Il rating in tasca con modeFinance

modeFinance è solo la prima agenzia di rating Fintech in Europa. Il suo business si estende alla progettazione e customizzazione di piattaforme integrate per l’analisi del rischio di credito ed il credit report.
Salvatore Grisanti avatar
Salvatore Grisanti
Juggler of ideas (sometimes balls!) - Passionate about Fintech and Financial Markets
modefinance-screenshot.jpg

L’evoluzione che sta interessando il mondo dei servizi finanziari, in tutti i suoi aspetti, sta portando con sé “una nuova normalità” nel rapporto degli utenti con gli stessi servizi. Sebbene qualcuno lamenti la scarsa interazione umana nelle soluzioni fintech, queste ultime sono riuscite (e continuano a migliorarsi in questo) a ridurre le distanze dall’utente, e soprattutto per l’utente: l’uso della tecnologia permette di avere un numero maggiore di interazioni, una maggiore facilità delle stesse, e conseguentemente una maggiore rispondenza del servizio al bisogno.

Questo maggiore coinvolgimento dell’utente richiede una maggiore consapevolezza da parte dello stesso, che si trova a contatto con argomenti e decisioni da cui prima veniva tenuto lontano; non è un caso che siano proprio i fornitori di questo tipo di servizi a porre l’accento sul tema dell’educazione finanziaria. Niente di cui preoccuparsi, anzi… c’è solo da gioire se chi offre servizi non si limita a vendere ma cerca un coinvolgimento attivo dell'utente! Prendere parte ad un processo decisionale è cosa ben diversa dal subirlo.

La dimensione geografica e temporale del “consumo” di servizi finanziari è totalmente cambiato; l’offerta di soluzioni sempre più a “portata di mano” fanno si che la gestione delle proprie finanze non sia relegata ad un momento, ma sia vissuta attivamente ed in ogni momento della giornata. Capita spesso quindi di trovarsi a controllare il proprio budget aspettando l’autobus, di monitorare le performance dei propri risparmi seduti comodamente ad un caffè. Capita anche di ritrovarsi potenziali utenti di servizi fino a qualche mese fa riservati a specifiche fasce di clientela, non propriamente retail.

Un esempio che fa al caso nostro? Immaginate di essere proprietari di una piccola/media impresa o anche un libero professionista (freelancer se lo preferite). Quante volte avreste voluto sapere di più su un vostro cliente o un vostro partner? O meglio ancora, quante volte avreste voluto sapere leggere bene tra le informazioni in possesso su questi a vostra disposizione? Sicuramente questo vi avrebbe aiutato a individuare i clienti meno meno affidabili, o semplicemente più problematici e, in generale, a scegliere i clienti in maniera più consapevole o scientifica, e meno “sensoriale”, se così possiamo dire. I servizi non mancano, per carità, ma se fino ad ora vi siete affidati a voi stessi è perché non si tratta di soluzioni alla portata di tutti, economicamente e dimensionalmente parlando.

Se non si hanno numeri e bilanci di un certo livello, affidarsi ad un esperto può costare più di quanto incassato.

Alla luce di quanto appena scritto non è un caso che tra le prime parole scambiate con Alberto Gerin, che in modeFinance si occupa di Marketing e Comunicazione, ci siano state democratizzazione e cambiamento.

Perché lo avrà fatto? “Semplicemente” perché modeFinance ha creato la risposta alla nostra domanda, cinque anni fa, lanciando s-peek che è “la prima applicazione che permette di consultare in maniera semplice ed economica il credit scoring, il rating e le principali informazioni finanziarie relative ad un’azienda.

Ma andiamo con ordine.

modeFinance prende forma all’Università di Trieste dove, gli interessi e le competenze di Valentino Pediroda e Mattia Ciprian si incontrano e cominciano a collaborare. I due iniziano a lavorare alla valutazione del rischio di credito e a maturare la decisione di fondare una loro società, idea, quest’ultima, che prende forma nel 2009 grazie al progetto Factory di Area Science Park (Trieste), grazie al quale Valentino e Mattia fondano modeFinance.

modefinance-team.jpg

Il cuore pulsante di modeFinance è la tecnologia MORE (Multi Objective Rating Evaluation), sviluppata internamente, che permette di valutare lo stato di salute di un’impresa utilizzando dei dati di bilancio; “i risultati del modello sono ottenuti dall'applicazione di nuove metodologie numeriche che coniugano la teoria della finanza con il data mining e metodologie di stampo ingegneristico. Al cuore di MORE vi è un algoritmo multi-dimensionale e multi-obiettivo che produce una classificazione di ogni impresa prendendo in considerazione alcuni attributi (come il settore e il paese) che la caratterizzano.”

In breve tempo, e grazie ad alcune partnership prestigiose, la tecnologia MORE è stata resa applicabile prima a tutte le imprese europee e poi a tutte le aziende del mondo. Dal Luglio 2015, modeFinance Srl è ufficialmente registrata come Agenzia di Rating, dall'Ottobre 2016, ha esteso la propria registrazione anche alla valutazione delle banche.

Ma, modeFinance non è solo la prima agenzia di rating Fintech in Europa, il suo business, molto ben strutturato nonostante la giovane età, si estende alla progettazione e customizzazione di piattaforme integrate per l’analisi del rischio di credito ed il credit report.

In mezzo a tutte queste cose belle, se ne colloca una altrettanto bella, se non di più: s-peek.

s-peek è stata lanciata nel 2012 e permette, nel senso più reale del termine, di avere un agenzia di rating tascabile. Fino a qualche hanno fa parlare di servizi simili per un clientela retail, e non solo forse, era solamente impensabile.

speek.jpgs-peek si rivolge a professionisti ed aziende, ed è consultabile via PC o smartphone e permette in pochi click di accedere alle informazioni di 20 milioni di aziende in tutta Europa, costantemente aggiornati. La bellezza di s-peek è la sua semplicità, sia grafica che funzionale, e si sostanzia in una funzione di ricerca che permette di ricercare le aziende a cui si è interessati e di organizzare le informazioni ricercate con filtri ed etichette, in maniera così da poter avere un database personalizzato di aziende.

Il vero valore aggiunto del progetto è quello che Alberto ha definito come “democratizzazione delle informazioni aziendali”, ovvero l’accesso alle informazione a tutte le tipologie di utenti, anche quelle prive di competenze per leggere e comprendere i dati finanziari di un’azienda. Attraverso la standardizzazione delle informazioni operata da s-peek è possibile avere una percezione immediata, e scientifica, dell’affidabilità del proprio interlocutore commerciale.

Avendo avuto la possibilità di conoscere e utilizzare a pieno le funzionalità offerte da s-peek non si può dire che non ci siano riusciti; ma come in questo caso è proprio il concetto di semplicità ha creare valore aggiunto al progetto: “ti mostro tutto quello che ti serve sapere in modo che tu abbia le idee chiare”.

Entrando nel merito dei servizi di analisi offerti, è possibile scegliere fra tre livelli, ognuno dei quali corrisponde ad un grado di approfondimento delle informazioni fornite differente.

Rating FREE

È un servizio gratuito e permette di visualizzare un giudizio sintetico e generico delle aziende attraverso un sistema intuitivo che prevede una segnaletica verde, gialla o rossa basata sulla valutazione di modeFinance (il verde contraddistingue le aziende con maggiore merito creditizio).

Report FLASH

Al costo di €0,99 si accede ad un report contenente un dettaglio maggiore di informazioni, tutte elaborate tramite metodologia MORE, che forniscono un quadro più nitido della situazione economico/finanziaria dell’azienda ricercata; in particolare:

  • MORE Credit Limit, ovvero la valutazione del fido commerciale annuale concedibile all’azienda;
  • MORE Rating che, tramite l’analisi dei fondamentali economici e finanziari dell’azienda, ne valuta l’equilibrio economico finanziario;
  • Flag Negatività, che indica la presenza (positiva o negativa) di eventuali negatività pubbliche e ufficiali sull'azienda.
  • Un’analisi della valutazione assegnata ed confronto con aziende dello stesso settore.

Report Extended12M

Al costo di €16.99 si hanno a disposizione tutte le informazioni disponibili per conoscere e comprendere la stabilità e la qualità dell’azienda ricercata; in particolare, oltre a tutte le informazioni offerte dal servizio Report FLASH si ha accesso:

  • all’anagrafica dell’azienda , ovvero il report, scaricabile in formato PDF, contenete tutti i dati di contatto dell'azienda, la sua forma legale, il settore, se è quotata o meno e il suo stato, tutti i soci ed i rappresentanti del Consiglio di Amministrazione;
  • il bilancio completo e, per le aziende italiane, i dati completi delle ultime tre annualità;
  • il dettaglio delle negatività eventuali;
  • il monitoraggio gratuito per 12 mesi del report con frequenza settimanale (bisettimanale per le negatività); per le aziende italiane il servizio è esteso anche agli ultimi 3 anni di bilancio depositati.

Ritengo non serva aggiungere altro per farvi comprendere la portata dell’innovazione che, senza dubbio pone la gestione degli affari quotidiani di fronte ad una grossa “autostrada” delle possibilità; basti solo pensare che con pochi euro e in pochi minuti si può accedere ad un servizio ad alto valore aggiunto. Di fronte alle possibilità offerte da s-peek basta porsi una semplice domanda: quanto sono disposto a pagare per tenere lontani gli “imprevisti” di un mancato pagamento? E tutto si riconduce alla solita storia di costi e benefici.

Il resto alla vostra curiosità...o al bene dei vostri affari…

“...Le nuove idee nascono guardando le cose, parlando alla gente, sperimentando, facendo domande e andando fuori dall’ufficio!” S. Jobs

Salvatore Grisanti avatar
Salvatore Grisanti

Juggler of ideas (sometimes balls!) - Passionate about Fintech and Financial Markets