Le migliori campagne di crowdfunding in Italia

Attualmente in Italia sono presenti 82 piattaforme di crowdfunding, di cui 69 attive e 13 in fase di lancio. Ad alcune di loro abbiamo chiesto di raccontarci quella che ritenevano essere la loro campagna più significativa e, di seguito, abbiamo raccolto le loro risposte.
Crowdfunding Tags

Il crowdfunding è “la colletta” nell’era di internet. È un modo per finanziare “dal basso”, attraverso il web,  iniziative (imprenditoriali, ma non solo) che richiedono somme di denaro di modesta entità prevedendo, in cambio, un beneficio (non necessariamente economico) per chi investe.

Il crowdfunding sta cambiando il modo con cui le imprese, le associazioni e le persone raccolgono capitali oggi, permette di sviluppare progetti e prodotti rivolgendosi a una base di soggetti individuati come potenzialmente interessati. Per fare un solo esempio è così che Barack Obama ha ottenuto le risorse che gli hanno consentito di diventare presidente degli Stati Uniti.

Attualmente in Italia sono presenti 82 piattaforme di crowdfunding, di cui 69 attive e 13 in fase di lancio. Ad alcune di loro abbiamo chiesto di raccontarci quella che ritenevano essere la loro campagna più significativa e, di seguito, abbiamo raccolto le loro risposte.

The GANG

Piattaforma: BeCrowdy, durata: 76 giorni, capitale: 55.000 euro

BeCrowdy

Il progetto dei The GANG viene lanciato con l’obiettivo di raccogliere 6.000 euro per realizzare il nuovo CD "Sangue e Cenere" della band The GANG. È con questa sfida che inizia l’avventura su BeCrowdy. 

Dai 6.000 euro iniziali, grazie alle donazioni di più di 900 sostenitori, "Sangue e Cenere" entra nella storia del crowdfunding musicale italiano raccogliendo in 76 giorni ben 55.021 € euro, raggiungendo oltre il 900%dell'obiettivo prefissato.

La Gang è la Banda dei F.lli Severini, una sorta di carovana di musici ribelli che imperversa per i territori di questo Paese da 30 anni. Nati come Paper’s Gang sul finire degli anni settanta e fortemente ispirati ai Clash, furono inizialmente parte della scena punk marchigiana. I loro suoni virarono poi sempre più verso il folk, mantenendo testi fortemente politicizzati ed una particolare attenzione per il combat rock.

Decidono nel 2014 di tornare sulla scena con un nuovo album di brani inediti dopo ben 14 anni. Un album con un’impronta marcatamente internazionale grazie alla collaborazione di musicisti provenienti dall'area di New York, Austin e Santa Fe e la sapiente direzione artistica dello storico produttore Jono Manson. E scelgono di farlo rimanendo lontani da ogni etichetta discografica e dando spazio ad una vera e propria partecipazione dal basso, realizzando la campagna di crowdfunding “Sangue e Cenere”.

La parola d’ordine è autoproduzione!

La città della scienza

Piattaforma: DevRev, capitale: 1.463.867 euro

derev

In seguito all'incendio che la notte del 4 marzo del 2013 ha distrutto la Città della Scienza di Napoli, sono stati immediatamente attivati tutti i canali per rispondere all'immensa ondata di solidarietà che si è sviluppata nel Paese. 

L’obiettivo era capitalizzare la disponibilità di tutti, cittadini, istituzioni e aziende che volevano offrire il proprio contributo per la rinascita del polo tecnologico e scientifico di Bagnoli.

La Città della Scienza grazie a due startup campane, DevRev e Cambio Merci che hanno messo a disposizione le proprie piattaforme di crowdfunding, ha attivato una raccolta di fondi rivolta a tutti coloro che intendevano partecipare alla sua ricostruzione di Città della Scienza.

105 for Christmas

Piattaforma: Starteed, durata: 3 settimane, capitale: 18.000 euro

Starteed


Su richiesta di Radio 105, e con la collaborazione di TIM, starteed ha ospitato la campagna di crowdfunding a favore del refettorio Ambrosiano di Caritas. La campagna si prefiggeva di raccogliere quanto più denaro possibile per donare un pasto caldo ai più bisognosi durante il periodo natalizio.

Su richiesta di Radio 105, e con la collaborazione di TIM, starteed ha ospitato la campagna di crowdfunding a favore del refettorio Ambrosiano di Caritas La campagna si prefiggeva di raccogliere quanto più denaro possibile per donare un pasto caldo ai più bisognosi durante il periodo natalizio.

Starteed ci ha segnalato questa campagna non tanto per il risultato economico raggiunto, infatti hanno ospitato campagne con obiettivi economici molto più elevati. Quanto piuttosto per la grande partecipazione che ottenuto: in 3 settimane ha registrato quasi 700 donatori e raccolto l'importo considerevole di 18.000 euro, per un totale di 1.000 pasti coperti.

Il dato interessante, che fa riflettere sulle potenzialità dello strumento del crowdfunding quando utilizzato nella maniera giusta, è che il destinatario della raccolta fondi (Caritas, quindi non a scopo di lucro) molto probabilmente da solo non avrebbe raggiunto questo successo avendo dovuto mettere in campo una lista di rewards appetibili e una strategia comunicativa efficace in così poco tempo. La collaborazione di due partner importanti come Radio 105 e TIM ha intanto dato la possibilità di offrire una serie di ricompense più "cool" di quello che probabilmente Caritas avrebbe potuto mettere in campo per un pubblico così vasto e differenziato; inoltre ha contribuito alla definizione di un efficace impianto di comunicazione essenziale per una campagna di crowdfunding di successo.

Morale: il crowdfunding è lo strumento che permette a realtà diverse con finalità totalmente differenti (Associazioni/Fondazioni/ONLUS e Aziende/Business) di mettere in campo le loro migliori risorse al fine di raggiungere un'obbiettivo condiviso, come può essere il sostegno di chi più a bisogno, e di arrivare ad una situazione di win-win.

Labor Prize

Piattaforma: Micro Crédit Artistique, capitale: 2.500 euro

microcredit artistique

Micro Crédit Artistique è la piattaforma di crowdfunding e social lending dedicata interamente al mondo dell’arte e a tutti coloro che ne fanno parte. 

LABORA PRIZE è un premio dedicato agli artisti che desiderano confrontarsi direttamente con le fiere d'arte contemporanea e il mercato internazionale.

Gli artisti che desiderano partecipare possono iscriversi pagando un prezzo ridotto. Una giuria professionale effettuerà una selezione dei lavori presentati dai partecipanti. L'obiettivo è dare la possibilità a tutti gli artisti di esporre le proprie opere in importanti rassegne fieristiche in italia e in europa.

La campagna di crowdfunding serve a raccogliere i fondi per coprire circa il 25% al costo totale del progetto annuale.

ME Scooter

Piattaforma: Tip Ventures, durata: 78 giorni, capitale: 300.000 euro

TipVentures

Come si legge nella home page di Tip Ventures: "Aiuta le persone con buone idee a realizzarle", ME è sicuramente una idea geniale. In un mondo contemporaneo di connettività sempre più smart e cool, anche il muoversi è in cerca di un nuovo linguaggio e le sue parole chiave sono libertà d’azione, energia pulita, high tech, stile e personalizzazione. ME è uno scooter nato per essere elettrico, perché design e scelte costruttive sono concepite per potenziare la resa e per il piacere di guida. ME ha un telaio brevettato, fatto in Sheet Moulding Compound, una struttura unica nel suo genere. ME è identità italiana, sinonimo di stile e di prestazioni qualitativamente elevate. ME vuol dire colori e accessori come piacciono a me. ME, Motorino Elettrico!

#RECOVERY #GREEN #METAL

Piattaforma: WithYouWeDo, capitale: 90.135 euro

WithYouWeDo

WithYouWeDo è la piattaforma crowdfunding di TIM: presenta, promuove, finanzia e realizza progetti di Cultura digitale, Tutela dell'ambiente e Innovazione. Il progetto che ci hanno segnalato rientra nel ambito della tutela ambientale. Per superare i pesanti limiti di carattere ambientale dei più diffusi processi di recupero un gruppo di ricerca dell’Università di Cagliari ha messo in campo le proprie competenze nella chimica di coordinazione per proporre metodi innovativi e sostenibili per il recupero di metalli ad elevato valore economico (metalli nobili) da schede ed altri rifiuti elettronici. L’obiettivo era molto ambizioso in quanto recuperare selettivamente i metalli nobili presenti in piccolissima percentuale in un complesso mix di metalli in maniera eco-sostenibile, è impresa assai ardua. Nonostante questo, i loro sforzi gli hanno permesso dapprima di mettere a punto un metodo efficiente e selettivo e successivamente di arrivare ad una versione capace di massimizzare gli aspetti di sostenibilità economica ed ambientale del processo, basata sull’uso di reagenti sicuri, commerciali e riciclabili in condizioni operative blande.