I migliori roboadvisor presenti sul mercato italiano

Scopri quali sono i migliori roboadvisor, come funzionano e a chi sono dedicati.
roboadvisor migliori

Scegliere i migliori roboadvisor a cui affidarsi per la gestione dei propri investimenti può non essere semplice vista la costante evoluzione del settore.

I roboadvisor, nati nel 2008 negli Stati Uniti, sono infatti una delle tante novità scaturite dalla rivoluzione digitale i cui effetti non accennano a fermarsi nonostante abbiamo già profondamente modificato il settore del risparmio e dei servizi ad esso collegati.

Scopri, allora, quali sono i migliori roboadvisor presenti in Italia, come funzionano, a chi sono rivolti, i vantaggi che offrono e anche i loro costi decisamente competitivi.

Cos’è un roboadvisor

Un roboadvisor o servizio di investimento automatizzato è un sofisticato strumento che rappresenta l'alternativa digitale al tradizionale consulente finanziario.

I roboadvisor sono, infatti, un servizio web offerto tramite una piattaforma digitale che ha lo scopo di semplificare la creazione di un portafoglio finanziario personalizzato in base alle caratteristiche dell'investitore e offrirne una gestione totalmente automatizzata.

Questi strumenti, infatti, a cadenza periodica riequilibrano gli attivi del portafoglio effettuando delle compravendite dei vari asset che consentano di non superare mai le perdite del limite impostato. Allo stesso tempo, questi tool garantiscono che i limiti di rischio definiti dall’investitore non siano alterati dalle fluttuazioni di mercato.

Come funziona un roboadvisor

Il funzionamento dei roboadvisor, dal punto di vista del fruitore è molto semplice anche se questi strumenti si basano su algoritmi estremamente complessi e sofisticati.

Al fine di usufruire di questo servizio è, infatti, necessario seguire pochi e semplici step che prevedono:

  • registrazione alla piattaforma, operazione che a seconda del roboadvisor scelto può avvenire sia da browser che da app;
  • compilazione di un questionario contenente una serie di domande necessarie alla profilazione in modo da accertare orizzonte temporale e obiettivi di investimento e propensione al rischio;
  • ricezione della proposta di investimento in cui sono indicati vari portfolio che, seppur diversi tra loro, presentano lo stesso profilo di rischio;
  • valutazione della proposta e sua accettazione oppure richiesta di altre opzioni..

Una volta scelto il portfolio è necessario firmare il contratto, proprio come quando si effettua un investimento tradizionale con un broker, e depositare i fondi.

Successivamente, il roboadvisor creerà il portfolio e inizierà il lavoro di gestione e ottimizzazione automatica degli assets.

Tipologie di roboadvisor

Le diverse tipologie di roboadvisor si possono distinguere in base alla percentuale di presenza “umana” prevista nel processo.

È possibile distinguere tra:

  • human4robo advisor, modello che prevede che tutte le operazioni vengano effettuate in maniera automatizzata e l’attività umana sia limitata alla supervisione del corretto funzionamento degli algoritmi;
  • robo4human advisor, la creazione del portafoglio è effettuata in maniera automatizzata ma la gestione è demandata a un consulente;
  • robo4strategy advisor, la profilazione dei clienti avviene in maniera automatica ma la definizione, creazione e gestione del portfolio è effettuata da un broker;
  • online advisor, servizio che offre esclusivamente consigli e suggerimenti e che demanda ogni tipo di operatività al consulente o direttamente all’investitore.

In sintesi, i modelli human4robo advisor e online advisor si pongono agli estremi in quanto nel primo la presenza umana è praticamente pari a zero mentre nel secondo è molto più pervasiva.

Tra questi due estremi, si pongono i modelli robo4human advisor e robo4strategy advisor che si caratterizzano per una maggiore ibridazione tra automatismi e operatività umana.

Un’ulteriore distinzione tra le varie tipologie di roboadvisor può avvenire in base al loro scopo ovvero:

  • consulenza individuale, in questo caso l’algoritmo del roboadvisor invia segnali attraverso la normativa MIFID per verificare l’adeguatezza delle operazioni che vuole compiere.
  • consulenza generica, i segnali del roboadvisor non devono essere sottoposti a test di adeguatezza.

A chi è rivolto un robot advisor

I roboadvisor sono strumenti rivolti principalmente a:

  • investitori principianti;
  • piccoli investitori che hanno poco capitale a disposizione;
  • investitori che non hanno il tempo di gestire il proprio portfolio.

Questi strumenti presentano interfacce molto intuitive, user friendly e semplici che consentono a chiunque di avvicinarsi al mondo degli investimenti nonostante la poca conoscenza o competenza nel settore.

Allo stesso tempo, i roboadvisor per i loro costi bassi sono considerati soluzioni interessanti anche dai piccoli investitori che così non si vedono erodere la maggior parte dei guadagni dalle commissioni, che nel caso ci si rivolga a un broker fisico possono essere decisamente alte.

I roboadvisor, inoltre, per la loro affidabilità possono essere considerati un’ottima soluzione anche per investitori con esperienza che hanno poco tempo per gestire i propri asset ma che desiderano non perdere alcuna possibilità di guadagno proveniente dalle fluttuazioni del mercato.

Che commissioni hanno i roboadvisor

Ricorrere all'utilizzo di un roboadvisor è sicuramente più economico che affidare la gestione dei propri risparmi a un consulente finanziario.

Questi strumenti hanno delle commissioni basse in quanto per costruire il portfolio clienti investono in ETF ovvero in Fondi di Investimento a Gestione Passiva. Questo tipo di gestione consente, quindi, di ottenere un profitto senza che vi sia necessità di investire risorse per effettuare le analisi di mercato necessarie per amministrare in maniera attiva un portfolio.

Se si sceglie, quindi, di avvalersi di un roboadvisor si dovranno pagare commissioni ETF che in genere variano dallo 0,3% allo 0,7% a cui vanno sommate le commissioni da corrispondere alla piattaforma che offre il servizio e che possono variare da un operatore all’altro.

Roboadvisor e Consob

La Consob ha affrontato in maniera esaustiva l'argomento roboadvisor dichiarando che offrono a tutti gli effetti un servizio di consulenza in materia di investimenti e che quindi devono necessariamente avere la sua autorizzazione a operare con gli investitori italiani.

È stato, inoltre, definito che i roboadvisor hanno la stessa responsabilità di qualunque intermediario finanziario riguardo la qualità del servizio offerto e la loro struttura deve prevedere la presenza di risorse umane che supervisionino il funzionamento dell'algoritmo.

I migliori roboadvisor italiani

Scopri una selezione dei migliori roboadvisor italiani a cui affidare la creazione e la gestione del proprio portafoglio di investimenti.

Tinaba

Tinaba nata nel 2015 è un app fintech che grazie alla partnership con Banca Profilo offre una serie di prodotti e servizi bancari sia tradizionali, come conto corrente e carta prepagata, sia innovativi come la creazione di un salvadanaio personale, la condivisione di spese o un roboadvisor.

Il servizio di roboadvisor di Tinaba consente di scegliere in base alle proprie esigenze, abitudini finanziarie e propensione al rischio tra 8 portafogli ETF quotati su listini ufficiali e di cui vengono considerati i fattori ESG. L'eventuale passaggio da un portfolio all'altro è gratuito per le prime 5 variazioni.

L’investimento minimo su Tinaba ammonta a 2.000€ ed è disponibile anche la sottoscrizione gratuita di PAC a partire da 50€ mensili.

Tinaba offre, inoltre, l’interessante modalità Parking che consente di disattivare l’investimento con un tap azzerando costi di gestione e rischi fino a che non si desidera riattivare il tutto.

Le commissioni da pagare oscillano dallo 0,4% all'1% e non sono previsti costi di apertura, negoziazione, chiusura del servizio o performances.

MoneyFarm

MoneyFarm è una realtà nata nel 2011 dall'idea di Giovanni Daprà e Paolo Galvani con lo scopo di offrire un servizio di gestione del risparmio di qualità a un costo contenuto grazie all'utilizzo della tecnologia. In fase di startup questa attività ha attirato l’attenzione di importanti realtà come Poste Italiane, Allianz e Cabot Square Capital.

MoneyFarm offre un servizio di gestione automatica del capitale che prevede la registrazione sul sito con relativo assessment al fine di capire situazione patrimoniale, profilo di rischio e obiettivi.

Successivamente avviene la proposta di un portfolio studiato in modo da non superare mai il livello di volatilità adatto al profilo e se questo è approvato dal cliente inizia la sua gestione che può prevedere vari ribilanciamenti volti a cogliere le opportunità del mercato.

Un plus del servizio di MoneyFarm è l’attribuzione di un consulente dedicato sempre a disposizione per rispondere a qualunque tipo di dubbio o domanda.

L’investimento minimo su MoneyFarm è di 5.000€ e le commissioni decrescono al crescere del capitale investito partendo dall’1% annuo per investimenti fino a 19.000€ per raggiungere lo 0,40% annuo su portafogli di oltre 500.000€.

Euclidea

Euclidea è una società che offre servizi di gestione patrimoniale, vigilata e autorizzata da Consob e Banca d'Italia.

La piattaforma Euclidea è in grado di valutare e analizzare in tempo reale oltre 140.000 fondi ed ETF e offre la creazione di un portfolio personalizzato sulla base delle risposte ottenute tramite un questionario conoscitivo.

Questa realtà offre l'investimento in 7 tipi di portfolio con profili di rischio diversi, in un portfolio Equity GDP con rischio azionario e in un portfolio Green ESG a rischio moderato. Molto interessante è la funzione che, senza la necessità di registrarsi, offre la possibilità di simulare e confrontare performances e costi di questi prodotti in base al capitale che si desidera investire.

Euclidea propone due tipologie di piano di gestione patrimoniale che presentano costi, servizi e caratteristiche diverse, il piano Smart e il Piano Wealth.

Il piano Smart prevede un investimento minimo di 5.000€ euro con commissione allo 0,60% e offre un ribilanciamento continuo del portfolio, la possibilità di cambiare strategia di investimento in maniera autonoma e un supporto via chat o telefono.

Il piano Wealth presenta una commissione dell'1,20% che scende contestualmente all'aumentare del capitale investito, offre un consulente dedicato, l’ottimizzazione personalizzata dell’allocazione degli asset, soluzioni di private insurance multi-ramo e consulenza fiscale e successoria.

Online Sim

Online SIM è una società d'intermediazione mobiliare nata nel 2000 ed entrata nel 2004 nel Gruppo Ersel che offre la possibilità di investire in 4.000 fondi comuni di investimento.

Questa realtà offre una piattaforma di Roboadvisor denominata RoboBox che può essere utilizzata previa apertura del conto RoboBox, diverso rispetto al conto tradizionale di Online Sim. Mentre, infatti, su quest’ultimo è possibile operare in autonomia, il conto Robobox offre un servizio che guida il cliente nella creazione e gestione di un portfolio fondi personalizzato in base alle risposte date al questionario di adeguatezza a cui bisogna rispondere per sottoscriverlo.

I costi e le commissioni dell’utilizzo del Robobox variano in base alla cifra investita.

RoboBox di Online SIM ha ottenuto nel 2022 per il quinto anno consecutivo, il Sigillo di Qualità come "Campioni del Servizio 2022 – Migliori in Italia Nr. 1 Servizio di Robo Advisor”, riconoscimento assegnato dall'Istituto Tedesco Qualità e Finanza ITQF in base a un sondaggio online.