I primi progetti di città intelligente grazie al PropTech

Come funziona una città intelligente e in che modo può migliorare la nostra qualità di vita? Scopriamolo insieme grazie a Walliance.
Walliance SpA avatar
Walliance SpA
Piattaforma di crowdfunding immobiliare.
walliance progetti di città intelligente grazie al proptech

Il PropTech come rivoluzione: dalla casa alla città

Il PropTech sta rivoluzionando l’ambito immobiliare, lanciandolo nel futuro grazie alla tecnologia. Sta investendo il real estate in modo sempre più onnicomprensivo: dalla fase di vendita ed acquisto, con agenzie immobiliari aiutate dalla tecnologia, ai progetti di domotica dentro le case, arriviamo alle città intelligenti.

Cos’è una città intelligente, o smart city?

Non è altro che una città in cui la tecnologia entra a migliorare e velocizzare i processi a più livelli: dalla costruzione degli edifici alle infrastrutture, dai trasporti al mettere in contatto i cittadini in modo semplice e veloce grazie ai sistemi online, dai servizi offerti dai comuni per cui ora ci rechiamo di persona agli uffici, ai sistemi di pagamento digitali integrati ovunque.

Per provare ad immaginarla, prova a pensare a tutti gli ambiti in cui la tecnologia entra oggi in modo discontinuo nella tua vita e immaginala diffusa ovunque.

A che punto siamo in Italia e nel mondo

Le città intelligenti iniziano ad essere più vicine a noi di quanto potremmo pensare. Secondo ICity Rate di FPA, che analizza le città italiane secondo diversi parametri di sostenibilità ed intelligenza, già nel 2018 Milano si trovava sul podio delle città italiane (e lo era da ben cinque anni). Le variabili che hanno permesso di eleggerla? Eccole: “solidità economica, ricerca e innovazione, lavoro, attrattività turistico-culturale”. A seguire, Firenze e Bologna, con la città toscana in possesso di un primato in termini di “trasformazione digitale”.

I cittadini sono coloro che permetteranno alla rivoluzione PropTech di entrare sempre più nelle loro città. Il presupposto di cui si legge su Smart Building Italia evidenzia infatti che “È chiaro che la tecnologia, così come le norme, non bastano: è necessario che le città posseggano alcune “soft skills” o “ambiti aggiuntivi”, come definiti nel EY Smart City Index 2018, quali la sensibilità dei cittadini, la diffusione delle competenze digitali dentro e fuori le istituzioni che siano capaci di avviare politiche smart in tema di edilizia ed urbanistica (e non solo), la propensione delle imprese ad investire in innovazione, la presenza di un ecosistema in grado di cogliere e valorizzare le opportunità offerte dalle tecnologie dal 5G al wifi luminoso, passando per la fibra ottica”.

smart-city-Walliance_Fintastico-01

E sembra che, in parte, questo elemento sia a buon punto tra i cittadini italiani, grazie ad una diffusione dei cellulari in tutti gli strati della società. Il Global Mobile Consumer Survey 2019 di Deloitte evidenzia infatti che ben il 93% del campione analizzato utilizzerebbe lo smartphone, condizione imprescindibile per rimanere al passo in una città intelligente, e non è tutto: “Cinque italiani su sei confidano nelle soluzioni di smart city per aumentare la vivibilità delle proprie città”.

Se qui in Italia sembriamo pronti a fare passi in avanti, l’azienda Planet Smart City lancia il suo quarto progetto in Brasile, con l’intera società che diventa smart grazie ad un ripensamento globale, fin dalle fondamenta. Si va da infrastrutture ed edifici che si avvalgono delle nuove tecnologie a comunità più inclusive grazie a Planet App, una piattaforma che crea un network di comunicazione tra i residenti, migliorando la qualità dei servizi forniti ai cittadini.

Mantenendo una visione globale, Dubai è senz’altro avanti nella corsa a diventare una città intelligente integrata. Da quanto è emerso dal convegno PropTech Middle East, l’obiettivo per il 2021 è quello di implementare infrastrutture per acqua ed elettricità sempre più smart, per ridurre gli sprechi ed accelerare le tempistiche. La pubblica amministrazione è poi sulla strada di rinunciare alla carta e avviare un sistema d’identità pubblica digitale.

Quali sono le aree di impatto per noi cittadini

Scendendo più nel dettaglio, proviamo a vedere insieme alcuni degli aspetti di cui beneficeremmo in quanto cittadini di una smart city.

Come evidenzia il progetto di Planet Smart City in Brasile, una maggiore inclusività può essere la conseguenza dell’uso della tecnologia nelle nostre città.

Dai prezzi più bassi che la tecnologia consente di applicare a servizi culturali, sportivi e in generale d’intrattenimento, al dare il benvenuto ad infrastrutture e trasporti di qualità, il risultato duraturo sarà quello di dire addio a periferie marginali e lontane dal fulcro degli affari e dei piaceri.

Un altro impatto si manifesta sulle stesse costruzioni degli edifici e delle infrastrutture, in cui la tecnologia può aiutare ad abbassare i costi ed accelerare le tempistiche di esecuzione.

Una ricerca di ESI ThoughtLab identifica dieci pilastri delle smart city che generano un impatto positivo sui cittadini. Si va dalle già nominate infrastrutture migliorate ad un’amministrazioni resa più efficiente, da una mobilità sostenibile e adeguata a tutti, alla sicurezza pubblica implementata grazie a sensori e droni. Anche la sanità migliora grazie a rilevazioni più facili di inquinamento e qualità dell’aria, così come i sistemi di pagamento digitali disponibili per tutti.

Non possiamo più dire, ormai, che il cambiamento portato dal PropTech e che sta portando alle città intelligenti sia dietro l’angolo. È già qui: abbiamo visto come in Italia, oltre che nel resto del mondo, le prime città intelligenti diano modo a noi cittadini di beneficiare della tecnologia dalla costruzione della nostra casa, fino ad arrivare a non dover più fare la coda in Comune, in un domani sempre più vicino.

Ed è così che anche tu puoi farti portatore di cambiamento, andando incontro alle novità con mentalità aperta e curiosità!

Walliance SpA avatar
Walliance SpA

Walliance è una piattaforma di investimenti immobiliari online, che permette a chiunque di valutare, analizzare ed investire nell'immobiliare tramite una tecnologia veloce e sicura.