La mia esperienza con Satispay

Grazie a Satispay, la app mobile che ti permette di pagare in tutta comodità dallo smartphone, è possibile impostare un budget settimanale di spesa, pagare nei negozi convenzionati, pagare i bollettini postali, il bollo auto senza dimenticare il cashback sugli acquisti. Inizia anche tu a risparmiare in modo smart.
Satispay smart payments

Il mondo del fintech è in perenne fermento ed è sempre più complesso valutare la convenienza di tutti i nuovi servizi che continuano a nascere e diffondersi. 

L’impatto più tangibile che ha il fintech, nella vita di tutti i giorni, è forse nel settore dei pagamenti elettronici

Satispay, una delle società leader in ambito smart payment, è un orgoglio tutto italiano, che, nel tempo, ha saputo conquistare i cuori di molti utenti, facendo breccia anche in coloro che non amavano tanto gestire i pagamenti con queste diavolerie moderne. 

L’app Satispay permette di fare degli acquisti (anche e soprattutto in negozi fisici), di scambiare soldi tra amici, di effettuare ricariche telefoniche e tanto altro. Il tutto, in maniera istantanea e intuitiva, utilizzando semplicemente il tuo smartphone

Come iniziare con Satispay 

La registrazione è veramente semplice. Ti bastano la carta di identità, il codice fiscale e l’IBAN da/verso cui transiterà il denaro. In pochi minuti, il tempo di fare una foto al documento e di inserire i dati richiesti, e la registrazione è avvenuta. 

Dopo qualche giorno, di verifiche e di controlli interbancari (ma tu non dovrai comunicare nulla alla tua banca), il servizio sarà attivo. 

Devi, a quel punto, fissare il tuo budget settimanale: sarà come avere una riserva di denaro online, da cui verranno scalati i soldi, quando pagherai, e in cui verranno accreditati, quando invece riceverai denaro. 

Ogni settimana questa riserva si resetta: se hai un credito superiore al tuo budget prefissato, ti viene bonificata la differenza sul tuo conto bancario. Caso contrario, se hai meno credito, ti verrà prelevata dal tuo conto una somma tale da riportarti ad avere il budget iniziale. 

Se vuoi approfondire meglio il tutto, ti consiglio di leggere la guida su Satispay. Io voglio soffermarmi principalmente su esempi pratici, della vita di tutti i giorni, per dimostrarti quanto il servizio di Satispay è comodo e, in certe situazioni, ancora più conveniente delle carte o del denaro fisico. 

Satispay nella vita di tutti i giorni 

E’ sera e, per chiacchierare un po', mi suggerisci una cena easy con pizza e birra. Ti raggiungo. Complimenti, hai scelto un bel locale! A fine serata, io ho speso 10 euro, ma, maledizione, ho dimenticato il portafogli a casa. Poco male: ti giro i 10 euro tramite Satispay e poi al conto totale ci pensi tu alla cassa. 

La tua app segna ora 110 euro. Ci sono i 100 euro di budget settimanale che avevi fissato, più i 10 euro che ti ho dato io. 

Ad inizio della prossima settimana, salvo altri movimenti, Satispay bonificherà sul tuo conto bancario i 10 euro di differenza e poi si ripartirà con il solito budget. 

Attenzione: avremmo potuto pagare entrambi con Satispay direttamente alla cassa, se solo il locale avesse attivato l’account Business di Satispay... La pizza era buona, ma nel prossimo esempio scegliamo un locale più al passo coi tempi, per favore! 

Tutta questa storia nasconde alcuni passaggi, magari scontati, che però vale la pena sottolineare. 

Non abbiamo pagato commissioni per questo scambio di denaro. Non ci saranno costi nemmeno quando avverrà il saldo, in positivo o in negativo, con la nostra banca. 

Se il negoziante avesse avuto Satispay Business, avrebbe pagato solo 20 cent, perchè la transazione complessiva superava i 10 euro. Probabilmente per un pagamento con il POS avrebbe dovuto sostenere una commissione maggiore. 

Altro fattore: abbiamo pagato in maniera smart, dematerializzata, ma non abbiamo mai comunicato a nessuno il nostro numero di carta di credito. Per chi tiene alla riservatezza e alla sicurezza, è sicuramente un plus. 

Per attivare Satispay, come hai visto, serve solo il tuo codice IBAN, per definire le tue coordinate finanziarie. E la cosa bella di tutto questo è che, se anche un malintenzionato finisse in possesso di questo dato, non ha la possibilità di rubarci del denaro. Nel caso peggiore, potrebbe farci un bonifico! 

Per avere Satispay non serve quindi avere la carta di credito e questa è una buona notizia per chi non può, o non vuole, attivarne una. 

La convenienza del Cashback 

Per farsi amare ancora di più, Satispay si è inventata il Cashback che, in pratica, è il rimborso di una parte dei soldi spesi per un acquisto. Tu compri e, per esempio, ti torna indietro il 10%. 

Ciascun negozio può fissare, a suo piacimento, una percentuale di Cashback riservata a tutti i clienti, così come solo ai nuovi. E’ a discrezione dell’esercente. Può anche impostare un cashback incrementale, che aumenta ogni volta che il cliente torna. 

Di fatto, ci sono quindi negozi dove avrai uno sconto solo se paghi con Satispay

Ma attenzione perché, periodicamente, ci sono delle iniziative pubblicitarie e promozionali che offrono un Cashback indistintamente a tutti, se vengono rispettate alcune condizioni. Esempi recenti? 

● un cashback tra 1 e 3% sugli acquisti, per coloro che fissano un budget a 200 euro

● un cashback del 20% su ogni acquisto fatto di venerdì 

In entrambi i casi è stata un’ottima occasione di risparmio. Bastava concentrare gli acquisti di venerdì oppure alzare il budget settimanale. 

Nota bene che alzare il budget non significa assolutamente dover spendere quei soldi. In pratica era come dire che i negozi facevano lo sconto a tutti quelli con 200 euro in tasca, indipendentemente da quanto spendevano. 

Tieniti sempre aggiornato, perchè con Satispay promozioni di questo tipo sono sempre state frequenti. 

Adesso che ci penso, nel prossimo esempio andremo a prendere la pizza in un locale che ci offre un Cashback, magari di venerdì, magari con 200 euro in tasca. 

I nuovi servizi di Satispay 

L’app di Satispay, nel tempo, ha regalato sempre nuovi servizi e sorprese

Al momento, dal menu principale, puoi pagare bollettini postali, bollo auto e moto, ma anche tasse e multe tramite PagoPA. 

Puoi anche fare delle donazioni, oppure confezionare una busta regalo “virtuale” per un amico, che la potrà aprire solo nel giorno impostato. 

E’ molto interessante anche la funzionalità “Risparmi”, che permette un accantonamento forzato di una quantità di denaro, nelle modalità che preferisci. Puoi scegliere di risparmiare i Cashback ricevuti, alcuni spiccioli dopo ogni acquisto, oppure semplicemente prelevare periodicamente una somma dal conto. 

Questa è una funzionalità utile per chi ha bisogno di uno stimolo per risparmiare: questi soldi saranno segregati dalla tua disponibilità su Satispay, ma ovviamente potrai liberarli quando vuoi, senza alcun costo aggiuntivo. 

E’ facile immaginare che, in futuro, verrà introdotta la possibilità di investire automaticamente questi risparmi, sicuramente tramite strumenti a costo minimo, nel rispetto dello stile Satispay. 

E’ cambiato qualcosa nella tua vita? 

Mi vengono in mente tutte le volte che, dopo una partita di calcetto, si doveva andare ad inseguire la gente per farsi dare la quota del campo. C’era sempre l’amico che tirava fuori la banconota da grosso taglio e io impazzivo per dare il resto. Per non parlare di quelli che accumulavano i debiti. 

Con Satispay questo non succede più. Addio conteggio e saldo di tutte i micro pagamenti tra amici, oggi basta un app

L’utilizzo di sistemi di pagamento semplici, smart e a costo zero ha in qualche modo cambiato qualche tua abitudine? Sei riuscito a velocizzare o automatizzare alcune situazioni che prima gestivi personalmente? 

Agostino Carbone avatar
Agostino Carbone

Appassionato di finanza, informatica e tecnologia, trovo nel Fintech il riassunto perfetto dei miei interessi. Divoratore di saggi di economia, ho incontrato il mio "Cigno nero" quando decisi di investire per la prima volta i miei soldi in borsa... e dopo poche ore fu annunciato il fallimento di Lehman Brothers.