Le migliori app per pagare con lo smartphone

Scopri le migliori app per pagare con lo smartphone in maniera veloce e sicura.

naipo-de-k24rOBJ2D_0-unsplash

Conoscere le migliori app per pagare con lo smartphone può essere molto utile per approcciarsi a questo innovativo sistema di pagamento ancora poco diffuso ma dai numeri in crescita vertiginosa visti i suoi molteplici vantaggi.

Grazie a queste app è, infatti, possibile effettuare pagamenti in maniera veloce e sicura avvicinando lo smartphone al POS senza la necessità di avere con sé il portafoglio con i contanti o con le carte di credito.

Scopri, allora, quali sono le migliori app per pagare con lo smartphone e come utilizzarle.

Come si paga con il telefono

persona paga con smartphone

Il processo che consente di pagare tramite il telefono è molto semplice e può essere sintetizzato in pochi step.

Il primo passo e requisito per poter effettuare pagamenti tramite smartphone è verificare che nelle sue impostazioni sia presente la funzione connessioni NFC e pagamenti contactless. Successivamente, è necessario scaricare l’app scelta per pagare con lo smartphone e procedere all’inserimento della carta di credito, carta di debito o carta prepagata che si desidera utilizzare.

Alcune app offrono la possibilità di inserire anche più carte.

Si attiva, quindi, la connessione per i pagamenti NFC ed è subito possibile procedere con le transazioni contactless nei negozi che le accettano.

Le modalità di pagamento NFC e Qrcode

I pagamenti con lo smartphone possono avvenire grazie a due diverse tecnologie:

  • tecnologia NFC, acronimo di near field communication, ovvero “comunicazione a stretto raggio”, prevede che tra smartphone e POS dell'esercente avvenga una connessione wireless volta a consentire uno scambio di dati. Tale connessione può avvenire esclusivamente se lo smartphone è dotato di sistema NFC e se questo è stato attivato.
  • tecnologia QRcode, in questo caso l'esercente emette un codice QR e per finalizzare il pagamento bisogna inquadrarlo con la telecamera dello smartphone.

Pagare con lo smartphone è sicuro?

Smartphone payment 4

I pagamenti con lo smartphone sono sicuri per via della presenza di molteplici sistemi di controllo offerti dalle app che spaziano dalla necessità di validare le transazioni tramite l’autenticazione biometrica all’assenza della condivisione dei dati della carta di credito con l’esercente.

Il potenziale rischio insito in questo tipo di pagamenti non deriva, quindi, dalla sicurezza del sistema ma dall'eventualità che si perda lo smartphone. In questo caso è necessario bloccare subito la tessera, operazione che può essere effettuata anche da remoto, e bloccare l'app di pagamento che si usa.

Migliori app per pagare con lo smartphone

Scopri le migliori app per pagare con lo smartphone in maniera semplice, veloce e sicura e iniziare così a utilizzare questo comodo sistema di pagamento.

Apple Pay

Apple Pay è l'app per pagare con tutti i dispositivi Apple, infatti, è supportata da Iphone, IPad, Apple Watch e Mac e può essere utilizzata per effettuare pagamenti nei negozi fisici o sul web.

Tale app sfrutta la tecnologia NFC ed è già disponibile di default nei dispositivi, quindi, per utilizzarla basta inserire nell'App Wallet i dati della carta di credito che si desidera utilizzare.

La sicurezza di Apple Pay è garantita dall'utilizzo di Face ID, Touch ID o di un codice di accesso e al momento del pagamento nei negozi fisici i dati della carta non vengono condivisi con il negoziante, mentre se si paga online in Safari o nelle app vengono inviate solo le informazioni che si autorizzano per completare l'ordine. Apple, inoltre, a sua volta non archivia i dati delle transazioni.

Apple Pay banche

Apple Pay può essere utilizzata con la maggior parte delle carte di debito, carte di credito e carte prepagate emesse dalle principali banche tradizionali e online.

Questo sistema di pagamento supporta infatti, l'utilizzo di carte American Express, Intesa Sanpaolo, Unicredit, Ubi Banca, N26, illimitate bank, Qonto, Revolut e Widiba.

Costi di Apple Pay

L’utilizzo di Apple Pay è gratuito.

Google Pay

pagamento con google pay

Google Pay è l'app di pagamento disponibile sui dispositivi Android e sfrutta la tecnologia NFC.

Al fine di utilizzare questa app basta collegare la propria carta di credito o debito al proprio account Google e attivare la funzione Google Play impostando il blocco schermo. Questa funzione è necessaria per garantire la sicurezza dei pagamenti, infatti, è possibile effettuare solo un numero limitato di transazioni inferiori ai 25€ senza la necessità di sbloccare lo schermo.

Per tutti i pagamenti di importo superiore è necessario, invece, procedere con lo sblocco dello schermo con un metodo a scelta che può anche prevedere riconoscimento dell’iride o del volto in 3D.

Un ulteriore elemento di sicurezza è dato dalla mancanza di condivisione dei dati della carta con gli esercenti presso cui si effettuano i pagamenti.

Google Pay Pay banche

Google Pay supporta tutte carte di credito, carte di debito e carte prepagate del circuito Visa e Mastercard emesse dalle principali banche che operano in Italia come, ad esempio, Intesa Sanpaolo, Unicredit, Fideuram, Fineco, Revolut, Hype, N26, Widiba, Flowe e Qonto.

Costi di Google Pay

Effettuare i pagamenti con Google Pay non comporta alcun costo aggiuntivo.

Samsung Pay

Samsung Pay è il sistema di pagamento offerto da Samsung sui telefoni Galaxy e sui suoi smartwatch.

Per effettuare pagamenti con Samsung Pay bisogna avere un account Samsung o crearlo e aggiungervi una carta di debito o credito. Tale operazione può essere effettuata molto semplicemente inquadrando la carta.

La sicurezza di questo sistema di pagamento che usa la tecnologia NFC è garantita dall'identificazione tramite impronta digitale, scansione dell'iride o PIN e crittografia dei dati in uno spazio protetto.

Samsung Pay prevede, anche, una funzione che consente l’inserimento delle carte fedeltà in modo da poterle comodamente mostrare all’esercente per accumulare punti o ottenere sconti.

Samsung Pay banche

Samsung Pay supporta l’utilizzo di carte di credito, carte di debito e carte prepagate del circuito Visa e Mastercard emesse dalle principali banche come Intesa Sanpaolo, Mediolanum, BNL, Unicredit e Nexi

Costi di Samsung Pay

L’utilizzo del servizio Samsung Pay è gratuito.

Paypal

È possibile utilizzare PayPal anche per pagare tramite smartphone nei negozi che accettano i pagamenti contactless.

Per utilizzare a tal fine PayPal è necessario scaricare l'app Vodafone Wallet disponibile per i sistemi operativi Android e aggiungere il proprio conto Paypal nella sezione pagamenti dell'app.

Successivamente bisogna accedervi e creare un PIN NFC necessario per approvare pagamenti superiori ai 25€.

PayPal banche

Il pagamento con PayPal sullo smartphone è disponibile solo se si è titolari di un conto corrente PayPal.

Costi di PayPal

L’utilizzo di PayPal per effettuare acquisti è gratuito ammesso che l’operazione non richieda una conversione di valuta.

BANCOMAT Pay

BANCOMAT Pay è un servizio offerto da BANCOMAT Spa che consente di effettuare pagamenti e inviare e ricevere denaro tramite smartphone.

È possibile usufruire di tale servizio verificando che sia già integrato nell’app della propria banca e, quindi, attivandolo oppure scaricando l'apposita app BANCOMAT Pay disponibile sia su Apple Store che su Google Store.

Una volta scaricata l’app, si collega l’IBAN del proprio conto corrente o carta prepagata con il numero di telefono ed è possibile effettuare fin da subito il primo pagamento presso i negozi fisici e virtuali che aderiscono a questo sistema di pagamento.

L'utilizzo di Bancomat Pay offre l'opportunità di accedere al programma di fedeltà BPlay che prevede una serie di vantaggi come cashback, partecipazione a concorsi e raccolte punti.

BANCOMAT Pay banche

La maggior parte delle principali banche italiane e banche digitali aderiscono al servizio BANCOMAT Pay.

Costi di BANCOMAT Pay

I costi dell’utilizzo di BANCOMAT Pay sono stabiliti dalla banca presso cui si ha il conto corrente.