Dietrofront nel fintech: Visa ferma l'aquisizione di Plaid

Visa leader mondiale nei pagamenti digitali rinuncia all'operazione di acquisizione di Plaid, decisive le pressioni del Dipartimento di Giustizia.
dietrofront visa acquisizione plaid

Visa ha rinunciato all'intenzione di acquisire Plaid per 5,3 miliardi di dollari dopo che il Dipartimento di Giustizia ha contestato l'accordo in una causa antitrust. Avevamo già parlato della vicenda in questo articolo.

A novembre, il Dipartimento di Giustizia ha citato in giudizio Visa per bloccare l'acquisizione della startup fintech, sostenendo che avrebbe consentito al gigante dei pagamenti di mantenere il monopolio per quanto riguarda gli addebiti online. Plaid, ha affermato il Department of Justice (DOJ), stava sviluppando una piattaforma che avrebbe sfidato Visa.

Il Presidente e CEO di Visa Al Kelly ha dichiarato che credeva che le società sarebbero emerse vittoriose nella battaglia legale poiché la tecnologia di Plaid era complementare e non competitiva. Ma un contenzioso prolungato richiederebbe un "tempo considerevole per risolvere completamente tutte le questioni aperte".

Prima dell'acquisizione da parte di Visa, Plaid aveva accumulato più di 300 milioni di dollari di finanziamenti da fondi di venture capital e banche di investimento, tra cui Andreessen Horowitz, NEA e Goldman Sachs. La tecnologia della startup collega tra di loro varie app fintech a banche e altre piattaforme e Plaid è diventata de facto la più grande società di aggregazione di dati finanziari negli Stati Uniti, secondo il DOJ. Il tentativo di acquisizione di Visa sarebbe stato presumibilmente una mossa per eliminare questa crescente concorrenza.

"Ora che Visa ha abbandonato la sua fusione anticoncorrenziale, Plaid e altri futuri innovatori fintech sono liberi di sviluppare potenziali alternative ai servizi di addebito online di Visa", ha affermato Makan Delrahim, il principale funzionario antitrust del DOJ. "Con una maggiore concorrenza, i consumatori possono aspettarsi prezzi più bassi e servizi migliori".

In una dichiarazione, l'amministratore delegato di Plaid Zach Perret ha affermato che la società continuerà a collaborare con Visa come investitore e partner e si concentrerà sul supporto dei milioni di consumatori che ora si affidano alla fintech. L'anno scorso, Plaid ha aumentato la sua base di clienti di oltre il 60% e ha aggiunto centinaia di banche alla sua piattaforma, ha affermato Perret.

Quando è stato annunciato lo scorso gennaio, l'accordo Visa-Plaid era sulla carta una delle più grandi exit fintech mai registrate.