Intervista a Paola Trecarichi di HiPay, la piattaforma di pagamenti globale.

HiPay è un payment provider globale specializzato in soluzioni di pagamento omnichannel, aiuta merchant e e-commerce ad aumentare vendite e conversioni.
HiPay

HiPay è una piattaforma tecnologica che consente ai merchant di ottenere di più dai loro pagamenti digitali, qualunque sia il canale di vendita, gestendo al meglio i dati che vengono generati. Grazie ad HiPay è possibile incrementare il tasso di conversione e aumentare le proprie vendite.  Qui di seguito l'intervista con Paola Tricarichi, Senior Head of HiPay Italia.  

Ciao Paola, parlaci un po' di te e di come è nata HiPay?

Da sempre ho avuto la passione per il digital e le innovazioni tecnologiche. Mi sono laureata in Economia e Commercio e ho maturato le mie prime esperienze in diversi settori, fino ad arrivare al mondo dei pagamenti ormai dieci anni fa. Da oltre tre anni lavoro in HiPay e mi occupo dello sviluppo del business in Italia, offrendo supporto agli e-commerce italiani e garantendo loro una migliore gestione delle proprie transazioni online, con lo scopo di accrescerne i volumi di vendite grazie a un globale e innovativo gateway di pagamento. HiPay è nata nel 2015 e ad oggi è già presente in 150 Paesi. La nostra forza è andare oltre la pagina di pagamento, infatti, grazie all'analisi dei dati forniamo ai clienti informazioni preziose relative ai loro utenti, aiutandoli a sviluppare ulteriormente il proprio business.

Cosa è HiPay e come funziona?  

HiPay è un payment provider globale che, grazie alla vincente combinazione di innovazione tecnologica e competenze specifiche, offre una vasta gamma di metodi di pagamento locali e internazionali affinché gli utenti possano effettuare acquisti in tutto il mondo nella loro valuta preferita.

Offriamo ai nostri merchant più di 220 metodi di pagamento tra cui Apple Pay e PayPal, i circuiti internazionali di carte di credito come Mastercard, Visa e American Express e i metodi locali come SisalPay (in esclusiva per il mercato italiano) MyBank, Klarna, Sofort, ING Home'Pay, iDEAL, MultiBanco, Giropay e Bancontact. Inoltre, HiPay possiede due licenze bancarie europee: E-money Issuer e Payment Institution 

Chi sono i vostri clienti tipo e quali vantaggi ottengono dalla vostra soluzione? 

I merchant che hanno scelto la nostra tecnologia sono principalmente medio grandi, brand che hanno cataloghi prodotto importanti ma non solo, perché supportiamo anche le aziende che desiderano puntare sull'internazionalizzazione che possiedono già un’infrastruttura tecnologica di buon livello. 

Gli e-commerce che integrano HiPay, ottengono un pacchetto unico con tecnologia all'avanguardia e una expertise elevata nel mondo e-payment, con soluzioni in continua evoluzione e un forte supporto.

In che modo HiPay semplifica la riconciliazione dei conti?

Attraverso la nostra piattaforma, i merchant hanno l’opportunità di gestire da un’unica dashboard le transazioni provenienti da tutti i metodi di pagamento ed effettuare così velocemente e in autonomie le attività di contabilità necessarie. In un’unica integrazione, HiPay permette di accettare pagamenti da Belgio, Russia, Polonia, Italia, Portogallo, Francia, Olanda fino a più di altri 100 paesi. 

Un’interfaccia per visualizzare transazioni e gli indicatori relativi alla propria attività di vendita in tempo reale, oltre a un team di esperti locale a supporto del business e pronto a rispondere ad ogni quesito.

Le frodi aumentano nel mondo dei servizi online. Che tipo di servizi offrite per limitare le frodi informatiche?   

Dai dati della nostra ultima ricerca realizzata ad hoc sul mercato italiano, è emerso che la sicurezza resta il parametro più importante per la scelta del metodo di pagamento per il 48% dei consumatori digitali intervistati. 

Nel 2014, HiPay ha sviluppato la sua prima tecnologia dedicata alla gestione delle frodi: Fraud Protection Service. Una tecnologia innovativa che abbiamo recentemente completato consentendo ai merchant di ottimizzare la user experience dei loro clienti. 

Abbiamo così presentato al mercato HiPay Sentinel, un sistema antifrode a cui abbiamo aggiunto due principali innovazioni: la combinazione di diversi criteri, 80 diverse tipologie di dati sui pagamenti, in un unico filtro e un'analisi più efficace, attraverso un sistema di Artificial Intelligence, delle transazioni "challenged", cioè delle transazioni che altrimenti dovrebbero essere riesaminate manualmente da un operatore. 

Il Machine Learning permette di valutare statisticamente il livello di rischio per le transazioni "challenged" e di prendere dunque la miglior decisione in tempo reale. Una scelta che oltre alla dimensione statistica, tiene sempre in considerazione il settore in cui opera ciascun merchant.

Come vivete la PSD2? Più come una minaccia o più come una opportunità?  

La PSD2 rivoluzionerà il mondo e-commerce, apportando più sicurezza in ogni comparto. Un cambiamento necessario per il mercato che andava sicuramente regolamentato. 

Trovo che la PSD2 rappresenti un’opportunità per tutti player e nonostante gli iniziali disagi che probabilmente ci saranno, la sua introduzione porterà maggiore sicurezza nelle transazioni sia lato merchant sia lato utente e quindi rappresenta un’opportunità per il business. Giusto sarà avvalersi di un PSP con un ottimo tool antifrode, per gestire al meglio anche tutte le esenzioni e consentire ai merchant di poterne usufruire. 

Hipay mette a disposizione un portale dedicato agli sviluppatori, dove si troveranno tutte le specifiche tecniche per adeguarsi ai nuovi dati che si dovranno inviare a controllo agli issuer. All'interno del nostro portale tecnico si trovano API e SDK aggiornate, da cui i nostri clienti potranno aggiornare la loro integrazione. 

Siamo sicuri, che sentiremo ancora parlare di HiPay, grazie per l'intervista Paola, a presto!