Fluel: come può un evento favorire il networking professionale

Blockchain

Abbiamo chiesto a Salvatore Palange, fondatore di Fluel di concederci un'intervista e di raccontarci come lavora e quali eventi prevede di organizzare ne prossimi mesi.

Come e perché nasce Fluel? Cosa facevi prima?

Ho lanciato il brand Fluel più di un anno fa con l'ambizione di creare momenti di incontro fra manager e decision maker sui temi più disruptive, un salotto buono dell'innovazione insomma. L'idea mi è venuta perchè da anni mi appassiono di innovazione tecnologica applicata al business; inoltre ho lavorato per molto tempo in Seat Pagine Gialle, azienda che faceva dell'innovazione un cavallo di battaglia. Avevo notato che c'era poca offerta di eventi che, facendo leva sull'interesse reciproco per la digital transformation e l'innovazione di processo, promuovevano il networking professionale. Per cui ho pensato che poteva essere il momento giusto per provare a fare qualcosa di questo tipo.

Eppure si organizzano eventi tutti i giorni e ce n'è per tutti i gusti, cosa distingue gli eventi di Fluel da tutti gli altri?

Il fattore comune è proprio quello delle tecnologie disruptive,  o meglio dei temi tecnologico/normativi che impattano sul business e le organizzazioni aziendali. L'offerta Fluel cerca di differenziarsi dagli altri proprio perchè pone al centro il networking professionale facendo da Hub per opportunità di business. Infatti ci teniamo sempre ad avere professionisti scelti e complementari in modo che gli eventi siano sempre soddisfacenti per tutti.

Come trovi gli speaker? E difficile convincerli a partecipare?

Ogni tema trattato ovviamente comporta un'impegnativa attività di ricerca tecnica e di scouting dei talenti. In alcuni casi è più semplice trovare gli speaker adatti perchè già famosi e consolidati; altre volte bisogna essere come dei detective e sfruttare bene il network professionale per individuare i migliori. Infatti cerco sempre di scegliere gli speaker migliori e sono onorato che diano volentieri il loro contributo ai miei eventi. Se è semplice convincerli? Non è mai semplice purtroppo...

Ti capita spesso di organizzare eventi che trattano temi cari al fintech, è un puro caso oppure hai un occhio di riguardo verso questo fenomeno?

Il fintech è uno degli ambiti più prolifici di innovazioni tecnologiche e di business. Il settore sta assorbendo, come mai prima, un'ondata di novità tecnico-legali e di processo e di tool che è difficile trovare in altri settori. Forse per questo è uno degli argomenti che preferisco. A questo poi si aggiunge l'importante attività di regolamentazione in atto per cui non può non essere protagonista dei miei incontri.

Hai mai pensato di fare il live streaming degli eventi?

Mi è stato più volte richiesto e sicuramente su alcune tipologie di evento lo faremo nel prossimo futuro. Io suggerisco però di partecipare in presenza perchè il grande valore aggiunto lo danno le relazioni.

L'evento organizzato sulla PSD2 è stato un vero successo, hai in mente di organizzarne un altro verso la fine dell'anno?

Ti ringrazio del complimento. Si anche io sono stato molto soddisfato di OpenAPI- PSD2 e sto ipotizzando una seconda edizione sempre nello stesso periodo, soprattutto perchè la deadline oramai si avvicina e non sarebbe male capire lo stato dell'arte.

Quali sono i temi cari al fintech per i quali stai pensando di organizzare un evento?

Sicuramente oltre a PSD2 e Intelligenza Artificiale, è in fase di progettazione un nuovo evento sull'Insurtech e la rivoluzione della Connected Insurance. Sono tutti argomenti davvero entusiasmanti per me e spero di trasmettere anche a chi parteciperà queste mie impressioni.

Il prossimo evento sarà sulla blockchain, quali sono gli argomenti che verranno trattati?

Mi fa piacere che me lo chiedi perchè sono molto contento di fare questa seconda edizione sul tema blockchain - la prima è stata esattamente un anno fa. Tratteremo il tema con un occhio molto critico e senza farci trasportare dall'hype che l'anno scorso ha inseguito questo fenomeno. Grazie ad alcuni speaker scelti tra i maggiori esperti del tema e tra manager che hanno già applicato questa tecnologia, si parlerà del nuovo stardard UNI ISO, che è in via di definizione, della regolamentazione EU, della cybersecuirty, della gestione dell'identità e delle grid energetiche e, per poi finire, del binomio blockchain-bitcoin e di cosa è legalmente consentito fare con questa tecnologia. Insomma sarà una giornata alla quale io in primis non vedo l'ora di assistere.


Per chi fosse interessato il 13 aprile a Milano si terrà l'evento sulla blockchain organizzato da Fluel, i posti sono in esaurimento pertanto vi conviene affrettarvi (clicca qui per riservare il tuo posto all'evento). All'evento interverranno: