Di che umore sono i mercati? investire al tempo dei social

Alessandro Greppi, PhD avatar
Alessandro Greppi, PhD
SIAT (Italian Society of Technical Analysis) Member
social

In questo post parliamo di:

  • come i social network influenzano l'attività di trading sui mercati
  • ruolo della tecnologia nel mondo degli investimenti sempre più importante
  • strumenti a supporto dell'attività di investimento

Negli ultimi anni il termine "sentiment analysis" ha attirato sempre più l'attenzione del pubblico come mostra anche una semplice ricerca su Google Trends (di cui abbiamo già parlato in questo articolo).

sentiment analysis

Generalmente il termine "sentiment" si riferisce all'attitudine manifestata da un singolo soggetto nei confronti di un determinato argomento. Quando si parla di trading, questo termine è associato ad un indicatore direzionale che consente di comprendere se acquistare o vendere una particolare azione in base all'umore del mercato. Secondo la convenzione, un titolo dovrebbe essere acquistato in scia a informazioni positive mentre in caso di informazioni negative dovrebbe essere venduto o evitato. Questo approccio si regge assumendo semplicemente che le informazioni favorevoli al business di una società spingono i trader a comprare le sue azioni determinando così un rialzo dei prezzi. Al contrario, le notizie negative dovrebbero diffondere un sentimento di paura che porta gli investitori a vendere questi titoli, affossando così il prezzo delle azioni.

Come esseri umani, possiamo interpretare abbastanza velocemente l'impatto di una certa notizia su un singolo titolo. I problemi sorgono quando si ha la necessità di allargare la base analizzata. Studi scientifici riportano che in media un adulto è in grado di leggere 300 parole al minuto e che quindi sono necessari circa 2 minuti per leggere un articolo di 600 parole. Inoltre, le stime rivelano che nell'arco di 2 minuti, 10 società quotate sul mercato americano possono essere oggetto di almeno 100 articoli e di circa 100.000 citazioni sui social. Un investitore, anche se molto esperto, non sarà mai in grado di analizzare tutte queste informazioni ed è proprio in questa situazione che il cloud computing consente di compiere analisi che possono fare la differenza rendendo possibile l'estrazione di un segnale positivo. 

Con il cloud computing si indicano una serie di tecnologie che permettono di elaborare, archiviare e memorizzare dati grazie all'utilizzo di risorse hardware e software distribuite nella rete. 

Si può quindi affermare che la contaminazione tecnologica fornisce sicuramente uno strumento in più ai trader, in particolare a quelli con orizzonti temporali molto brevi, che finora basavano le loro strategie principalmente su due fattori: prezzi e volumi scambiati. Non sembrano comunque essere immuni dall'ondata innovativa anche le strategie basate sui fondamentali aziendali dato che ormai fanno sempre più affidamento a informazioni in tempo reale. Anche in questo caso la sentiment analysis si sposa perfettamente con questo approccio e consente di raggiungere migliori performance risk adjusted rispetto alle tecniche più convenzionali. 

Grazie a questa analisi possiamo constatare come il mondo degli investimenti, in particolare quello degli hedge funds, ha iniziato a fare proprie le numerose innovazioni portate sul mercato da numerose startup come ad esempio iSentium, Kensho, HedgeChatter o Cityfalcon. Si può quindi affermare che quasi certamente questo trend vivrà una ulteriore accelerazione nel prossimo futuro poiché gli investitori cercheranno in tutti i modi di crearsi un vantaggio sui propri concorrenti puntando sull'innovazione. 

Se ti è piaciuto questo post, condividilo con i tuoi contatti e clicca su follow nella categoria investimenti, in questo modo riceverai una newsletter personalizzata con le ultime novità del settore. 

Alessandro Greppi, PhD avatar
Alessandro Greppi, PhD

SIAT (Italian Society of Technical Analysis) Member and Lecturer @ Master in Technical Analysis of Financial Markets (Data Science module) held by SIAT ( https://bit.ly/2NqWHPr )