Intervista a Gerri Cipollini di Digithera: la fatturazione elettronica

Scopri cos'è la fattura elettronica, come gestirla e i vantaggi di usare digithera e altre soluzioni fintech nella contabilità aziendale e con il fisco.
digithera

Digithera è un’azienda che ha come obiettivo quello di connettere aziende per lo scambio di documenti fiscali in formato elettronico in modo semplice e sicuro, azzerando gli impatti organizzativi dei progetti di dematerializzazione. In questo modo, Digithera favorisce la dematerializzazione dei documenti del ciclo attivo e passivo di fatturazione, includendo in questo ambito gli ordini di acquisto, le fatture ed i documenti di trasporto. Abbiamo avuto occasione di intervistare Gerri Cipollini, CEO Digithera

Ciao Gerri, come sei finito nel mondo della fatturazione elettronica?  

Ci sono finito davvero per una serie di straordinarie casualità. Nel 2013 ho conosciuto una azienda finlandese che opera in questo campo che mi ha trasferito strumenti ed entusiasmo con cui per oltre un anno ho tentato di convincere le grandi aziende italiane a passare alla fatturazione elettronica ancora prima dell’obbligo di legge. 

Mi sono accorto di quanto il nostro paese fosse indietro non solo come strumenti ma anche come mentalità e mi sono quindi dato la missione di favorire la digitalizzazione dei documenti e dei processi aziendali legati alle fatture attive e passive. 

Come spiegheresti in parole povere Digithera a una zia anziana? 

Digithera ha due missioni fondamentali, una di accompagnare verso  la fatturazione elettronica anche coloro che non hanno strumenti software adeguati per generare queste fatidiche fatture elettroniche, permettendo loro di continuare a generare fatture come hanno sempre fatto (carta, pdf, ecc) provvedendo noi alla conversione, l’altra di fungere come canale verso e da l’agenzia delle entrate per inviare fatture clienti e ricevute fatture fornitori, fornendo servizi avanzati per tenere tutto sotto controllo senza perdere dei pezzi. 

Cos’è la fattura elettronica e che differenze ci sono con la fattura di carta? 

La fattura elettronica è un file in formato ‘strutturato’ ovvero composto da una serie di attributi con dei nomi predefiniti dove vanno inseriti i dati della fattura secondo nomenclature e regole precise dettate dall’Agenzia delle Entrate, mentre le fatture di carta o anche in PDF hanno un formato ‘destrutturato’, dato che ogni attributo caratteristico può essere inserito in un qualunque punto con una etichetta del tutto soggettiva. Questo permette a chi riceve una fattura ad esempio di trovare il campo descrizione o imponibile o IVA in campi denominati sempre allo stesso modo..

Quali sono i vantaggi della fattura elettronica?  

Ci sono due ordini di vantaggi: uno per l’Agenzia delle Entrate che vede transitare ‘tutte’ le fatture del perimetro circoscritto dall’obbligo, di cui può misurare immediatamente imponibile e IVA reali, garantendo che ad ogni fattura emessa corrisponda una ed una sola fattura ricevuta quindi minimizzando il rischio di evasione di IVA per false fatturazioni; l’altro per le i soggetti IVA che oltre a sapere subito che le fatture sono state recapitate ai propri Clienti, possono avviare l’ammodernamento dei propri sistemi gestionali riducendo fastidiose digitazioni manuali quindi tempi di gestione e rischi di errore con benefici per tutta la fililera.

Quali sono i principali servizi che offrite alle imprese e i vantaggi rispetto alle soluzioni tradizionali?  

Il nostro obiettivo era di abilitare alla fatturazione elettronica un soggetto IVA che non aveva ancora sistemi adeguati per potere emettere e ricevere. Abbiamo quindi sviluppato soluzioni che si integrano con facilità e versatilità con un sistema esistente non ancora predisposto, e scambiando dei semplici file di formato qualunque, permette loro di inviare e ricevere fatture e stati di consegna, come se si fossero connessi direttamente con l’Agenzia delle Entrate

Alle fatture ricevute abbiamo inoltre agganciato un workflow flessibile di approvazione per il pagamento che permette di velocizzare il processo di rilascio dando a tutti gli utenti facili strumenti di monitoraggio

Come vi relazionate con i commercialisti, possono trarre dei benefici dalle vostre soluzioni?  

Certamente si, le nostre soluzioni sono nate già predisposte per la rivendita del servizio quindi dando ad un intermediario la possibilità di erogare lui stesso il servizio ai propri clienti, anche attraverso portali con il proprio nome e logo.

Il Cliente invia (e riceve) fatture ed il suo Commercialista riceve tutto in modo automatico tramite Digithera e può, volendo, attivare un meccanismo facilitato di assegnazione dei codici di contabilità pre-registrazione contabile, oppure caricare queste fatture nei propri sistemi senza ulteriore data entry. 

Quali sono i vostri obiettivi nell'immediato futuro? 

Il nostro obiettivo a breve è quello di rinforzare la gestione di tutti i documenti relativi al Ciclo Attivo e Passivo, in particolare l’Ordine telematico dato che dall'1 Ottobre 2019 partirà l’obbligo di emissione dell’Ordine elettronico per la Sanità, via NSO (Nodo smistamento ordini) da parte di tutta la Sanità Italiana, erogando servizi analoghi a quelli per le fatture elettroniche. 

Tra gli altri obiettivi quello del miglioramento continuo delle nostre soluzioni a supporto dei processi di riconciliazione tra ordine, fattura ed entrata merce (tramite documenti di trasporto) in modo da fornire specie alle grandi aziende il massimo della presa di beneficio ovvero la riduzione sostanziale dei tempi di gestione di tutto il processo, eliminando completamente carta e processi morti, come ci insegnano appunto i paesi nordici dove queste soluzioni sono implementate da oltre 10 anni.