Evita le paure legate agli acquisti e ai pagamenti online con PayPal

Oggi vi parlo della mia personale esperienza con PayPal e di come è cambiato il mio approccio ai pagamenti digitali da quando mi sono registrato sul loro sito.
Angelo Franco avatar
Angelo Franco
Studente di Digital Innovation & Fintech - Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano
Evitare le paure legate agli acquisti e ai pagamenti online con PayPal

Cos’è PayPal e perché dovrei utilizzarlo?

Il servizio nasce nel 1999 in America, più precisamente negli Stati Uniti, da una fusione tra la società di servizi finanziari online “X.com” fondata di Elon Musk e la compagnia che sviluppava software di sicurezza “Confinity”.

Proprio in nome di questa fusione, PayPal è una società caratterizzata dall’erogazione di servizi che permettono a chi li utilizza di poter pagare online avendo l’assoluta sicurezza e tracciabilità del pagamento.

PayPal, per chi non lo conoscesse, è un servizio estremamente sicuro perché non occorre condividere i dati della carta di credito, prepagata o del bancomat con altri: a chi riceve i soldi e a chi li invia apparirà solo il nominativo (nome e cognome, per intenderci).

Quali sono i vantaggi che posso ottenere dall’utilizzo di PayPal?

Se utilizzi PayPal come metodo di pagamento quando effettui un acquisto, potrai ricevere un rimborso nel caso in cui il prodotto non arrivasse o non corrispondesse alla descrizione del venditore.

PayPal può inoltre elaborare pagamenti in 25 valute e in più di 200 mercati, permettendo agli utenti di poter acquistare in siti internazionali ed eseguendo automaticamente le conversioni per una maggiore praticità.

La loro tecnologia di crittografia avanzata protegge tutte le transazioni e se qualcosa sembra insolito, gli esperti di sicurezza che lavorano per PayPal identificheranno eventuali attività sospette, aiutandoci a proteggerci dalle transazioni fraudolente.

Registrati su Paypal

Se non sei in possesso di un account sul sito Paypal.com, puoi registrarti online in pochissimi passi inserendo i tuoi dati e scegliendo tra l’opzione “Conto Personale” (per i privati) e “Conto Business” (se hai un’attività online con una Partita IVA e vuoi usufruire del servizio anche coi tuoi clienti).

Per fare in modo che PayPal sia un “tramite” nei tuoi pagamenti, però, devi permettere a PayPal di prelevare dalle tue carte (sempre previa autorizzazione da parte tua) l’importo che vuoi pagare e per fare ciò devi registrare le tue carte nell’apposita sezione del tuo profilo.

Una volta effettuata la registrazione sul sito, infatti, puoi procedere alla registrazione delle tue carte prepagate o del tuo conto corrente in totale sicurezza.

PayPal accetta le carte di credito e prepagate dei principali circuiti di pagamento come Visa, Mastercard, Maestro e altri che puoi direttamente leggere sul loro sito cliccando qui.

Come avverrà il pagamento che effettuerò negli store online?

paypal recensione

Seguendo step by step le procedure indicate dal sito per la registrazione delle carte, potrai iniziare ad utilizzare Paypal come “tramite” in ogni transazione: in questo modo quando procederai al pagamento durante i tuoi acquisti online non pagherai inserendo i dati della tua carta ma soltanto selezionando “Paypal” tra le opzioni di pagamento e inserendo e-mail e password scelti durante l’iter di registrazione.

PayPal da quel momento in poi ti proteggerà da ogni eventuale frode e ti rimborserà in caso di mancata consegna del prodotto o erogazione del servizio promesso.

È chiaro, però, che per poter usufruire dei vantaggi e delle protezioni di Paypal dovrai acquistare in siti che lo prevedono come metodo di pagamento alternativo alle carte di credito (ma finora, devo ammetterlo, la maggior parte dei siti in cui ho acquistato lo prevedeva).

Scopri le offerte sul sito Paypal.com

Tra i numerosi vantaggi di questo servizio troviamo inoltre una sezione del sito web dedicata a delle offerte di alcuni siti specifici nei quali, pagando con PayPal, si avrebbe una percentuale di sconto attraverso dei coupon.

Non si tratta dei classici siti semisconosciuti e con prodotti poco interessanti al loro interno da acquistare. PayPal vanta collaborazioni con: Esselunga (supermercati), Genialloyd (assicurazioni), Biofarm (agricoltura sostenibile) e altri importanti e noti marchi.

Capita spesso, infatti, che PayPal elargisca coupon per catene di supermercati (e direi che fare la spesa da casa, in totale sicurezza, e in più con una percentuale di sconto è sicuramente una conveniente combinazione di fattori, no?).

PayPal.me

Ciò che mi ha fatto avvicinare al mondo di PayPal è stato proprio il servizio di Paypal.me. Forse alcuni di voi lo conoscono già, si tratta della creazione di un link legato ad un account di PayPal che permette di inviare denaro o riceverlo.

paypal.me

Paypal.me mi ha salvato dal fastidioso pensiero di dover pagare tramite banconote o monetine varie piccole somme che, comodamente attraverso pochi click, ho inviato al destinatario.

Personalmente utilizzo Paypal.me per piccole cose come inviare la parte di denaro che devo a un amico per aver diviso il conto della cena, o ancora per pagare la mia parte di un abbonamento che condivido con qualcuno.

È un servizio che può essere utilizzato per svariati motivi e permette di inviare piccole e grandi somme evitandoci il fastidio di chiedere l’IBAN per fare un bonifico, ad esempio.

Considerazioni finali sul servizio

Non posso che essere estremamente soddisfatto da un servizio che garantisce sicurezza durante processi spesso poco affidabili come quelli dello shopping online, dove acquistare sereni è sempre una sfida.

PayPal ci permette di essere tutelati durante le nostre transazioni e di essere persino rimborsati in caso di frodi, offrendoci inoltre servizi aggiuntivi come Paypal.me che ci aiuta nella nostra quotidianità.

Mi sono trovato sempre benissimo finora e ho anche scaricato la comodissima app sul mio smartphone, che permette di eseguire tutte le operazioni anche tramite pochi “tocchi”. Voto complessivo al servizio? Assolutamente 10/10.

Angelo Franco avatar
Angelo Franco

Studente di Digital Innovation & Fintech - Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano