Intervista con Radko Albrecht, CEO di Bitbond. La prima security token offering lanciata in Germania.

Leggi le opinioni del CEO di Bitbond su come le Security Token Offerings siano diverse dalle Initial Coin Offerings e le ultime notizie sulla loro STO.
Bitbond

Abbiamo intervistato Radko Albrecht, CEO di Bitbond per scoprire un po' di notizie sulla prima security token offerings lanciata in Germania. 

Cosa è e come funziona Bitbond?

Bitbond è la prima piattaforma dedicata ai prestiti per PMI che opera globalmente. Utilizziamo la tecnologia blockchain per mettere in contatto mutuatari con investitori privati ed istituzionali. Attualmente eroghiamo prestiti in Europa, Stati Uniti e in alcuni paesi africani e asiatici. Dal 2013 permettiamo i prestiti transfrontalieri utilizzando la tecnologia blockchain per i pagamenti e il machine learning per la valutazione del merito creditizio. Fin dal 2016, Bitbond è autorizzata e regolata dall'autorità di vigilanza della Germania (BaFin, il corrispettivo tedesco della Consob). Abbiamo raccolto 5 milioni di euro attraverso round di finanziamento erogando oltre 13 milioni di euro. 

Cos'è una security token offering (STO) e come viene regolamentata?

I security tokens sono strumenti di rappresentazione di un asset reale sottostante, ovvero una security (solitamente un azione, un bond, un immobile, ecc.). I security tokens nel caso della nostra security token offering (STO) rappresentano una partecipazione al debito e agli utili della società. Questo li distingue dalle criptovalute, come Bitcoin o Ethereum, che sono sostenute dal sentimento del mercato.

Mentre le offerte iniziali di moneta (ICO) sono sollecitazioni all'investimento non regolamentate, le STO devono rispettare la stessa regolamentazione vigente per l'offerta al pubblico di prodotti finanziari con dei requisiti ben definiti dalle autorità finanziarie. Nel caso della nostra STO, il prospetto del nostro token BB1 è pienamente conforme al regolamento europeo in materia di prospetto da pubblicare per l'offerta pubblica o l'ammissione alla negoziazione di titoli. Questo protegge gli investitori e riduce i rischi. 

Come impatta la volatilità delle criptovalute il vostro business?

Il nostro business non è influenzato dalla volatilità che si registra sul mercato delle criptovalute perché quando emettiamo un prestito l'importo specificato nel contratto è indicato in Euro, indipendentemente da quale sia il prezzo del Bitcoin, il mutuatario dovrà rimborsare l'importo inizialmente concordato.

Qual è il vostro mercato di riferimento?

Il nostro target sono le piattaforme ecommerce che offrono la possibilità di collegarsi, come parte della loro offerta, a piattaforme come Amazon, Ebay e PayPal. Tuttavia, attualmente stiamo lavorando con aziende sia online che offline (ristoranti, società di consulenza, liberi professionisti ecc.)

Quale problema risolve Bitbond?

Le piccole imprese in tutto il mondo hanno enormi difficoltà a ottenere un prestito da una banca e anche se fanno il processo di domanda a volte la lunghezza del processo è estenuante, soprattutto quando le imprese hanno bisogno di ottenere i capitali nel minor tempo possibile. 

Con Bitbond, i mutuatari possono richiedere un prestito online senza bisogno di recarsi in una filiale fisica. Il processo richiede solo 15 minuti e entro 24 ore i mutuatari ricevono una valutazione personalizzata. Il prestito può quindi essere erogato e rimborsato in modo sicuro tramite blockchain e si integra con i conti bancari locali.

bitbond team

Cos'è BaFin e perché la sua approvazione è importante?

BaFin è l'abbreviazione di Bundesanstalt für Finanzdienstleistungsaufsicht. È l'autorità di regolamentazione finanziaria tedesca (simile alla Financial Conduct Authority nel Regno Unito o alla Consob in Italia). Avere l'approvazione ufficiale da parte di BaFin per questo progetto è stato molto importante per noi e un punto di svolta per l'intero settore. BaFin è nota per essere molto severa e prudente e quindi siamo molto orgogliosi che BB1 ​​sia la prima STO pubblica con un prospetto che presenta un bond tokenizzato con una cedola ricorrente. Ciò significa che il nostro token è legalmente riconosciuto come una security (un certificato rappresentativo di diritti patrimoniali valutabili in denaro) dalla regolamentazione europea. 

Quali sono le principali caratteristiche della Security Token Offering di Bitbond? 

All'interno della nostra STO offriremo la possibilità di acquistare il nostro token BB1, un bond tokenizzato che offre una cedola fissa del 4% p.a. più l'opportunità di partecipare al 60% degli utili al lordo delle imposte di Bitbond Finance, che è l'emittente del token. La cedola variabile si basa sulle decisioni di investimento di Bitbond Finance e sulla performance del portafoglio di prestiti sottostante e pertanto può variare. Una volta che il token raggiunge la sua scadenza (dopo 10 anni) Bitbond Finance riacquisterà tutti i token, al prezzo iniziale di 1 €.

Utilizzeremo il ricavato proveniente dalla STO per:

  • Investire direttamente in prestiti che erogheremo attraverso la nostra piattaforma
  • Investire in un prestito che rifinanzi indirettamente l'emissione dei prestiti 
  • Implementare miglioramenti della piattaforma

La sottoscrizione ha avuto inizio l'11 marzo e terminerà il 10 maggio, in base alla data di acquisto e alla quantità di token acquistati, ci sono quattro diversi livelli di prezzo. 

Come tecnologia lato blockchain, abbiamo scelto Stellar rispetto ad altre opzioni (ad esempio Ethereum o EOS) sopratutto per la sua velocità, il basso costo delle commissioni sulle transazioni e la semplicità lato sviluppo informatico.

Perché avete deciso di lanciare una STO?

Torniamo a dare la possibilità al mercato di prestare denaro alle imprese. La maggior parte delle piattaforme di peer to peer lending è passata ad erogare prestiti online grazie al supporto degli investitori istituzionali. Bitbond Finance vuole restituire questa opportunità al mercato e quindi alle persone.