Microassicurazioni, quali prospettive?

6,5 miliardi di persone vivono in paesi in via di sviluppo, il mercato potenziale delle microassicurazioni è vastissimo. Le assicurazioni devono educare.
Maria Comotti avatar
Maria Comotti
Giornalista e mamma, trasformo le mie passioni in scrittura e uso la curiosità come lente di ingrandimento
microassicurazioni

Quello delle microassicurazioni è un settore che continua a prendere slancio. I cambiamenti nell'economia globale hanno creato una classe media emergente che è stata sottovalutata dai modelli assicurativi tradizionali - e le microassicurazioni offrono una soluzione a questi bisogni.

Perché servono le miocroassicurazioni? Per le persone nei paesi in via di sviluppo, che in molti casi vivono con pochi dollari al giorno, l'assicurazione tradizionale è troppo costosa. Le finanze vincolate e la scarsa consapevolezza fungono da deterrente significativo per l'acquisto di prodotti assicurativi tradizionali che attenuano i rischi. Tuttavia, quando si verificano eventi catastrofici come quelli derivanti dall'uragano Maria o infortuni sul lavoro, l'assicurazione è necessaria per ricostruire comunità e vite individuali.

Considerando che quasi 6,5 miliardi di residenti vivono in paesi emergenti e in via di sviluppo come il Ghana, le Filippine e il Vietnam, la portata di questa opportunità supera praticamente ogni altra singola opportunità nei mercati assicurativi maturi.

Gran parte della recente attenzione del mercato assicurativo si è concentrata sulle perdite globali dovute a catastrofi naturali, che hanno superato i 500 miliardi di dollari dal 2017. Molte comunità in tutto il mondo sono state colpite drammaticamente da queste perdite, costringendo gli assicuratori di spicco a capire il modo migliore per servire quelle comunità.

Perché la dimensione micro ha senso

L'aumento del potere d'acquisto all'interno di queste comunità in via di sviluppo conferma la possibilità di crescita delle microassicurazioni. Uno studio della Banca Mondiale ha rilevato che, dal 1985 al 2017, il PIL pro-capite del Vietnam è salito di quasi 10 volte, passando da 230 a 2.343 dollari. Tali guadagni incoraggiano un interesse significativo e investimenti specificamente focalizzati sullo sviluppo di prodotti di microinsurance.

Allianz, ad esempio, ha raddoppiato il proprio impegno nel settore unendo le proprie forze con FPT Group per costruire prodotti assicurativi per il Vietnam, acquisendo il micro assicuratore BIMA per 290 milioni di dollari. LeapFrog ha raccolto 400 milioni di dollari per lo sviluppo e la distribuzione di prodotti microassicurativi, a dimostrazione che anche i soggetti più sofisticati credono nel valore dei prodotti di microassicurazione.

Per i nuovi mercati dove si registra scetticismo verso prodotti privati di alta qualità, le microassicurazioni offrono un'opzione a basso costo per mitigare i rischi e aumentare la fiducia grazie ai marchi assicurativi corporate. Tuttavia permane uno squilibrio tra aree ad alta crescita in termini di popolazione e reddito - America latina e Caraibi, Asia e Oceania e Africa - e la penetrazione delle assicurazioni in queste aree, che attualmente è pari solo al 7%.

La sfida per gli investitori e gli assicuratori da loro sostenuti è semplice: educare le comunità, sviluppare prodotti pertinenti e instaurare la fiducia in questi prodotti. La sfida è resa ancora più ardua dalla natura dei singoli prodotti ad alto volume e basso margine che, in alcune comunità, comportano un premio annuo di microassicurazione pari mediamente a 14 dollari.

Mentre la componente economica delle microassicurazioni continuerà a dover fare i conti con la penetrazione e la cattura dei premi, gli assicuratori possono superare ostacoli significativi legati all'istruzione e alla distribuzione presentando prodotti semplificati e pertinenti ai potenziali clienti assicurativi e sviluppando e attuando una strategia di distribuzione attraverso un team multidisciplinare.

Approcci vincenti degli assicuratori

Gli assicuratori possono guadagnarsi una posizione di successo nel mercato della microassicurazione attraverso un paio di approcci diversi. Primo fra tutti è quello di semplificare i loro servizi. La microassicurazione è un prodotto del suo tempo. La tecnologia consente a tutti i tipi di servizi per i consumatori di fornire un'assistenza iperpersonalizzata, il che significa che gli assicuratori devono offrire prodotti il più possibile semplici e pertinenti.

Per raggiungere questo obiettivo, gli assicuratori devono tenere a mente l'utente finale durante tutte le fasi della creazione del prodotto. Le aziende devono capire di cosa hanno bisogno i clienti, in che modo stabiliscono la priorità di tali esigenze e dove si trovano le loro lacune nella copertura. Identificando questi fattori, gli assicuratori possono offrire prodotti che spiegano chiaramente quali siano i vantaggi rilevanti per i clienti. Questa chiarezza può aiutare a coinvolgere i clienti e aumentare le probabilità che i consumatori acquistino le coperture.

I clienti non vogliono pagare per coperture di cui non hanno bisogno. Gli assicuratori, quindi, devono cogliere ogni opportunità per creare prodotti semplici e convenienti. Questo approccio non solo fornisce agli acquirenti prodotti più utili, ma aiuta anche gli assicuratori a limitare la quantità di informazioni che devono raccogliere durante la sottoscrizione.

Inoltre, gli assicuratori dovrebbero creare internamente team interfunzionali che siano di supporto nella distribuzione. Ottenere il prodotto assicurativo giusto per il cliente giusto al momento giusto richiede un team coordinato di esperti. Coloro che distribuiscono questi prodotti devono comprendere gli ambienti in cui vendono e avere un interesse nella redditività del prodotto.

Questi partner di distribuzione devono anche imparare a descrivere ai consumatori le differenze tra i prodotti. Non è sufficiente vendere: i distributori devono essere educatori che insegnano ai clienti che l'assicurazione può essere affidabile come i marchi locali che conoscono e su cui fanno affidamento.

Infine, la tecnologia deve essere sfruttata per monitorare e far crescere efficacemente la forza di distribuzione e gli assicurati allo stesso modo. A tal fine, gli sviluppatori di software devono creare e testare le funzionalità sulla base del feedback reale dei clienti e adattarsi rapidamente all'ottimizzazione dei prodotti. Quando il team di back-end offre ai distributori un prodotto che le persone desiderano, i distributori possono vendere un prodotto che apporta un vantaggio chiaro e tangibile al mondo in via di sviluppo.

La microassicurazione continuerà a crescere man mano che i bisogni della popolazione globale continueranno ad evolversi. Tutti nel settore assicurativo, dai distributori agli sviluppatori, sono responsabili della supervisione della crescita di questa nuova nicchia. Solo collaborando per offrire un prodotto rilevante gli assicuratori guadagneranno con successo la loro parte di questo nuovo mercato in crescita.

Questo post è una traduzione di questo articolo di Lauren Gore e Frank Bennet

Maria Comotti avatar
Maria Comotti

Giornalista e mamma, trasformo le mie passioni in scrittura e utilizzo la curiosità come lente di ingrandimento del reale. Cresciuta professionalmente nel quotidiano .Com dove mi occupavo di raccontare il mondo della pubblicità, del marketing e degli eventi, ho poi collaborato con Il Sole 24 Ore, Il Mondo e altre testate economiche. Ora scrivo anche di design, architettura, running e fintech.