Come e perché inserire l'investimento in startup nel mio portafoglio?

Pur essendo un’azione rischiosa, investire in startup può essere molto gratificante, sia dal punto di vista finanziario che per la possibilità concreta di aiutare giovani imprenditori.
Come e perché inserire l'investimento in startup nel mio portafoglio

Una delle mosse di finanza personale più importanti che si possono fare è iniziare a investire, inserendo nel proprio portfolio investimenti in startup, azione che, se mai fatta in precedenza, può sembrare complicata e rischiosa.

In questo articolo spiegheremo brevemente perché iniziare a investire in startup e creare un portafoglio di investimento è importante, anche se non si ha alcuna esperienza in finanza.

Investire in startup

Investire in startup è diverso dall'investire in azioni od obbligazioni: è più un investimento nelle persone che in un'impresa e il rischio è molto alto, considerato l’alta possibilità di fallimento delle startup nei primi anni di attività.

Cominciamo con una spiegazione di cosa sia investire e perché è così importante. Investire di solito può portare una serie di vantaggi: ci si aspetta, per esempio, che quel bene aumenti di prezzo nel tempo e si sia in grado di trarne profitto nel frattempo sotto forma di dividendi.

Fortunatamente negli ultimi anni avviare un portafoglio di investimenti è diventato più facile.

Infatti, è più facile che mai oggi per gli investitori espandere i propri portafogli al di là del tradizionale mix di azioni e obbligazioni, ma investire nell’ecosistema startup è anche un'opportunità per investire in progetti che si allineano con i propri obiettivi, portando innovazione.

Le startup infatti sono intrinsecamente organismi innovatori e mentre le organizzazioni più consolidate hanno solitamente programmi dedicati all'innovazione, sia sotto forma di budget rivolto alla ricerca e sviluppo o veri e propri programmi di innovazione aziendale, spesso l’essenza innovatrice, in questi programmi, è in realtà assente.

E’ uno dei motivi per cui investire in startup è considerata una scommessa ad alto rischio. Allo stesso tempo però, se eseguito nel modo giusto, può produrre rendimenti esponenziali rispetto ad altri investimenti più tradizionali.

L'approccio all’investimento

Considera alcune cose importanti da considerare prima di investire in una startup, come comprendere a fondo non solo il problema che la startup sta risolvendo, ma anche perché quel problema esiste e perché ora è il momento per una soluzione; inoltre non fissarti sulle previsioni finanziarie, comprendi i fattori che determinano la crescita della startup e l'acquisizione di clienti.

Per la maggior parte degli investitori, le startup costituiscono una piccola parte del loro portafoglio complessivo per una buona ragione. Tuttavia, spesso sono questi stessi investimenti a fornire il maggior valore sociale.

Tieni a mente questi punti quando decidi di investire in startup costruendo il tuo portfolio di investimenti:

  • Costruisci un portfolio di investimenti equilibrato: proprio come un investitore esperto in azioni non metterebbe mai tutte le sue risorse in un singolo titolo, non mettere tutti i tuoi soldi in una startup, ma diversifica.
  • Inizia investendo in un settore che conosci bene: la soluzione migliore è sceglierne uno in un'area commerciale che conosci bene.
  • Investi su un portale di equity crowdfunding.
  • Fai le tue ricerche prima di investire: le startup sono aziende private, pertanto spetta a ogni potenziale investitore chiedere e leggere il business plan, gli ultimi bilanci e il pitch di presentazione.
  • Pensa a lungo termine: è molto più facile acquistare azioni in una startup che venderle. Una volta investito, non dovresti aspettarti alcun ritorno fino al primo evento di "liquidità" in 3-5 anni, forse più a lungo.

In sintesi, pur essendo un’azione rischiosa, investire in startup può essere molto gratificante, sia finanziariamente, sia per la possibilità di aiutare davvero qualcuno con un grande potenziale di crescita.

Il ciclo della vita che si verifica in natura - moltiplicazione, crescita, maturità, decadimento e ricostituzione - è lo stesso che si verifica nel business. In ogni settore e in ogni paese, si sta assistendo a un tasso di cambiamento in accelerazione esponenziale, guidato soprattutto dalla tecnologia. Sia che la nostra motivazione a investire nelle startup sia una risposta al mercato o la possibilità di cogliere nuove opportunità, non abbiamo altra scelta che puntare sul futuro.