzioni di un menù a tendina, del progetto per cui si desidera richiedere il prestito e l’ammontare di denaro di cui si ha bisogno.

Successivamente, bisogna inserire oltre ai propri dati personali anche i dettagli circa la propria situazione lavorativa, ad esempio, se si è lavoratori autonomi, dipendenti, disoccupati o altro e il reddito medio mensile che si percepisce.

Al termine di questo step si ottiene una prima valutazione, se questa è negativa la procedura si conclude con la negazione del prestito, mentre se è positiva si viene contattati da un consulente che indica quali documenti raccogliere e caricare sulla piattaforma per effettuare la richiesta ufficiale di prestito.

Una volta effettuata questa ultima operazione si ottiene l’approvazione finale della richiesta del prestito e l’accredito sul proprio conto corrente della somma richiesta.

Prestiamoci

Prestiamoci è una piattaforma italiana che opera da oltre 10 anni nell’ambito del P2P lending ed è autorizzata dalla Banca d’Italia.

Questa piattaforma eroga prestiti se si ha un contratto di lavoro a tempo indeterminato o a tempo determinato con scadenza successiva al termine del rimborso del prestito o se si è iniziata un’attività da libero professionista da almeno 2 anni.

Il primo step per la richiesta di prestiti su questa piattaforma prevede l’utilizzo di un pratico simulatore di prestito che consente di visualizzare i potenziali interessi che si dovranno pagare in base alla cifra richiesta e alla durata del prestito.

Se si è soddisfatti del risultato ottenuto è possibile procedere con la registrazione sulla piattaforma al fine di ottenere una prima risposta sulla fattibilità del prestito.

Se questa è positiva si può procedere al caricamento dei documenti necessari per portare avanti la validazione della pratica e in caso questa venga approvata si riceve il denaro sul proprio conto corrente nel giro di pochi giorni.

Prestiamoci fissa un limite massimo di 2 richieste di prestiti e nel caso la prima non venga approvata è necessario attendere almeno 6 mesi per presentare la seconda.