Appuntamento al ForumBanca

Forumbanca, l’evento giunto alla decima edizione che rappresenta il più importante appuntamento per la comunità finanziaria italiana.
Fintech industry

ForumBanca, l'evento giunto alla decima edizione, rappresenta il più importante appuntamento per la comunità finanziaria italiana. 

Da segnarsi assolutamente sul calendario è l'appuntamento del 27 settembre per quella data è infatti programmata a Milano la decima edizione di ForumBanca, il più importante evento della comunità finanziaria italiana. si terrà la decima edizione di , il più importante evento della comunità finanziaria italiana. 

La grande novità di quest'anno è il Fintech Smart Village, dove le principali startup fintech italiane ed estere si incontreranno per presentare le proprie soluzioni e per parlare dei possibili futuri sviluppi del settore bancario, anche alla luce delle prossime regolamentazioni, sempre più incombenti. Tra queste, la PSD2 e la GDPR.

PSD2 e TPPs: un po' di chiarezza

Per quanto riguarda la PSD2, di cui abbiamo già avuto modo di parlare, è importante sottolineare che questa normativa porterà con sé cambiamenti fondamentali nel settore: permetterà infatti l'accesso a nuovi operatori, che quindi renderanno possibili servizi alternativi nell'ambito dei pagamenti. E difatti l'acronimo inglese TPPs significa Third Party Payments Service Providers. Gli Stati membri dovranno recepire la direttiva nella legislazione nazionale entro il 13 gennaio 2018.

I TPPs vengono generalmente catalogati come Account Information Service Providers (AISP) o come Payment Initiation Service Provider (PISP). Gli AISP potranno collegarsi ai conti correnti bancari per recuperare informazioni: verranno utilizzati dagli utenti per esempio per avere una visione d'insieme della propria situazione finanziaria, collegando tra loro anche più conti correnti e/o servizi. I PISP permetteranno invece di effettuare una transazione di pagamento dal proprio conto verso quello di un altro soggetto mediante un software che collegherà i due account bypassando l'utilizzo della carta di credito. Il diritto alla portabilità dei dati in tutti i settori implementerà la concorrenza e l'innovazione equa nei servizi. Nel settore finanziario sarà obbligatoria a partire dal 2018 e i suoi impatti sono ancora tutti da valutare: ad ogni modo, per intuirne l'importanza, basti pensare a cosa la portabilità (per esempio da un numero o da un operatore all'altro) ha comportato nel settore delle telecomunicazioni.

Che cos'è la GDPR?

La GDPR (come del resto suggerisce il suo acronimo, General Data Protection Regulation) è il regolamento generale sulla protezione dei dati: entrerà in vigore nel maggio del 2018 e prevede che ogni cittadino abbia il diritto sia di sapere come vengono utilizzati i propri dati personali sia di richiederne la completa cancellazione su esplicita richiesta. Definisce inoltre come i dati privati possono essere esportati al di fuori dell'UE e unificano la normativa per tutti gli Stati dell'UE.

I dati personali devono essere trasferibili da un sistema di elaborazione elettronico a un altro; per far ciò è necessario avere un formato elettronico comune. Tale passaggio è definito dall'articolo 18 del GDPR, che obbliga le banche a creare interfacce di comunicazione aperte con altre imprese di servizi finanziari; in questo modo si consente agli utenti finali di tenere sotto controllo i propri dati personali e l'uso che ne viene fatto, limitandone così lo sfruttamento e la vendita a imprese terze non autorizzate previamente dagli utenti stessi.

ForumBanca, l'occasione giusta per confrontarsi

Sono tanti i temi di cui si discuterà in occasione di ForumBanca e questo grazie alla partecipazione e il supporto delle principali fintech italiane. Noi di Fintastico abbiamo contributo alla selezione delle startup da invitare e conduciamo due panel all'interno dell'evento. 

ForumBanca ha infatti riconosciuto Fintastico come l'anello di congiunzione tra il settore bancario e l'ecosistema fintech: l'obiettivo finale è creare importanti opportunità di business sia per le istituzioni finanziarie tradizionali sia per le startup fintech, ma sopratutto per il consumatore finale, ovvero tutti noi!

Numerose e tutte interessanti le start-up a ForumBanca

modeFinance: l'approccio ingegneristico applicato alla finanza tradizionale. Ecco quindi che big data, analytics e machine learning vengono utilizzati per il credit risk management, sviluppando così una metodologia esclusiva chiamata MORE per la valutazione del rating, sia delle aziende che delle banche. modeFinance è la prima fintech rating agency Europea.

AdviseOnly: è una piattaforma di investimento digitale che offre alle aziende finanziarie soluzioni innovative che vanno dal robo-advisory in white labeling, a strumenti di customer engagement, alla comunicazione digitale di nuova generazione.

Credimi: si tratta di un prodotto finanziario digitale, facilmente accessibile a ogni azienda, che permette di rendere liquido il capitale circolante: grazie a esso, qualsiasi fattura verso aziende italiane può essere presentata per l'anticipo on line e liquidata entro 48 ore, senza inviare o compilare alcun documento, il tutto senza muoversi dal proprio ufficio. Credimi poggia su fondi che permettono di avere a disposizione 100 milioni di euro di finanziamenti: da gennaio, ne sono già stati erogati 13 milioni a favore di 80 clienti. 

Ekuota: è una piattaforma web in grado di offrire gli strumenti più idonei e tecnologicamente avanzati per la gestione della tesoreria e della finanza d'azienda, oltre agli strumenti di valutazione quotidiana dei mercati finanziari internazionali.

Da segnalare poi le realtà estere:

Housers: questa piattaforma online di crowdlending real estate già affermata in Spagna è appena sbarcata anche in Italia. L'obiettivo? Rendere più accessibile a chiunque il mercato immobiliare, dando la possibilità di investire su uno o più immobili partendo da un capitale di 50 euro. 

Spixii: la società permette ad assicurazioni e broker di essere sempre disponibili per i clienti grazie a un agente automatizzato che risponde su Facebook, Messenger e Skype. In questo modo viene decisamente migliorata la customer experience. 

Oval Money: è una app educativa legata al conto corrente bancario e alla carta di credito che si propone di dare aggiornamenti e statistiche in tempo reale sulle abitudini dell'utente per aiutarlo ad accumulare risparmi in un salvadanaio digitale gratuito attraverso depositi settimanali.

Euklid: nata con l'intento di rivoluzionare il mondo della gestione del risparmio, si basa su un sistema di Intelligenza Artificiale che studia la psicologia dei mercati e offrire ottime soluzioni di investimento. Grazie poi all'utilizzo della Blockchain, i clienti hanno modo di vedere l'operatività in completa trasparenza. Euklid non fa pagare alcuna fee di ingresso e guadagna in proporzione a quanto lo fa anche il proprio cliente. 

Per onor di cronaca, segnaliamo che le ultime tre start up, pur essendo basate geograficamente all'estero, hanno spirito e cuore italiano: la maggior parte dei loro membri sono infatti nostri connazionali.