Coinbase permette agli utenti PayPal l'acquisto delle criptovalute

Dopo aver collegato gli account di Coinbase e quello di PayPal, gli utenti possono acquistare criptovalute direttamente dall'exchange.
Coinbase e PayPal

Continua la corsa delle criptovalute per diventare mainstream. Oggi un altro importante segnalo è arrivato per tutte quelle persone, imprese e realtà che sono scettiche rispetto a questo trend.

A partire da oggi, gli utenti PayPal residenti negli Stati Uniti possono collegare i propri account a Coinbase, uno dei principali exchange americani che si è quotato da qualche settimana al Nasdaq. Questa nuova feature faciliterà l'acquisto delle criptovalute attualmente listate su Coinbase, tra le più importanti e chiacchierate valute digitali troviamo Bitcoin e Ether.

Prima di questa novità, per acquistare criptovalute gli utenti dovevano spesso utilizzare una carta di debito o un metodo più dispendioso in termini di tempo come per esempio un bonifico bancario. Con l'aggiornamento di oggi, Coinbase dice che permetterà acquisti "istantanei".

La rapidità e la velocità di esecuzione degli acquisti e delle vendite di criptovalute su un mercato molto volatile è sicuramente uno strumento utile messo a disposizione degli utenti ma significa anche che tagliando di mezzo un passaggio o un intermediario, c'è una piattaforma in meno che entra in possesso dei tuoi dati finanziari del tuo conto bancario e di debito.

Per collegare l'account PayPal a quello di Coinbase, gli utenti residenti negli Stati Uniti dovranno cercare l'opzione "Aggiungi un metodo di pagamento" quando acquistano una criptovaluta all'interno dell'app. A condizione che l'utente si sia registrato con la stessa email sia a Coinbase che a PayPal, sarà più o meno in grado di operare fin da subito. In caso contrario, sarà necessario attivare l'autenticazione a due fattori di PayPal.

satoshi coinbase

Per PayPal, questo è solo l'ultimo esempio del suo recente interesse al mondo delle criptovalute. Lo scorso autunno, PayPal ha annunciato che avrebbe permesso ai suoi utenti di acquistare e vendere Bitcoin, Litecoin, Ether e Bitcoin Cash. Più recentemente, ha consentito ai suoi clienti di effettuare il check-out anche con valute digitali. Quando PayPal ha annunciato per la prima volta la mossa, il CEO Dan Schulman ha affermato che la società aveva intenzione di incoraggiare l'adozione globale delle criptovalute.

Coinbase dal canto suo ha dichiarato che nei prossimi mesi amplieranno la possibilità di acquistare criptovalute utilizzando fondi PayPal in più Paesi. I prelievi di contanti su PayPal sono già disponibili negli Stati Uniti, in Canada, nell'Unione Europea e nel Regno Unito.

L'annuncio di Coinbase e PayPal stride con il comunicato rilasciato da Consob e Banca d'Italia che hanno richiamato l'attenzione della collettività, e in particolare dei piccoli risparmiatori, sugli elevati rischi connessi con l'operatività con le criptovalute che possono comportare la perdita totale o perdite delle somme di denaro utilizzate.

Al momento, l'Unione Europea non si è ancora dotata di un quadro regolamentare unitario in ambito europeo con rispetto al mondo cripto. Questo significa che l'acquisto di criptovalute non è soggetto alle norme in materia di trasparenza dei prodotti bancari e dei servizi di investimento e continua a essere sprovvisto di specifiche forme di tutela dei consumatori.