Il futuro del calcio passa dal cashless

Con il digitale che avanza il mondo dei pagamenti stimola il dibattito anche nel mondo del calcio. Sempre più spesso si parla di stadi cashless, senza contanti. Esaminiamo vantaggi e svantaggi di questa novità.
Stadio Cashless

Presto si potrà andare a vedere la propria squadra del cuore, lasciano il portafoglio e i contanti a casa, o almeno questo è quello che accadrà il prossimo 3 aprile nel Regno Unito. 

Il nuovo stadio del Tottenham, il Tottenham Hotspur Stadium che sostituirà l'antico White Hart Lane, ospiterà la partita di Premier League del Tottenham (possibile avversario della Juventus in semifinale di Champions League) contro il Crystal Palace. Una settimana dopo, sarà il turno del Manchester City avversario del Tottenham, durante il quarto di finale della Champions League il martedì seguente.

Lo stadio è il secondo stadio più capiente di Londra, con una capacità superiore ai 60.000 posti. Il nuovo stadio è stato costruito nella zona in cui sorgeva il vecchio impianto, nella parte settentrionale della città. Oltre ad ospitare le partite del Tottenham, sarà la sede londinese delle partite di football americano NFL. 

La notizia più interessante però è che lo stadio sarà completamente senza contanti (cashless in inglese). Sul sito del club si legge che non verrà accettato nessun pagamento in contanti per qualsiasi acquisto effettuato all'interno del nuovo stadio e nei negozi vicino. 

Cashless

I risultati che punta ad ottenere il Tottenham con questa mossa sono: 

  • Aumento della velocità di servizio e tempi di attesa più brevi
  • Più opzioni di pagamento: carte bancarie, smartphone, tessera di accesso allo stadio, carta prepagata dello stadio, gift card o buono regalo
  • Miglioramento dell'igiene: il personale non maneggerà denaro contante

Tra i metodi di pagamento accettati vengono elencati: 

  • Tutte le principali carte di debito e credito contactless, con chip e pin per gli acquisti superiori a 30 sterline
  • Mobile e wearable, inclusi Apple Pay e Google Pay
  • Gift card: le tradizionali carte regalo continueranno a essere disponibili nei negozi del Club e potranno essere utilizzate come ulteriore metodo di pagamento
Prossimamente per i tifosi degli Spurs ci sarà anche la possibilità di pagare con:

  • La Tessera che permette l'accesso allo stadio: i possessori di un abbonamento stagionale o i soci del Club potranno caricare qualsiasi importo di denaro sulla loro carta all'interno di qualsiasi negozio del Club utilizzando un metodo di pagamento cashless.
  • Carta prepagata brandizzata Tottenham Hotspur: questo tipo di carta può essere ordinata online o ritirata nei negozi del Club.  
In Italia non sembra che il tema cashless abbia ancora preso piede, né per i negozianti né per chi gestisce gli stadi. Il tema è da affrontare con estrema delicatezza, visto che il dibattito sulla fine del contante solleva sempre opinioni contrastanti.

Passare al cashless all'interno dello stadio richiede un cambiamento culturale e spetta a chi gestisce gli stadi far avanzare questo cambiamento ed essere sicuri di spingere le soluzioni di pagamento senza contanti e le strutture per contribuire a rendere questo spostamento più veloce per i loro tifosi. 

In cantiere tra i progetti di stadio ad un livello più avanzato di progettazione ci sono quello dell'Atalanta e quello del Bologna. Come la prenderebbero i tifosi di Atalanta e Bologna in caso di trovarsi costretti a pagare senza contanti? 

Una domanda che probabilmente avrà bisogno ancora di qualche anno, per trovare una risposta definitiva.