illimity lancia b-ilty, banca digitale creata su misura per le PMI

b-ilty è il business store digitale di servizi finanziari e credito, con formula try & buy e canone mensile da 40 euro, scopriamolo insieme con questo articolo.
b-ilty

Una banca completamente digitale pensata espressamente per le piccole e medie imprese con grande potenziale di crescita, caratterizzata da semplicità, ubiquità e personalizzazione, oltre che da una continua possibilità di ottimizzazione della propria offerta grazie alla sua infrastruttura duttile che propone il meglio della tecnologia e dell’assistenza di professionisti dedicati.

Questa la carta di identità di b-ilty, il primo business store digitale di servizi finanziari e credito per le pmi con fatturato compreso tra i 2 e i 10 milioni di euro, lanciato da illimity l’11 febbraio 2022. Nella fase beta l’accesso ai servizi sarà riservato a un numero limitato di pmi che verrà progressivamente aumentato, per garantire sempre il miglior servizio.

Potenziale, bisogni e insoddisfazioni delle pmi

illimity è una banca nata per le pmi – ha esordito il CEO Corrado Passera nella conferenza stampa di presentazione del business store digitale – che spesso non sono ben servite dalle banche, dagli intermediari e anche dalle neobanche. Per capire i motivi dell’insoddisfazione ci siamo confrontati con circa 600 imprenditori e abbiamo cercato paradigmi di ispirazione in attori che sono riusciti a rispondere a molte delle esigenze emerse, rendendo tutto più semplice per i propri interlocutori”. b-ilty porta illimity su un mercato fatto almeno di un milione di pmi, e il target al 2025 è di 3,7 miliardi di euro di crediti erogati.

La risposta che si ispira alle best practice

La parola è quindi passata a Federica Tremolada, managing director di Spotify che ha puntato i riflettori sul concetto di semplicità di accesso e di utilizzo. Per Paolo Lorenzoni, Country Director of Marketing a Netflix, il focus è sulla capacità di adattamento alle nuove esigenze come chiave per ottimizzare la user experience, in modo da guadagnarsi continuamente la soddisfazione dei propri clienti. L’importanza di avere una piattaforma smart che mette al centro il cliente e i dati e di pensare come un ecosistema è stata invece sottolineata da Silvia Candiani, a.d. Microsoft Italia.

Il vero salto di qualità però, come sottolineato da Luca Benigni, fondatore dello studio BK, è il fatto di poter unire banca, azienda e professionisti grazie alle opportunità offerte dalla PSD2, in modo da avere un quadro completo della situazione finanziaria e di operare ex ante e non ex post. b-ilty è nata proprio ispirandosi a modelli tipici delle soluzioni digitali più diffuse, per portare nel mondo del credito e dei servizi finanziari modalità di relazione e interazione proprie di piattaforme non finanziarie.

Canone mensile all inclusive

La ricetta? Puntare sulla trasparenza, intesa come costi certi, insieme alla dematerializzazione e alla disintermediazione della rete fisica. “Per massimizzare la trasparenza – ha spiegato Passera - abbiamo pensato a una formula Try & Buy, con un'offerta bancaria in abbonamento, attraverso un canone mensile tutto compreso, a 40 euro, dal quale si può uscire in qualsiasi momento (i primi tre mesi sono gratuiti, ndr)”.

b-ilty viene disegnata come la banca completa per le PMI, e la sua piattaforma digitale offre infatti tutti i servizi finanziari e di credito che possono servire a questo genere di aziende.

bilty_scatola

Quali servizi sono compresi

Nel canone sono dunque comprese tutte le operazioni bancarie (indipendentemente dal loro numero), compresi i bonifici tradizionali e istantanei, pagamenti (domiciliazioni, bollettini postali, PagoPa e CBILL), carte di debito e credito, factoring digitale, coperture assicurative per tutelare l’imprenditore e l’impresa, finanziamenti a breve e a medio-lungo termine.

Le decisioni sul credito saranno veloci” ha tenuto a puntualizzare Passera, a evidenziare l’auspicato totale smarcamento da uno dei punti dolenti dell’attuale rapporto delle pmi con gli istituti bancari tradizionali. A questi servizi ora compresi nella versione beta se ne aggiungeranno presto altri.

Non solo tecnologia

Un altro punto distintivo (questa volta però dai servizi offerti da molti attori del fintech) è la centralità data ai “referenti umani”. È vero che non esistono sportelli perché b-ilty nasce totalmente digitale per consentire al cliente di gestire le finanze dell’azienda da dove vuole e nell’orario per lui più comodo, ma d’altro canto ogni correntista avrà un Relationship Manager di riferimento (sempre lo stesso) che conosce l'azienda e i suoi responsabili e che risponde altrettanto "umanamente" al telefono. Il call center professionale di b-ilty è aperto 24/7, un altro valore aggiunto.

La banca che permette di usare meglio le altre banche

Grazie alle funzionalità della PSD2, sulla piattaforma b-ilty si potranno visualizzare saldo e movimento di tutti gli altri conti posseduti anche presso altri intermediari. Inoltre sarà anche possibile disporre operazioni su tutti i conti: la piattaforma aperta semplifica la collaborazione all’intreno dell’azienda e con i professionisti esterni, in grado di adattarsi alle esigenze gestionali di ciascuna impresa.

Maria Comotti avatar
Maria Comotti

Giornalista professionista si occupa del mondo fintech raccontando le principali tendenze e analizzandone i differenti servizi per proporre una chiave di lettura accessibile a tutti.